,,

L'eruzione vulcanica in Islanda minaccia Grindavik, la lava verso le case: "Situazione terrificante"

Una nuova eruzione vulcanica a Grindavik in Islanda ha reso ancora più preoccupante la situazione, rendendo necessaria l'evacuazione degli abitanti

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Resta alta la preoccupazione in Islanda a causa dell’eruzione vulcanica a Grindavík, città a sud-ovest della capitale Reykjavik. La premier Katrín Jakobsdóttir ha parlato di “situazione terrificante”, anche se al momento non ci sono segnalazioni di vite in pericolo. La città di Grindavík è stata evacuata, e come testimoniato da diversi video, la lava ha raggiunto anche alcune abitazioni. Il presidente islandese Gudni Johannesson ha specificato che il traffico aereo non sarà interrotto, ma che alcune infrastrutture sono a rischio. Al momento i geoscienziati stanno valutando la situazione, soltanto parzialmente ridimensionata nella giornata di lunedì 15 gennaio.

Il video dell’eruzione vulcanica a Grindavik in Islanda

La lava ha iniziato a fuoriuscire nuovamente sulla penisola di Reykjaness, portando il Dipartimento di pubblica sicurezza della polizia nazionale a dichiarare lo stato di emergenza. Al mattino di domenica 14 gennaio, una crepa si è pericolosamente aperta a nord di Grindavìk, con il magma capace di lambire e in alcuni casi distruggere delle abitazioni.

Intervenendo sull’account X, il presidente islandese Gudni Johannesson ha chiarito che non ci sono perdite umane né vite in pericolo, a differenza delle infrastrutture che sono a rischio. Allo stesso tempo, è stata esclusa l’interruzione del traffico aereo.

nuova eruzione vulcanica Grindavik IslandaFonte foto: ANSA

L’eruzione a Grindavik è stata descritta come “terrificante” dalla premier islandese Katrín Jakobsdóttir

Il monitoraggio dell’eruzione

Nella giornata di lunedì 15 gennaio, il monitoraggio dell’eruzione ha confermato un rallentamento della fuoriuscita di lava dalla crepa settentrionale, mentre il flusso si è interrotto da quella meridionale.

Sebbene questa sia una notizia positiva, allo stato attuale polizia e protezione civile professano cautela in merito alla regressione del fenomeno, che per quanto noto e frequente in una terra come l’Islanda, presenta una certa dose di imprevedibilità.

Le case in fiamme per la lava a Grindavik

La città di Grindavik è stata evacuata nella notte fra sabato e domenica, anticipando quanto programmato in precedenza. Un’azione che si è rivelata provvidenziale, considerando ciò che poi è accaduto in zona nelle ultime ore.

Attraverso le immagini fornite dalle webcam, gli abitanti della cittadina, seppur salvi, hanno dovuto assistere alla distruzione delle loro case, letteralmente “mangiate” dalla lava. L’eruzione è stata descritta da alcuni esperti come la più grave degli ultimi 50 anni in Islanda.

“È spaventoso vedere quanto sia vicina l’eruzione a Grindavík iniziata questa mattina” ha commentato ai media locali la premier islandese Katrín Jakobsdóttir, parlando di “situazione terrificante”.

eruzione vulcanica Grindavik Islanda Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,