,,

Morto Biacsics, leader dei no vax austriaci: si curava con la candeggina

Dopo aver rifiutato le cure in un ospedale di Vienna, il campione dei no vax Johann Biacsics è deceduto a soli 65 anni di età

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Il santone americano Jim Humble l’ha rinominata “Master Mineral Solution“, spacciandola come un infallibile elisir di lunga vita, la medicina definitiva e valida per curare tutte le malattie. Nello specifico, si tratta di un trattamento realizzato tramite l’uso di clisteri a base di biossido di cloro, più volgarmente chiamata candeggina.

Per un momento anche l’ex presidente Donald Trump aveva suggerito l’uso di prodotti molto simili, chiedendo ai suoi esperti (e al popolo di Twitter) se per caso l’idrossiclorochina non facesse al caso per combattere il Covid-19.

Purtroppo questa teoria tanto bizzarra quanto dannosa ha raccolto innumerevoli adesioni anche in Europa. Tra costoro c’era anche Johann Biacsics, campione dei no vax austriaci, da anni parecchio attivo nella divulgazione di cure fai da te, che lui stesso sperimentava e metteva a punto personalmente.

Un primo ricovero e la richiesta di dimissioni, poi la morte

Ed è molto probabile che sia riconducibile a questa sua propensione la causa della morte di Biacsics, avvenuta l’11 novembre scorso. L’uomo era stato ricoverato circa 10 giorni prima in una clinica di Vienna, in seguito a crisi respiratorie. Dopo un paio di notti era risultato positivo al Covid-19, ma aveva deciso di rifiutare ogni cura.

I medici che lo hanno preso in carico avevano giudicato sin da subito come gravissime le sue condizioni, ma Biacsics si era fatto dimettere, convinto che il trattamento con il biossido di cloro gli avrebbe permesso di sopravvivere.

Ma quando le sue condizioni hanno visto un ulteriore peggioramento, la sua famiglia ha optato per telefonare ad un’ambulanza, che lo ha ricondotto in ospedale. Ma purtroppo era troppo tardi e due giorni dopo Biacsics è deceduto.

Campione dei negazionisti e molto seguito sui social network

Molto popolare per i suoi libri e per il suo blog sul tema delle autocure (compresa una per il cancro), solo due settimane prima della morte Biacsics aveva guidato una manifestazione no vax per le strade di Vienna.

Come svelato questa mattina dal ‘Corriere della Sera’, in un reportage trasmesso a settembre dalla Orf (la prima televisione pubblica austriaca) l’uomo era stato intervistato davanti alla sede del Parlamento austriaco, intento ad urlare che “in terapia intensiva, il 67% dei ricoveri sono vaccinati”. A chi lo contestava, rispondeva di possedere “informazioni riservate”.

La morte di Biacsics non ha comunque cambiato le convinzioni dei suoi più fedeli seguaci. Anzi, se possibile le ha esacerbate. Tra questi il figlio Marcus, che ha indetto una raccolta fondi per lanciare un’azione legale contro i media rei di aver diffuso notizie false sul padre, che lui considerava come un eroe della lotta contro lo strapotere delle case farmaceutiche.

johann-biacsics-leader-no-vax Fonte foto: Ansa
,,,,,,,