,,

Coronavirus, Clementi: "Andremo al mare, ma con la mascherina"

Il virologo, docente del San Raffaele, prevede un'estate più serena. Ma sottolinea di non abbassare la guardia per evitare la ricaduta

Quest’estate “si potrà andare al mare, portandosi la mascherina”. Lo ha dichiarato il virologo Massimo Clementi, professore ordinario dell’ospedale universitario San Raffaele di Milano a La Stampa. “Avremo alle spalle un’esperienza importante ma sarà vivibile grazie al calo consistente del contagio“.

L’esperto ha ipotizzato che “a settembre torneremo a vivere come prima. Ci aiuteranno le misure prese, il caldo che influisce come per tutti i coronavirus e l’indebolimento del virus nel tempo. Non è mutato. Si spera che lo faccia e si attenui“.

Per dare un abbraccio alle persone care ci sarà ancora da aspettare, comunque. “Meglio evitarlo per qualche mese fino alla scomparsa del virus”.

Coronavirus, Clementi mette in guardia sulla ricaduta

Tutto dipenderà da una possibile ricaduta. Come spiega Massimo Clementi, “con l’influenza spagnola fu più grave della prima ondata”. Per questo sarà necessario procedere con “prudenza nel togliere le restrizioni”.

Il virologo ha consigliato sulle pagine de La Stampa una riapertura graduale. Per ultimi cinema e stadi, e i ristoranti aperti solo a patto di rispettare la distanza di sicurezza. Che sarà fondamentale per i prossimi mesi.

Coronavirus, i consigli del virologo per evitare il contagio

“Il virus è contagioso, ma ha bisogno di vicinanza e di tempo per trasmettersi tramite le goccioline. Anche la respirazione prolungata di un infetto in un ambiente chiuso può contaminare l’ambiente e le superfici. Bisogna cambiare l’aria, tenere 2 metri di distanza e privilegiare spazi ampi e aperti”.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-04-2020 10:18

Coronavirus, il tampone si fa in macchina Fonte foto: Università San Raffaele
Coronavirus, il tampone si fa in macchina
,,,,,,,