,,

Coprifuoco e riaperture, cosa può cambiare: la mozione di Lega-Fi

Attesa per il verdetto sul coprifuoco: a che ora potrebbe slittare e cosa potrebbe cambiare

La decisione su coprifuoco e riaperture arriverà lunedì prossimo. Lo comunica con una nota Palazzo Chigi che, nonostante il pressing anche interno delle ultime ore, mantiene la rotta e fissa per il 17 maggio la cabina di regia con le forze dell’esecutivo nel quale si deciderà cosa fare del limite alla libertà di circolazione alle 22.

I temi degli allentamenti sono stati al centro dell’incontro di oggi a Palazzo Chigi tra il Premier Mario Draghi e i capigruppo della maggioranza. Sul tavolo, oltre al decreto Sostegni, c’è stata l’ipotesi di cambiare alcuni parametri dell’indice Rt e il possibile spostamento dell’orario del coprifuoco. Il pressing del centrodestra sul tema è stato forte.

Coprifuoco, possibile spostamento di un’ora

In merito al coprifuoco, si fa sempre più insistente l’ipotesi di spostare di un’ora il divieto di uscire la sera: attualmente è fissato alle ore 22 e in seguito alla cabina di regia potrebbe slittare alle 23. Le Regioni, infatti, hanno presentato al governo una proposta in cui chiedono di accorciare di un’ora il divieto di circolazione.

L’intenzione di Mario Draghi, come anticipato dal Corriere della Sera, sarebbe quella di non voler andare oltre. Esclusa, per il momento, l’ipotesi di eliminare del tutto questa restrizione.

Sulla questione si è espresso anche Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ai microfoni di “Radio anch’io” su Rai Radio 1: “Sul coprifuoco sono convinto che già da questo lunedì ci possano essere le condizioni per un allentamento. Oggi ci sono assolutamente le condizioni, i dati della pandemia sono positivi come quelli del piano vaccinale”.

Le richieste di Lega, Fi, Iv e M5s

Al termine della riunione odierna a Palazzo Chigi, quando il premier Mario Draghi aveva già lasciato il vertice con i capi delegazione delle forze di maggioranza, è stato chiesto al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli, di convocare una nuova cabina di regia già venerdì, ma stavolta per discutere dettagliatamente sul coprifuoco e sulle eventuali misure di allentamento sulla stretta anti Covid. Obiettivo: stimolare nuove aperture. La richiesta sarebbe stata avanzata, spiegano fonti di governo all’Adnkronos, da Fi, Lega, Iv e dal M5S.

Riaperture: la mozione del centrodestra

Riaprire ciò che ancora è chiuso, stop coprifuoco alle 22, serrande alzate nei centri commerciali anche nel fine settimana, via libera alle cerimonie, impianti sportivi attivi a partire dagli stadi. Sono solo alcune delle richieste del centrodestra contenute in una mozione presentata al Senato.

L’obiettivo – informa la Lega – è quello di imprimere un’accelerata alla riapertura in sicurezza di tutte le attività e alla conseguente ripresa economica del Paese.

Indice Rt e parametri, cosa potrebbe cambiare

Oltre allo spostamento dell’orario per il coprifuoco, dall’incontro con le Regioni (previsto per domani) potrebbe emergere anche una novità sull’indice Rt. Il portavoce del Comitato tecnico scientifico, Silvio Brusaferro, sta lavorando alla revisione dei parametri assieme ai tecnici delle Regioni che temono nuove chiusure per colpa di un alto indice Rt.

In queste ore si starebbe delineando una soluzione che darebbe un ruolo più importante all’incidenza e all’Rt ospedaliero che non farebbe scattare con facilità la fascia arancione per chi è in bilico.

VirgilioNotizie | 11-05-2021 17:45

Nuove riaperture, Draghi accelera: cosa cambia nel calendario Fonte foto: ANSA
Nuove riaperture, Draghi accelera: cosa cambia nel calendario
,,,,,,,