,,

Coronavirus, calano i ricoveri in terapia intensiva. La diretta

L'emergenza coronavirus in Italia, con le notizie aggiornate sui numeri del contagio e le vittime di Covid-19

In Italia l’emergenza coronavirus non si ferma: stando all’ultimo bollettino della Protezione civile del 10 aprile, sono complessivamente 98.273 i malati di Covid-19, con un incremento rispetto al giorno precedente di 1.396. Per il settimo giorno consecutivo calano ancora i ricoveri in terapia intensiva. Sono 3.497 i pazienti nei reparti, 108 in meno. Di questi, 1.202 sono in Lombardia, in calo di 34 rispetto a giovedì.

In totale le persone morte dopo aver contratto il coronavirus sono 18.849, con un aumento rispetto a giovedì di 570. Ieri l’aumento era stato di 610. Le persone guarite sono 30.455, 1.985 in più. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.979.

Dei 98.273 malati complessivi, 28.242 sono ricoverati con sintomi e 66.534 sono in isolamento domiciliare. I casi totali di coronavirus dall’inizio dell’epidemia in Italia – includendo vittime e guariti – sono 147.577.

“I dati ci confermano il calo della pressione ospedaliera iniziato ormai una settimana fa”, ha detto in conferenza stampa il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli.

Giuseppe Conte proroga il lockdown fino al 3 maggio

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto in diretta tv per annunciare le misure contenute nel nuovo Dpcm. Oltre alla proroga del lockdown fino al 3 maggio, il premier ha fornito nuove indicazioni sull’apertura di alcune categorie di attività commerciali e produttive, e anticipato in cosa consisterà la Fase 2.

Il premier ha parlato della nuova task force di esperti, composta da manager, economisti, sociologi e psicologi, che guiderà l’Italia verso la riapertura. Sarà guidata da Vittorio Colao, ex amministratore delegato di Vodafone. Giuseppe Conte ha poi sferrato un attacco a Matteo Salvini e Giorgia Meloni, scatenando una dura polemica.

NUOVO DPCM: QUALI NEGOZI E ATTIVITÀ RIAPRONO IL 14 APRILE

Coronavirus, i contagi regione per regione

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 29.530 i malati in Lombardia (456 in più rispetto a ieri), 13.350 in Emilia-Romagna (+92), 10.647 in Veneto (+198), 11.576 in Piemonte (+240), 3.316 nelle Marche (-85), 5.822 in Toscana (+119), 3.301 in Liguria (+48), 3.633 nel Lazio (+101), 2.963 in Campania (+90), 1.398 in Friuli Venezia Giulia (+8), 1.994 in Trentino (+16), 1.317 in provincia di Bolzano (+2), 2.336 in Puglia (+35), 1.967 in Sicilia (+25), 1.635 in Abruzzo (+69), 752 in Umbria (-40), 602 in Valle d’Aosta (-7), 876 in Sardegna (+0), 786 in Calabria (+21), 193 in Molise (+4), 279 in Basilicata (+4).

Coronavirus, le vittime regione per regione

In merito alle vittime, se ne registrano 10.238 in Lombardia (+216), 2.397 in Emilia-Romagna (+81), 793 in Veneto (+37), 1.532 in Piemonte (+78), 682 nelle Marche (+13), 454 in Toscana (+46), 709 in Liguria (+27), 231 in Campania (+4), 263 nel Lazio (+10), 179 in Friuli Venezia Giulia (+8), 238 in Puglia (+13), 191 in provincia di Bolzano (+4), 148 in Sicilia (+10), 198 in Abruzzo (+4), 52 in Umbria (+1), 107 in Valle d’Aosta (+2), 275 in Trentino (+7), 65 in Calabria (+4), 69 in Sardegna (+5), 13 in Molise (+0), 15 in Basilicata (+0).

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

Coronavirus, sale ancora il numero di medici morti

Altri quattro medici sono morti per l’epidemia di Covid-19. Il totale dei decessi è salito così a 109, come reso noto dall’aggiornamento della Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), che include anche i medici pensionati richiamati in servizio o comunque attivi per l’emergenza, medici in servizio e pensionati.

Sono deceduti per l’epidemia anche 28 infermieri, 6 farmacisti e 5 autisti-soccorritori, oltre a un infermiere del sistema 118. Gli operatori sanitari contagiati dal coronavirus sono oltre 14mila.

CORONAVIRUS: COME FUNZIONA L’INDICE DI PERICOLO DEI LAVORATORI

Coronavirus, via libera dell’Eurogruppo: aiuti per mille miliardi

L’Eurogruppo ha trovato un accordo sulla risposta all’emergenza coronavirus, varando un piano economico da 500 miliardi complessivi. Crimi e fonti del Tesoro smentiscono che l’Italia abbia chiesto l’attivazione del fondo salva-stati. “La linea rimane sì eurobond, no Mes”, ha affermato il leader M5s. La Welt ha invitato la Merkel a non cedere alle richieste italiane scrivendo che “la mafia aspetta i finanziamenti Ue”. Conte smorza le polemiche: “La posizione sul Mes non cambia”.

Coronavirus, verso un prolungamento delle misure di 14 giorni

Per contrastare l’epidemia da coronavirus in Italia si va verso un prolungamento di 14 giorni delle attuali misure restrittive e di isolamento previste dal dpcm in scadenza il 13 aprile. Il Governo, infatti, avrebbe deciso una ulteriore proroga delle misure di isolamento a casa almeno fino al 3 maggio. Inoltre, secondo quanto appreso dall’Ansa, sarebbe in discussione l’eventuale riapertura dopo Pasqua di alcune piccole attività legate alla filiera agroalimentare e sanitaria, con il rispetto delle misure di distanziamento.

CORONAVIRUS, SCOPERTO L’ENZIMA CHE LO FA MOLTIPLICARE

Coronavirus, il Css: “Test sierologici nelle prossime settimane”

Il presidente del Css Franco Locatelli, in occasione della conferenza stampa dell’Istituto Superiore della Sanità, ha dichiarato: “Vanno ancora messi a punto dei criteri per la campagna sui test sierologici come il dimensionamento campionario e la raccolta dei campioni in riferimento ai laboratori che dovranno essere presenti in tutte le regioni, ma non andremo per le lunghe nella definizione di tali aspetti: nel giro delle prossime settimane tutto inizierà e verrà concluso in tempi breve”.

CORONAVIRUS, COME FUNZIONERANNO I TEST SIEROLOGICI

Coronavirus, più controlli a Pasqua

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha dichiarato al ‘Corriere della Sera’: “Anche a Pasqua dobbiamo restare tutti a casa per il bene nostro e dei nostri cari e per consentire all’Italia di ripartire il prima possibile. Per questo i controlli sugli spostamenti affidati alle forze di polizia sono stati rafforzati, per scongiurare i trasferimenti nelle seconde case e nelle località turistiche. Chi non potrà giustificare i propri spostamenti verrà sanzionato”.

Ancora la Lamorgese: “Vorrei dire che ‘ognuno di noi è il miglior controllore di sé stesso’: un richiamo all’autodisciplina per il rispetto delle regole come atto collettivo di responsabilità. Capisco che, chiusi in casa e con l’arrivo della bella stagione, gli italiani abbiano un gran desiderio di tornare alla normalità. Ce la faremo, ma non si può abbassare la guardia adesso con atteggiamenti irresponsabili. Sarebbe un peccato vanificare, proprio ora che s’intravede un po’ di luce, l’immane sforzo compiuto dall’intera Nazione, a partire dal personale sanitario che ha già pagato un tributo altissimo”.

CON LOCKDOWN EVITATI 200MILA RICOVERI: LO STUDIO

Coronavirus in Lombardia, oltre 10mila decessi

Sono più di diecimila le persone morte in Lombardia per coronavirus, per la precisione 10.022: lo ha spiegato in diretta Facebook l’assessore al Welfare Giulio Gallera sottolineando che i morti in una giornata sono stati 300.

In tutto tutto 54.802 i positivi al Covid-19, 1388 più di mercoledì. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.236 (-21), mentre quelli non in terapia intensiva sono 11.796 (+77).

CORONAVIRUS, CLEMENTI: “ANDREMO AL MARE CON LA MASCHERINA”

Coronavirus, il contagio non rallenta a Milano

A Milano i contagiati sono 12.479, 440 più di mercoledì, in città sono 4979, con una crescita di 155 contagi. “Quella di Milano è una situazione che dobbiamo tenere sotto controllo, e lo dico ai cittadini, con un atteggiamento ancora più determinato ” ha detto l’assessore Giulio Gallera in diretta Facebook, spiegando che “la situazione è stabile ma la linea oscilla, anche se dai dati sembra che Milano sia la città che si sposta di meno”.

LOCATELLI: “FASE 2 NON SU BASE REGIONALE”

Coronavirus, Boris Johnson uscito dalla terapia intensiva

Il premier britannico Boris Johnson è uscito dalla terapia intensiva ed è stato riportato al reparto generale del St Thomas Hospital, dove riceverà “un attento monitoraggio”. Lo ha annunciato il portavoce di Downing Street. Positivo al coronavirus, Johnson era stato ricoverato in ospedale domenica sera per l’aggravarsi delle sue condizioni.

NUOVE LINEE GUIDA SULL’USO DELLE MASCHERINE: PARLA L’OMS

La pandemia di coronavirus nel mondo: i dati negli altri Paesi

Secondo quanto riporta la Johns Hopkins University, i casi di infezione da nuovo coronavirus nel mondo son oltre un milione e mezzo, precisamente 1.602.216. Le vittime sono 95.735, i guariti 355.079.

Negli Stati Uniti i decessi correlati al nuovo coronavirus sono saliti a 17.836, secondo i dati della Johns Hopkins University. I casi di contagio complessivi sono 473.093.

Il numero dei contagiati da coronavirus in America Latina ha superato quota 50.000, con oltre 2 mila morti. Lo si rileva da una statistica dell”Ansa’ relativa alla situazione esistente in 34 Nazioni e territori latinoamericani. In meno di 48 ore, la regione è passata da un dato di 40.092 casi confermati l’8 aprile ai 50.037 conteggiati oggi. I deceduti per Covid-19 nella regione sono 2061.

La Cina ha segnato 42 nuovi casi di contagi da Covid-19, di cui 38 importati (saliti a 1.141 totali) e 4 domestici (3 nel Guangdong e uno nell’Heilongjiang). La Commissione sanitaria nazionale, nel suo bollettino di aggiornamento quotidiano, ha citato un altro decesso nell’Hubei, la provincia epicentro della pandemia. I casi confermati di infezione sono saliti a 81.907: 1.116 sono le persone in cura, 3.336 i decessi e 77.455 i pazienti dimessi dagli ospedali, pari al tasso di guarigione del 94,56%.

Sono almeno 65.000, intanto, le persone che ieri hanno lasciato Wuhan. Un vero e proprio esodo dopo il lockdown di 76 giorni per contrastare la diffusione del Covid-19. Esclusi, per il momento, i collegamenti internazionali per il resto del mondo.

In Corea del Sud sono stati scoperti 91 casi di pazienti ritenuti guariti dal coronavirus che risultano adesso nuovamente positivi.

In Spagna sono state registrate 605 nuove vittime per il coronavirus. Lo ha annunciato il ministero della Salute, spiegando che si tratta del bilancio più basso dal dal 24 marzo. Il totale dei morti di Covid-19 è 15.843. Aumentano i casi, con 4.576 nuovi contagiati per un totale di 157.022.

Nel Regno Unito sono stati registrati 980 decessi in un giorno, portando il totale a 8.958. I contagi censiti hanno superato quota 70.000, con una curva di crescita di 5.706. Lo ha riferito il ministero della Sanità.

Sono saliti a 113.296 i casi di contagio da coronavirus in Germania, mentre le vittime sono 2.349, stando alla Johns Hopkins University. Per il Robert Koch Institut, le vittime sono 2.107 e le persone colpite dal virus 108.202.

In Olanda i casi di contagio da coronavirus sono saliti a 23.097, le vittime a 8.197. Lo ha reso noto l’Istituto nazionale di salute pubblica olandese.

Hanno toccato quota 68.192 i casi di coronavirus in Iran, con 1.972 contagi confermati nelle ultime 24 ore. Le nuove vittime sono 122, per un totale di 4.232 decessi. I malati ricoverati in gravi condizioni sono 3.969. I pazienti guariti sono aumentati fino a 35.465. Lo ha riferito il ministero della Salute di Teheran, precisando che i test effettuati finora sono 242.568.

UN TERZO DEI GUARITI NON È IMMUNE: LO STUDIO

VirgilioNotizie | 10-04-2020 20:50

Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 10 aprile Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 10 aprile
,,,,,,,