,,

Coronavirus: 9.134 morti, quasi mille in un giorno, la diretta

Le notizie e i dati aggiornati in tempo reale che riguardano l'emergenza Covid-19

Aumentano anche oggi i contagi in Italia. Sono 66.414 i positivi al coronavirus, con un incremento di 4.401 rispetto a ieri. Contando le vittime e i guariti, hanno contratto il Sars-Cov-2 complessivamente 86.498 italiani. Il dato è stato reso noto dal dottor Domenico Arcuri nella conferenza stampa della Protezione Civile.

I guariti in Italia sono 10.950, 589 in più rispetto a ieri. Il numero totale di vittime è salito invece a 9.134, con un aumento di 969 morti a causa di Covid-19. Si tratta dell’incremento più alto dall’inizio dell’emergenza coronavirus in Italia. Ci sarebbero inoltre 50 vittime non ancora conteggiate nel bollettino, secondo quanto riporta l’Ansa.

Per alcune ore l’Italia è stato il primo Paese al mondo per numero di contagi, ma è stato rapidamente superato dagli Stati Uniti che, stando ai dati della Johns Hopkins University, ha superato quota 100 mila contagi. La Cina è ferma a 81.897. Complessivamente sono stati effettuati 394.079 tamponi, quasi 227.ooo solo tra Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

L’AUTOCERTIFICAZIONE CAMBIA ANCORA: IL NUOVO MODELLO

Coronavirus: quanti e dove sono i contagi in Italia

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 23.895 i malati in Lombardia (1.706 più di ieri), 9.361 in Emilia Romagna (+511), 6.648 in Veneto (+508), 6.347 in Piemonte (+397), 3.170 in Toscana (+197), 2.850 nelle Marche (+55),  2.060 in Liguria (+33), 2.013 nel Lazio (+178), 1.292 in Campania (+123), 1.236 in Puglia (+141), 1.164 nella provincia di Trento (+70), 1.158 in Sicilia (+63), 1.027 in Friuli Venezia Giulia (+73), 925 in Abruzzo (+65), 833 in provincia di Bolzano (+42), 824 in Umbria (+54), 496 in Sardegna (+34), 469 in Calabria (+97), 413 in Valle d’Aosta (+35), 147 in Basilicata (+14), 86 in Molise (+5).

Coronavirus: il numero delle vittime in ogni regione

Si registrano 5.402 morti in Lombardia (541 in più di ieri), 1.267 in Emilia Romagna (+93), 569 in Piemonte (+120), 336 nelle Marche (+26), 331 in Liguria (+51), 313 in Veneto (+26), 177 in Toscana (+19), 118 nel Lazio (+12), 102 in provincia di Trento (+16), 98 in Campania (+15), 76 in Friuli Venezia Giulia (+4), 69 in Puglia (+4), 68 in Abruzzo (+5), 60 in provincia di Bolzano (+12), 39 in Sicilia (+6), 37 in Valle d’Aosta (+9), 21 in Umbria (+1), 21 in Sardegna (+2), 18 in Calabria (+4), 9 in Molise (+1), 3 in Basilicata (+2).

AVEVA 16 ANNI LA PIÙ GIOVANE VITTIME VITTIMA DI COVID-19

Coronavirus: ancora morti tra il personale medico

Sale a 46 il bilancio dei medici morti a causa dell’epidemia di Covid-19 in Italia. Ne dà notizia la Federazione nazionale degli ordini dei medici tramite l’Ansa. Le ultime vittime sono un ematologo di Bergamo e uno pneumologo e consigliere dell’Ordine dei medici di Pesaro-Urbino.

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, gli operatori sanitari contagiati sono 6.414, quasi un decimo dei casi positivi in tutta Italia. L’età media è di 49 anni e il 35% è di sesso maschile. Si tratta di circa il 9% dei casi totali segnalati.

L’APPELLO DEI MEDICI ITALIANI PER I DISPOSTIVI DI PROTEZIONE

Quanto tempo manca al vaccino per il coronavirus

“Il vaccino contro il nuovo coronavirus è ancora lontano. Ci vorranno almeno 12-18 mesi“. Ad annunciarlo è stato il diretto generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Adhanom Ghebreyesus nel suo briefing quotidiano.

Coronavirus, la Germania curerà 73 malati italiani

Secondo quanto riferisce l’Ansa citando fonti diplomatiche, sono 73 i malati italiani di Covid-19 che la Germania è pronta ad accogliere nei reparti di terapia intensiva dei suoi ospedali. Finora sono stati trasferiti sei pazienti: 4 a Lipsia e 2 a Dresda. Altri due che sarebbero dovuti partire oggi non lasceranno il paese, le loro condizioni sono troppo gravi.

“PIÙ MORTI DEI DATI UFFICIALI”: L’ALLARME DA NEMBRO

Di Maio annuncia l’arrivo di 6 milioni di mascherine dalla Cina

“Come Ministero degli Esteri stiamo continuando a raccogliere milioni e milioni di mascherine e migliaia di ventilatori polmonari in tutto il mondo. Anche questa notte a Fiumicino è arrivato un altro carico da 6 milioni di mascherine dalla Cina. Grazie al lavoro del Dipartimento della Protezione Civile e del commissario straordinario Arcuri, che stanno lavorando senza sosta e ce la stanno mettendo davvero tutta, si provvederà alla distribuzione”, ha fatto sapere Luigi Di Maio su Facebook.

Coronavirus, quando si torna a scuola: Azzolina annuncia proroga

In merito alla sospensione delle lezioni scolastiche, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha dichiarato: “Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile, l’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando stra-certo e stra-sicuro che possono tornare salute è prioritaria”.

LA PREGHIERA DEL PAPA NELLA PIAZZA DESERTA

Coronavirus, gli effetti delle misure sul numero di casi

Nonostante l’aumento di casi, gli effetti delle misure di contenimento si iniziano a vedere sull’andamento generale dell’infezione da coronavirus in Italia. A dirlo sono stati il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) Silvio Brusaferro e il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli. Nel corso dell’incontro con la stampa organizzato dall’Iss, Locatelli ha precisato: “Stiamo osservando segnali chiari di efficacia delle misure contenimento, ma non bisogna deflettere dalle misure di distanziamento sociale”.

Segnali positivi anche dalla Lombardia, dove il governatore Attilio Fontana ha spiegato che i contagi sono in calo e il picco di ieri è dovuto a un cambiamento nella strategia di somministrazione dei tamponi.

CORONAVIRUS, SI RIDUCE LA CURVA DEI CONTAGI: L’ANALISI DELL’ISS

Coronavirus, Boris Johnson contagiato: ha sintomi lievi

Il premier britannico Boris Johnson è stato contagiato dal coronavirus ed è in auto-isolamento. Il tampone è stato eseguito ieri dopo che il primo ministro conservatore aveva accusato sintomi definiti leggeri di contagio da Covid-19. “Dopo aver manifestato sintomi lievi ieri, il Primo Ministro è stato sottoposto al test sul coronavirus su personale consiglio del chief medical officer, il professor Chris Whitty”, ha detto oggi una portavoce di Downing Street.

Coronavirus, Ponte di Genova: 50 operai in quarantena

Dopo il primo caso di Covid-19 al cantiere del nuovo ponte di Genova i lavori hanno già subito un contraccolpo. L’operaio, un uomo di Reggio Emilia, è è isolato e in cura in albergo, mentre i 49 colleghi sono stati rintracciati e messi in quarantena per due settimane. Intanto un secondo operaio, dipendente di una ditta di pitturazioni, ha la febbre: sono scattati ulteriori controlli.

CORONAVIRUS, AUTORIZZATI CLOROCHINA E FARMACI ANTI MALARIA

Coronavirus, ferme le cremazioni a Milano per i non residenti

Sull’esplosione dei casi nella città di Milano, nella mattinata di venerdì 27 marzo il presidente Attilio Fontana ha dichiarato a Mattino 5 che “chi viene trovato positivo con queste analisi si è contagiato prima che entrassero in vigore le nuove misure più restrittive” quindi “sono confidente nel fatto che le nuove restrizioni che sono state applicate bloccheranno l’aumento”.

Il sindaco Giuseppe Sala, intanto, ha deciso di fermare le cremazioni per coloro che sono deceduti in città ma non sono residenti, a causa della saturazione dell’impianto di cremazione di Lambrate dovuta all’emergenza coronavirus. La misura, come si legge in una determina pubblicata nell’albo pretorio del Comune, sarà in vigore dal 29 marzo.

CORONAVIRUS, NUOVI CASI A CODOGNO DOPO RIAPERTURA ZONA ROSSA

Coronavirus, Lamorgese: “Non più sanzioni penali, ma multe”

“Voglio ringraziare tutti gli italiani che in queste settimane stanno dimostrando un grande senso di responsabilità”. Così la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ai microfoni di Radio Rai: “I dati sui controlli e sulle denunce dimostrano che la stragrande maggioranza degli italiani è stata da subito consapevole della gravità della situazione e si è comportata di conseguenza”.

E ancora: “Da oggi chi non rispetta le regole sarà sottoposto non più a una sanzione penale, ma amministrativa da 400 a 3 mila euro“.

In calo i reati: “Con il contenimento degli spostamenti sono diminuiti, inevitabilmente, i reati commessi sul territorio. Abbiamo registrato un calo del 64,2% dal primo al 22 marzo. Ma c’è un dato che mi preoccupa: i maltrattamenti in famiglia hanno fatto registrare una flessione meno accentuata. Meno 43,6%. Per questo già da sabato scorso ho fatto impartire ai prefetti precise direttive per garantire l’ospitalità alle vittime di maltrattamenti i famiglia anche durante questa gravissima emergenza sanitaria”.

CORONAVIRUS, ALLARME NELLE CASE DI RIPOSO

Coronavirus, la proposta di Decaro: “Bandiere a mezz’asta il 31 marzo”

“Martedì 31 alle 12 bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio osservato dai sindaci d’Italia con la fascia tricolore davanti al proprio Comune. Ci uniamo al presidente della Provincia di Bergamo in segno di lutto per le tante vittime dell’epidemia”. Lo scrive su twitter il sindaco di Bari, e presidente dell’Anci, Antonio Decaro.

La proposta è stata accolta dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, che ha firmato una circolare che invita tutti gli edifici pubblici ad esporre la bandiera a mezz’asta il 31 marzo.

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

I casi di Covid-19 nel mondo: quanti e dove sono

Secondo la Johns Hopkins University, i casi accertati da coronavirus nel mondo sono 553.244 in 176 stati. Oltre 25.000 le vittime.

Gli Stati Uniti sono il Paese con più pazienti al mondo positivi a Covid-19 e il primo a raggiungere quota 100mila contagi. Secondo i dati della Johns Hopkins University, i casi di coronavirus in Usa sono saliti a 100.717, i morti sono almeno 1.200.

Le infezioni totali in Cina sono salite a 81.340, con un tasso di guarigione al 91,69%. Pechino ha annunciato un nuovo stop ai visti per gli stranieri e il taglio dei voli per evitare le infezioni di ritorno.

Si contano oltre 64.059 contagi in Spagna, con 4.858 morti.

Secondo i dati della Johns Hopkins University, sono quasi 50mila i contagiati in Germania, 304 le vittime.

In Francia i casi accertati di coronavirus hanno superato quota 30mila: il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, ha annunciato 3.809 nuovi casi nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 32.964. I decessi sono 1.995.

Nel Regno Unito il numero delle persone infette è salito a 14.579. Il conteggio delle vittime è di 759.

Il Belgio ha deciso di prolungare fino al 19 aprile, quindi fino alla fine delle vacanze di Pasqua, le misure restrittive decise due settimane fa per combattere l’epidemia di coronavirus.

La Corea del Sud ha registrato 91 nuovi casi di coronavirus alla fine di giovedì, in calo sui 104 del giorno precedente. Le infezioni totali, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), sono salite a 9.332, contro decessi a 139 (+8).

Sono 12.161 i contagi da Sars-Cov-2 in Svizzera, con 197 morti certificate.

Il numero di casi confermati di coronavirus in Brasile è salito a 3.417, mentre i decessi sono ora 92. Lo Stato di San Paolo resta il principale epicentro dell’epidemia con 1.223 casi confermati e 68 morti.

Il Sudafrica ha annunciato i suoi primi due decessi per coronavirus e il superamento della soglia dei 1.000 casi di contagio. Lo ha reso noto il ministro della Salute.

La Russia ha ordinato la chiusura di tutti i bar e ristoranti nel Paese a partire da sabato per contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il governo di Mosca. Le vittime ufficiali sono 3.

VirgilioNotizie | 27-03-2020 22:40

Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio Fonte foto: Ansa
Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio
,,,,,,,