,,

Coronavirus, malati sotto quota 100mila: l'ultimo bollettino

Le notizie aggiornate dell'emergenza coronavirus in Italia: numeri e dati su contagi e decessi e tutte le informazioni utili

Sono 82.879 i guariti dal coronavirus in Italia, secondo quanto riporta la Protezione Civile, con un incremento di 1.225 rispetto a ieri. Cala ancora il numero dei malati, scesi sotto quota 100mila: 99.980, con un decremento di 199 persone rispetto a domenica.

Continua il trend in calo dei ricoverati in terapia intensiva: ad oggi sono 1.479, 22 in meno rispetto a ieri. Resta invariato il dato della Lombardia a quota 532, circa un terzo del totale. Sempre secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile, 16.823 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 419 pazienti rispetto a ieri, e 81.678 le persone in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Le vittime di coronavirus sono salite a 29.079, con un incremento di 195 in un giorno. I contagiati totali, vale a dire gli attualmente positivi al coronavirus, le vittime e i guariti, sono 211.938 con un incremento rispetto a ieri di 1.221.

I tamponi effettuati sono 2.191.403, con un incremento di 37.631 rispetto a ieri. Le persone sottoposte a tampone sono 1.479.910.

Quanti e dove sono i positivi al coronavirus in Italia

Nel dettaglio i casi attualmente positivi sono 37.307 in Lombardia (+381), 15.562 in Piemonte (-76), 8.984 in Emilia-Romagna (-61), 7.234 in Veneto (-65), 5.279 in Toscana (-49), 3.508 in Liguria (-43), 4.385 nel Lazio (+0), 3.206 nelle Marche (+8), 2.711 in Campania (-15), 1.165 nella Provincia autonoma di Trento (-82), 2.945 in Puglia (-10), 2.202 in Sicilia (-1), 1.050 in Friuli Venezia Giulia (-37), 1.837 in Abruzzo (-31), 636 nella Provincia autonoma di Bolzano (-29), 181 in Umbria (-2), 653 in Sardegna (-36), 110 in Valle d’Aosta (+1), 674 in Calabria (-28), 173 in Basilicata (-21) e 178 in Molise (-3).

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

Le vittime del coronavirus  in ogni regione

Le vittime sono rispettivamente: Lombardia 14.294 (+63), Piemonte 3.186 (+34), Emilia Romagna 3.666 (+24), Veneto 1.528 (+12), Toscana 881 (+9), Liguria 1.221 (+12), Lazio 524 (+16), Marche 932 (+5), Campania 366 (+2), Provincia autonoma di Trento 430 (+1), Puglia 429 (+5), Sicilia 244 (+2), Friuli Venezia Giulia 299 (+2), Abruzzo 332 (+2), Provincia autonoma di Bolzano 284 (+3), Umbria 70 (+2), Sardegna 119 (+0), Valle d’Aosta 139 (+1), Calabria 88 (+0), Basilicata 25 (+0), Molise 22 (+0).

IL VACCINO ITALIANO FUNZIONA SULLE CELLULE UMANE: È LA PRIMA VOLTA

Fase 2, Bellanova: “Riaprire ristoranti e bar il prima possibile”

“Si riaprano il prima possibile ristoranti, enoteche e bar perché sono un sbocco per questo settore”. Lo ha dichiarato la ministra per le Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova intervenendo oggi alla diretta live su Facebook “Il Mondo del vino al tempo del Covid-19”, organizzata da Assoenologi.

Sollecitata sui tempi di approvazione del prossimo decreto del Governo ha detto che non si deve “promettere tutto a tutti”, ma prendere misure selezionate quasi in maniera chirurgica e semplici.

Lombardia, prosegue il calo dei decessi

In Lombardia i positivi sono 78.105 (+577) con 7.978 tamponi effettuati. Domenica i nuovi positivi erano stati 526 con 7.155 tamponi. I morti sono 14.294 con un aumento di 63 nuovi decessi (ieri 42), senza variazioni i ricoveri in terapia intensiva (532), mentre calano i posti letto occupati negli altri reparti (6.414, -195). Sono i dati resi noti dalla Regione.

Ancona: 49 i positivi a bordo della Costa Magica

Sono 49 in totale i tamponi positivi rilevati a bordo della nave Costa Magica ormeggiata al porto di Ancona con 617 membri d’equipaggio a bordo: dopo gli 11 sbarchi di domenica mattina, sono scesi a terra oggi altri due membri dello staff, un estone e uno spagnolo, che raggiungeranno le loro abitazioni con volo aereo. Le operazioni di prelievo dei tamponi si erano concluse il 2 maggio. Lo ha comunicato la Regione.

SCARICA QUI IL NUOVO MODULO DELL’AUTOCERTIFICAZIONE

Fase 2, la situazione a Milano

Hanno cambiato volto, rispetto a come si era abituati a vederle nelle ultime settimane, le strade di Milano, dove sono tornate le auto, anche se in misura minore a quanto si temeva per l’inizio della Fase 2. “Volumi ancora leggeri – spiegano all’Ansa dalla centrale operativa della Polizia Locale – ma i viali di scorrimento tra la Fiera e il Monumentale, con l’arrivo del traffico da nord in piazzale Kennedy, svincolo in entrata dalle autostrade A4 e A8/A9, sono molto animati. C’è traffico in tutto il capoluogo lombardo ma al momento è scorrevole, nessuna criticità”.

Alla Stazione Centrale si è creata una fila – ordinata – di un centinaio di persone per passare i controlli prima di accedere al treno delle 7.10, il primo dei tre Frecciarossa che oggi collegano la città con Roma e terminano a Napoli.

GISMONDO: “ECCO IL PUNTO DEBOLE DELLE GRANDI CITTÀ”

Fase 2, la situazione a Roma

A Roma sono scattati i controlli nei principali snodi ferroviari, ai capolinea di bus e fermate metro. Sotto la lente anche parchi, ville storiche e l’esterno dei locali che potranno riaprire per la vendita d’asporto.

Sul bus in mascherina e a distanza. Capienza al 50% su bus e metro nella Capitale, obbligo di mascherina e distanza di sicurezza sono le principali prescrizioni. In servizio anche le linee Roma-viterbo, Termini-Centocelle e Roma -lido.

Le Ztl (centro, Tridente e Trastevere) sono aperte ma tornano le strisce blu a pagamento. In centro e nei parchi Roma è invasa dai runner. Sono soprattutto passeggeri provenienti dai comuni vicino Roma o dalla Campania quelli arrivati finora alla stazione Termini. Pochissime le Frecce in circolazione.

FASE 2, COME VIAGGIARE IN AUTO: LE INDICAZIONI DELL’ISS

Fase 2, Boccia impugna ordinanza della Calabria

Prosegue lo scontro a distanza tra il governo e la Regione Calabria. Il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia ha impugnato, a quanto appreso dall”Ansa’, l’ordinanza della Regione Calabria del 29 aprile che prevede l’apertura di bar e ristoranti. Gli atti sono stati trasmessi come da prassi all’Avvocatura generale dello Stato.

“Dopo il 18 o nella settimana successiva ci saranno differenze territoriali, ogni regione potrà fare alcune cose in funzione della sicurezza che ha costruito”. Lo ha annunciato Boccia intervenendo a “Mezz’ora in più” di Lucia Annunziata su Rai 3.

La decisione del ministro Boccia di impugnare l’ordinanza della Regione Calabria, ha spiegato all’Ansa Jole Santelli, “non mi stupisce perché l’aveva annunciato. Mi spiace invece perché io mantengo l’ordinanza“.

“Sono convinta dei presupposti – ha aggiunto -, sono sicura che entro una settimana faranno esattamente la stessa cosa che ho fatto io. Mi dispiace che abbia preso questa ordinanza come un braccio di ferro mentre era semplicemente la legittima richiesta della regione di far vivere e lavorare, soprattutto lavorare”.

FASE 2, COSA SI PUÒ FARE DA LUNEDÌ 4 MAGGIO: LE FAQ DEL GOVERNO

Coronavirus, l’avvertimento di Speranza

Il ministro della Salute Roberto Speranza, a ‘Mezz’ora in +’, ha dichiarato: “Questa partita non si vince per decreto e la responsabilità individuale è fondamentale per questa seconda fase: il coronavirus non verrà mai battuto da un atto di governo e non basta un’ordinanza o un decreto, sono strumenti messi in campo che servono, ma quello che conta davvero e il comportamento di ciascuno e non potranno essere i controlli a determinare l’esito di questa sfida”.

FASE 2, SI PUÒ ANDARE NELLE SECONDE CASE? COSA DICE IL GOVERNO

Coronavirus, salgono a 154 i medici morti

Ancora vittime tra i camici bianchi, a causa dell’epidemia di coronavirus: secondo quanto riferisce la Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo) è deceduto l’infettivologo Raffaele Pempinello, componente del Consiglio direttivo della Società italiana di malattie infettive. Il totale dei medici morti durante l’emergenza sale quindi a 154.

“CORONAVIRUS IN RITIRATA”, LA RICETTA DEL VIROLOGO SILVESTRI PER LA FASE 2

Coronavirus, Fs: biglietto nominativo su Frecce e Intercity

Novità per chi viaggerà in treno nella fase 2: Fs ha introdotto il biglietto elettronico nominativo sia per le Frecce sia per gli Intercity, per i quali la prenotazione diventa obbligatoria. Lo ha comunicato la società in una nota precisando che “l’iniziativa, nel pieno rispetto degli obblighi di protezione dei dati personali, garantirà un maggior livello di sicurezza sanitaria consentendo, ad esempio, di essere avvisati nel caso in cui si sia condiviso il viaggio con un passeggero risultato successivamente positivo al virus”.

Inoltre è confermato il sistema di prenotazione dei posti “a scacchiera”, con una riduzione del 50% della capienza massima, così da poter consentire il distanziamento sociale richiesto dalle norme di profilassi.

CURA CON IL PLASMA, LA SPERANZA CONTRO IL VIRUS: PARLA BURIONI

Coronavirus, la pandemia nel mondo

Secondo quanto riferisce la Johns Hopking University, i casi di contagio nel mondo hanno raggiunto quota 3.500.517, inclusi 246.893 decessi. In particolare l’Europa è il continente più colpito con 1.547.180 casi e 143.584 morti.

I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 1.450, su 1,15 milioni di casi: è quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University.

Il numero di casi confermati di coronavirus presenti in Cina  è sceso a 481, il minimo dal 23 gennaio. Lo ha detto oggi Mi Feng, un portavoce della Commissione Sanitaria Nazionale.

Nuovo record di contagi in Russia: quasi diecimila (9.623) in 24 ore. Lo hanno reso noto le autorità. In totale ci sono oltre 124mila casi e 1.222 morti. A Mosca, dove ufficialmente ci sono 57.300 casi, il sindaco Sergei Sobyanin ha riferito che “in base a test effettuati su vari gruppi il numero reale di contagiati è intorno al 2% della popolazione”, ossia 250mila persone.

La Spagna ha registrato 164 morti per coronavirus nell’ultimo bollettino, il numero più basso dal 18 marzo, secondo gli ultimi dati del ministero della Salute. Ad oggi sono 25.264 i decessi per Covid-19 nel Paese e 217.466 i casi confermati, 838 in più.

Calano a 288 i morti giornalieri per coronavirus registrati nel Regno Unito tra ospedali, case di riposo e altri ricoveri: fino a un totale di 28.734, che lascia al momento il Paese terzo in cifra assoluta al mondo e secondo in Europa dietro gli Usa e a un passo dall’Italia. Lo certificano i dati ufficiali resi noti nella conferenza stampa tenuta dal ministro della Sanità, Matt Hancock,

La Francia ha superato quota 25 mila decessi di coronavirus con i 308 morti delle ultime 24 ore: il bilancio totale e’ salito dunque a 25.201 vittime dall’inizio dell’epidemia. Continua il calo dei ricoveri in ospedale, che sono 267 in meno e ammontano ora a 25.548. Scendono di 123 unita’ i pazienti in rianimazione, che ora sono in totale 3.696.

VIA LIBERA AL FARMACO ANTIRETROVIRALE NEGLI USA

VirgilioNotizie | 04-05-2020 18:09

Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 4 maggio Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 4 maggio
,,,,,,,