,,

IPhone 12, attenzione al pacemaker: l'Iss lancia l'allarme, ecco cosa bisogna fare

Uno studio dell'Iss approfondisce i rischi che corrono i portatori di pacemaker in possesso di un iPhone 12

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’Istituto superiore di sanità ha condotto uno studio, pubblicato sulla rivista Pacing and Clinical Electrophysiology, che delinea alcune problematiche che potrebbero scaturire negli utenti dotati di pacemaker che utilizzano un iPhone 12. In un comunicato stampa, l’Iss rileva che “in rari casi, se lo smartphone viene tenuto a meno di un centimetro dal cuore, il magnete presente nell’iPhone 12 può attivare l’interruttore magnetico di pacemaker e defibrillatori impiantabili”.

iPhone 12 e pacemaker, l’Iss: “Attenersi alle indicazioni di Apple”

L’Iss sottolinea che è “molto importante attenersi alle indicazioni fornite dai produttori di dispositivi medici e della Apple stessa, secondo cui deve essere mantenuta una distanza di almeno 15 cm tra un telefono cellulare e il dispositivo”.

Lo studio è stato effettuato dopo che, nel febbraio 2021, alcuni dati rilanciati dalla stampa non specializzata suggerivano la possibilità che il magnete presente nello smartphone potesse attivare l’interruttore magnetico nel pacemaker, disattivando la terapia in caso di aritmia ventricolare.

iPhone 12 e pacemaker, i risultati dello studio dell’Iss

L’Iss ha quindi condotto il primo studio in laboratorio per verificare se effettivamente il campo magnetico dell’iPhone 12 potesse effettivamente interferire su un ampio set di dispositivi impiantabili cardiaci.

A margine delle osservazioni, è stato provato che i magneti all’interno di iPhone 12 attivano la modalità magnetica nei dodici dispositivi testati fino a una distanza di 1 cm.

iphone 12Fonte foto: ANSA/APPLE INC.
Alcuni modelli di iPhone 12

iPhone 12 e pacemaker, cosa bisogna fare per non correre rischi

Pertanto, a conclusione dello studio, “considerate le implicazioni legate all’attivazione dell’interruttore magnetico”, l’Iss suggerisce “di seguire le indicazioni di Apple relative alla distanza di sicurezza di 15 cm, ampiamente compatibile con i risultati ottenuti da questo lavoro e in linea con le indicazioni fornite da i produttori di dispositivi cardiaci impiantabili”.

Nel comunicato stampa, visionabile sul sito dell’Iss, si precisa che “l’attivazione della modalità magnetica è stata osservata solo in alcune specifiche posizioni dell’iPhone rispetto al dispositivo e che nella maggior parte delle posizioni il fenomeno non si innesca“.

Tuttavia, per ridurre al minimo i rischi di sollecitare involontariamente i defibrillatori impiantabili, è sconsigliato posizionare l’iPhone 12 nel taschino interno della giacca, o comunque in prossimità del cuore.

In conclusione, i ricercatori suggeriscono di informare il paziente di questa caratteristica dell’iPhone 12, un elemento che va tenuto in considerazione in previsione di un acquisto di questo o di futuri modelli.

iphone Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,