,,

Coronavirus: oltre 1000 morti, i contagi regione per regione

I dati in diretta sulla diffusione del coronavirus Covid-19: morti, contagiati e guariti in Italia e nel mondo

L’ultimo bollettino della Protezione civile, diffuso durante l’aggiornamento delle 18 di giovedì 12 marzo, riferisce che sono 12.839 i malati di coronavirus in Italia, 2.249 in più di mercoledì, mentre il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 15.113. I tamponi complessivi sono 86.011, circa 60 mila dei quali in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

In conferenza stampa, il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli ha poi detto che le vittime sono in tutto 1016, 189 in più rispetto a mercoledì. Le persone guarite in Italia sono invece 1.258, i malati in terapia intensiva sono 1.153. Dei 12.839 malati totali, 6.650 sono ricoverati con sintomi. “Il 98% dei deceduti dall’inizio emergenza ha più di 60 anni. Il 67% delle vittime, inoltre, aveva “almeno una patologia pregressa”.

Ieri sera il premier Conte ha annunciato nuove misure per il contenimento dell’epidemia che prevedono la chiusura di negozi, bar e ristoranti fino al 25 marzo. Ha inoltre nominato un commissario delegato per il settore sanitario nell’ambito dell’emergenza coronavirus, l’attuale ad di Invitalia Domenico Arcuri.

CORONAVIRUS: QUALI NEGOZI RESTANO APERTI

Coronavirus, i contagi regione per regione

Stando al bollettino della Protezione Civile, 6.896 i malati in Lombardia (1.133 in più di ieri), 1.758 in EmiliaRomagna (+170), 1.297 in Veneto (+357), 554 in Piemonte (+74), 570 nelle Marche (+109), 352 in Toscana (+38), 172 nel Lazio (+47), 174 in Campania (+25), 243 in Liguria (+62), 148 in Friuli Venezia Giulia (+38), 111 in Sicilia (+30), 98 in Puglia (+27), 102 in Trentino (+28), 78 in Abruzzo (+41), 62 in Umbria (+18), 16 in Molise (+0), 39 in Sardegna (+2), 26 in Valle d’Aosta (+7), 32 in Calabria (+15), 103 in Alto Adige (+28), 8 in Basilicata (+0).

I NUMERI DI EMERGENZA DA CHIAMARE REGIONE PER REGIONE

Coronavirus, le vittime regione per regione

In merito alle vittime, sono 744 in Lombardia (+127), 146 in EmiliaRomagna, (+33), 32 in Veneto (+3), 26 in Piemonte (+5), 22 nelle Marche (+4), 5 in Toscana (+4), 11 in Liguria (+3), una in Campania (+0), 9 Lazio (+3), 8 in Friuli Venezia Giulia (+2), 5 in Puglia (+0), 2 in Abruzzo (+1), uno in Valle d’Aosta (+0).

Coronavirus, chiuso l’aeroporto di Linate

La Sea ha reso noto che “secondo le disposizioni del Decreto emanato oggi dal ministero dei Trasporti, il traffico passeggeri di aviazione commerciale e generale sarà concentrato sull’aeroporto di Milano Malpensa, con la chiusura temporanea dell’intero aeroporto di Milano Linate che garantirà i soli voli di emergenza sanitaria e/o per trasporto organi”.

Coronavirus in Francia, Macron chiude scuole e università

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato in serata la chiusura di scuole e università in tutto il Paese: “Da lunedì e fino a nuovo ordine gli asili nido, le scuole, le università di Francia resteranno chiuse”.

Per Macron, il coronavirus è “l’emergenza sanitaria più grave degli ultimi 100 anni in Francia”. E ha aggiunto che la “priorità assoluta per la nostra nazione sarà la nostra salute”.

Il presidente ha poi invitato le “persone di oltre 70 anni e i più fragili a rimanere in casa”.

Coronavirus, scuole chiuse anche in Catalogna

Il governo della Catalogna ha deciso di isolare quattro città nella provincia di Barcellona (Igualada, Vilanova del Camí, Santa Margarida Montbui e àdena) per un totale di 70mila persone. La decisione è stata presa dopo che un focolaio di coronavirus ha colpito l’ospedale di Igualda causando 3 morti e 49 contagi, tra cui 33 operatori sanitari.

Per bloccare la diffusione del virus saranno chiuse le scuole della regione. Lo riferisce la Vanguardia.

Coronavirus, l’appello della Protezione Civile: “Donate sangue”

“In questo periodo si sta registrando una contrazione della donazione del sangue. Ma donare è fondamentale e avviene in assoluta sicurezza. Dunque facciamo un appello a tutti i cittadini: continuate a donare perché è fondamentale per salvare vite umane”. Questo l’appello che il commissario Angelo Borrelli, ripreso dall’Ansa, ha rivolto agli italiani dopo la segnalazione delle associazioni di una scarsità delle donazioni.

CORONAVIRUS: QUANTE DENUNCE IN ITALIA DOPO IL DPCM

Coronavirus, deputato Cirielli positivo

Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia e questore della Camera, è risultato positivo al test del coronavirus. Lo ha riferito l’Ansa. Si tratta del secondo caso di contagio tra i parlamentari dopo Claudio Pedrazzini del gruppo Misto, risultato positivo al test a Lodi.

Coronavirus, chiude ‘La Stampa’: un caso nella redazione torinese

La Stampa chiude la redazione a Torino. Questo il comunicato diffuso dal Gruppo Gedi: “Un dipendente poligrafico è risultato positivo al coronavirus. L’azienda ha subito informato le autorità competenti ed avviato il protocollo interno per mettere in sicurezza ambiente di lavoro, poligrafici e redattori. La redazione proseguira’ l’attivita’ in modalita’ ‘smart working’, garantendo cosi’, come sempre, l’informazione web e cartacea ai propri lettori. L’attivita’ in redazione riprendera’ al termine delle attivita’ di bonifica delle autorita’ sanitarie preposte”.

Coronavirus, Confindustria: “Proclamare scioperi è irresponsabile”

Di fronte all’emergenza coronavirus la decisione di proclamare degli scioperi è “irresponsabile”. Lo afferma il presidente di Confindustria Lombardia Marco Bonometti. “Gradiremmo che tutta la società si facesse carico di queste problematiche. Purtroppo una parte, soprattutto i rappresentanti dei lavoratori, stanno strumentalizzando questo fenomeno e stanno aprendo degli scioperi in varie fabbriche. Questo è un segno di non responsabilità, di non capire i problemi che abbiamo”.

Coronavirus, la situazione allo Spallanzani: gli aggiornamenti

Il bollettino medico odierno dell’Istituto Spallanzani ha reso noto che “i pazienti Covid-19 positivi sono in totale 88. Di questi, 15 necessitano di supporto respiratorio. Il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento per alcuni. I pazienti in osservazione sono 15”.

E ancora: “I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso la struttura militare della Cecchignola sono 19 a questa mattina”.

Stando al bollettino dello Spallanzani, “i pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca del nuovo coronavirus sono 300. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti già negativi al primo test e comunque asintomatici”.

Tramite il bollettino è stato fatto sapere inoltre che “anche il secondo riscontro autoptico conferma le prime valutazioni cliniche sul decesso della signora di 82 anni e cioè che, purtroppo, è deceduta per gravi patologie prevalenti e precedenti la sua positività al nuovo coronavirus”.

A Roma, inoltre, la sindaca Virginia Raggi ha esposto uno striscione bianco con scritto “Andrà tutto bene”, aderendo alla campagna che vede in molte città italiane striscioni e cartelli con l’augurio che si superi la situazione di emergenza sanitaria

Coronavirus in Lombardia: la situazione

In Lombardia i positivi al coronavirus sono 8725, 1445 più di ieri, e i decessi sono in totale 744, 127 in più. Lo ha detto poco prima delle 18 l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, aggiungendo che le persone dimesse sono 1085. I ricoverati in terapia intensiva sono 605, 45 in più di ieri.

“C’è un numero crescente di ospedali in difficoltà estrema, ogni giorno ci sono 400 ricoveri che si continuano a sommare” alle persone già ospedalizzate ha sottolineato l’assessore.

Nella sola provincia di Bergamo “sono ad oggi cinquanta i medici infettati”, uno di questi e’ morto nei giorni scorsi, che con gli altri due decessi di camici bianchi in Lombardia e Veneto portano a tre le vittime fra i medici. Lo rende noto il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, nella lettera inviata al premier Conte per chiedere la sospensione dell’accesso libero dei pazienti agli ambulatori per contenere i contagi.

Coronavirus in Emilia-Romagna: la situazione

In Emilia-Romagna salgono a 1.947 i casi di positività al coronavirus, 208 in più rispetto all’aggiornamento di ieri. Passano da 6.640 a 7.600 i campioni refertati. Si tratta di dati disponibili e accertati alle ore 12. Complessivamente in 811 sono in isolamento a casa perché con sintomi lievi o prive di sintomi. In terapia intensiva ci sono 112 persone (8 in più rispetto a ieri). Salgono a 43 (ieri erano 38) le guarigioni. Crescono i decessi, passati da 113 a 146.

CORONAVIRUS, COSA FARE IN CASO DI DUBBI: IL VADEMECUM

Coronavirus, la situazione in Piemonte

Salgono a 29 i decessi e 689 i contagi, secondo il bilancio dell’Unità di crisi della Regione Piemonte. Le ultime vittime sono un torinese di 80 anni, deceduto a Ciriè, di una donna 81enne del Vercellese, deceduta all’ospedale Maggiore di Novara, di un 83enne vercellese deceduto a Vercelli e di un uomo di 68 anni del torinese, deceduto all’ospedale Martini di Torino. Tra i 689 contagiati, sono 107 le persone ricoverate in terapia intensiva, 452 in altri reparti e 103 in isolamento domiciliare.

QUANDO CI SARÀ IL PICCO DI CONTAGI

Coronavirus, gli aggiornamenti in Veneto

Sono 1.458 i casi di coronavirus in Veneto, con l’aggiunta degli ultimi 74 casi con i quali è stato aggiornato il report della Regione del 12 marzo. I pazienti ricoverati sono 357, quelli in terapia intensiva 101. 8 nuove vittime si sono registrate oggi, che portano il totale a 40. I pazienti dimessi dal 21 febbraio sono 97.

Coronavirus, l’Oms ha dichiarato la pandemia

A margine di una conferenza stampa a Ginevra, il capo dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha annunciato che “il COVID-19 può essere caratterizzato come una situazione pandemica“.

CORONAVIRUS, 20 CONSIGLI PER ACCUDIRE I CONTAGIATI IN ISOLAMENTO

Coronavirus, uffici postali aperti. La nota di Poste Italiane

In relazione all’emergenza coronavirus, Poste Italiane “garantisce il servizio con un numero omogeneo di uffici postali aperti in proporzione agli abitanti di ciascun Comune”. Si precisa che “saranno dunque contingentate le aperture pomeridiane degli uffici aperti su doppio turno e di quelli aperti solo al mattino” e “nei Comuni con un unico ufficio postale, l’apertura avverrà a giorni alterni“.

CORONAVIRUS, POSITIVI TOM HANKS E LA MOGLIE

Coronavirus, morto il presidente dell’Ordine dei medici di Varese

Roberto Stella, presidente dell’Ordine dei medici della Provincia di Varese e medico di base a Busto Arisizio (Varese), è morto l’altra notte all’ospedale di Como. Il 67enne era ricoverato per insufficienza respiratoria dopo aver contratto il coronavirus. La notizia è stata confermata dal sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli. Lo riporta l’Ansa.

RICCIARDI (OMS) SPIEGA PERCHÉ CONTINUA IL CONTAGIO

Coronavirus, quali collegamenti sono sospesi da e per l’Italia

L’Italia appare sempre più isolata mentre combatte la diffusione del coronavirus. Austria e Slovenia, infatti, hanno deciso di chiudere le frontiere. L’Austria, in particolare, ha reintrodotto ufficialmente i controlli di frontiera. Nei vari decreti si parla esplicitamente di misura “temporanea”.

SpagnaDanimarca, Albania e Malta hanno sospeso i voli. Stessa cosa hanno fatto tante compagnie internazionali come Delta, Air France, EasyJetBritish e Ryanair azzerano di fatto anche i collegamenti con il Regno Unito. L’Australia ha bloccato gli arrivi dall’Italia.

FARMACO ANTI-ARTRITE “EFFICACE” CONTRO IL CORONAVIRUS: RISULTATI IN 24-48 ORE

Coronavirus: il contagio nel mondo

Il numero dei decessi per coronavirus nel mondo ha superato quota 4.700. mentre i contagi hanno raggiunto i 127.749 casi. Lo ha reso noto la Johns Hopkins. A livello globale le persone guarite sono 68.305. L’Italia, con oltre 800 decessi, resta il Paese più colpito dopo la Cina, seguita dall’Iran con oltre 400 decessi.

I NUMERI DEI PAESI PIÙ COLPITI

In Cina sono stati registrati 15 nuovi casi di contagio da coronavirus, cui sei dall’estero e otto a Wuhan. Sono 11 invece i nuovi decessi, di cui 10 legati alla provincia di Hubei, epicentro dell’epidemia. Nel suo bollettino quotidiano d’aggiornamento della crisi, la Commissione sanitaria nazionale (Nhc) ha riferito che i contagi totali sono ora 80.793 e i decessi 3.169. I pazienti guariti sono 1.318, a totali 62.793 e al 77% dei contagiati.

La Corea del Sud ha rilevato ieri 114 nuovi casi di contagio, il livello più basso da più di due settimane, portando le infezioni da coronavirus a 7.869. Il Korea Centers for Disease Control and Prevention ha riferito che i morti sono saliti a 66.

In Usa i contagi hanno superato quota mille, secondo quanto emerge dai dati diffusi dalle autorità federali, mentre il bilancio dei morti è a 31. Il presidente Donald Trump, ha annunciato diverse misure per contenere il contagio, tra cui la sospensione dei viaggi dall’Europa, ad eccezione del Regno Unito, per 30 giorni a partire da venerdì. Chiuse due scuole pubbliche a New York,  dopo che uno studente è risultato positivo.

Le limitazioni, ha precisato l’amministrazione Trump, non riguardano i cargo commerciali, ma gli stranieri che negli ultimi 14 giorni prima del loro arrivo previsto negli Stati Uniti sono stati in uno dei 26 Paesi dell’area Schengen.

L’Nba ha sospeso la stagione del campionato di basket dopo che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo al coronavirus.

Nuova impennata di contagi da coronavirus nel Regno Unito: il numero reale di persone contagiate, contando gli asintomatici, potrebbe essere già ora fra 5.000 e 10.000. Lo ha detto oggi sir Patrick Vallance, consigliere scientifico del governo di Boris Johnson.

Numeri in crescita anche in Svizzera: il numero dei casi positivi è di 858, 213 più di ieri. Quello dei morti è salito a 4 in seguito a 2 nuovi decessi legati al Covid-19 segnalati in Ticino.

A Cuba sono stati trovati positivi tre turisti italiani, di cui non è stata resa nota l’identità. Secondo quanto reso noto dal ministero della Sanità, i tre, arrivati a Cuba il 9 marzo, sono ora ricoverati in un ospedale di L’Avana in condizioni che non destano preoccupazione.

In Algeria è stato registrato il primo decesso per coronavirus. Lo ha annunciato il ministero della Sanità di Algeri. Sono stat inoltre confermati altri nuovi cinque casi che portano il totale dei contagiati a 24.

In Spagna, la ministra per le Pari opportunità Irene Montero è risultata positiva al test del coronavirus. Lo hanno riferito i media spagnoli citando un comunicato del governo. Irene Montero è anche la compagna del leader di Podemos, Pablo Iglesias, che è stato posto in isolamento.

La Grecia ha registrato la sua prima vittima a causa del coronavirus. Lo ha annunciato il ministero della Salute, secondo quanto riportato dalla ‘Bbc’. Si tratta di un uomo di 66 anni che aveva contratto il virus durante un tour religioso in bus in Israele ed Egitto il mese scorso. L’uomo è morto in ospedale a Patrasso.

Anche l’Austria ha annunciato la sua prima morte a causa del nuovo coronavirus. Si tratta di un uomo di 69 anni, tornato dall’Italia e morto a Vienna. Lo ha reso noto l’unità di crisi della città di Vienna, senza fornire ulteriori dettagli. Il numero di contaminazioni è stato aggiornato oggi a 302 in tutta l’Austria.

Prima vittima del coronavirus anche in Polonia, più precisamente a Poznan. Si tratta di una donna di 57 anni morta in ospedale. Lo hanno reso noto le autorità locali. Il numero di contagiati in Polonia è salito a 47 persone.

In Iran è risultato positivo al coronavirus Ali Akbar Velayati, consigliere della guida suprema iraniana Ali Khamenei per gli affari internazionali. Lo riferisce l’agenzia Ilna. Velayati ha 74 anni e si trova in quarantena.

Nei Paesi Bassi sono 111 i nuovi casi positivi al coronavirus. Il numero totale dei contagiati è salito a 614 (cinque i morti), 102 dei quali lavorano in ambito sanitario. Lo ha comunicato l’Istituto nazionale per la sanità pubblica nel suo bollettino quotidiano.

In Brasile i casi confermati sono 73, +21 rispetto a ieri.

La Russia impone un divieto di ingresso temporaneo agli italiani e agli stranieri provenienti dall’Italia allo scopo di prevenire la diffusione del nuovo coronavirus.

LA MAPPA AGGIORNATA DEL CONTAGIO IN ITALIA E NEL MONDO

VIRGILIO NOTIZIE | 12-03-2020 21:00

Coronavirus, vademecum: cosa fare in caso di sintomi e dubbi Fonte foto: Ansa
Coronavirus, vademecum: cosa fare in caso di sintomi e dubbi
,,,,,,,