,,

Sondaggi politici, il nuovo equilibrio dei partiti: da Lega al Pd

Cambia l'equlibrio alla luce dei nuovi sondaggi sui consensi raccolti dai partiti politici italiani

A meno di una settimana dalle Elezioni Regionali in Emilia Romagna e Calabria, i sondaggi politici disegnano il nuovo equilibrio dei partiti. Andiamo a vedere, nel dettaglio delle rilevazioni di Index, Ixè ed Ipsos, come sono cambiate le preferenze di voto degli italiani.

La rilevazione di Ipsos

Secondo i dati raccolti da Ipsos, nel consueto resoconto mensile per il Corriere della Sera, la Lega segnalerebbe una sostanziale stabilità nonostante la sconfitta subita in Emilia Romagna. In linea con i dati di novembre, il Carroccio infatti cresce di mezzo punto portandosi al 32% consolidando la sua posizione di primo partito del Paese.

Risultato positivo anche per il Pd che ottiene il 20,3%, due punti in più rispetto alle ultime rilevazioni. In questa crescita, fa sapere l’istituto diretto da Nando Pagnoncelli, conta il risultato dell’Emilia e il suo essere stato capace di fermare l’avanzata leghista, ma ancora di più probabilmente contano le difficoltà del M5S. Il Movimento infatti si conferma in profonda crisi, con le stime che lo collocano al 14%, il punto più basso dalle elezioni del 2013.

Fratelli d’Italia, dopo il successo ottenuto in Calabria, vola al 12% con una crescita di quasi due punti rispetto all’ultima rilevazione. Tra le altre formazioni, Forza Italia continua a mantenere il proprio livello di consensi intorno a poco più del 6%, Italia Viva perde quasi un punto rispetto al dato di dicembre, portandosi così al 4,3%.

Stando ai dati dell’ultimo sondaggio Ipsos riportato nel corso della trasmissione ‘DiMartedì’ su La7, la sconfitta di Matteo Salvini in Emilia Romagna per il 47% degli intervistati è “normale” e “non incide sulla leadership”. Il 40% considera la mancata vittoria un “secondo colpo alla sua leadership, dopo la scelta di abbandonare il governo con il M5s finendo all’opposizione”.

Per quanto riguarda la situazione del Movimento 5 Stelle, per il 54% degli intervistati il M5s “ha dimostrato di essere finito”. Per il 42%, invece, si trova in “un periodo di crisi, ma potrebbe riprendere presto molti dei suoi consensi”.

Il sondaggio di Index

In base alla rilevazione ‘Index’ per ‘Piazza Pulita’, la Lega si conferma primo partito in Italia ma scende dal 31,8% al 31,4%. Continua il calo del Movimento Cinque Stelle, dal 16% al 15,4%, mentre è in aumento il Pd, dal 18,7% al 19%.

Continua la crescita di Fratelli d’Italia, arrivata all’11,2% dal 10,9%. Forza Italia si colloca al 6%, mentre Italia Viva di Renzi è passato al 4% dal 4,2%.

Sondaggi politici, i dati di Ixè

Nel sondaggio realizzato da Ixè, diffuso da ‘Cartabianca’ su Raitre, dopo le Regionali in Emilia Romagna e Calabria, la Lega di Matteo Salvini è al 28,2%, il peggior risultato registrato da questo istituto dal mese di settembre. Approfittando della perdita di 0,5 punti percentuali del Carroccio, il Pd recupera terreno ritornando al 20% mentre il M5S cala al 15,9%.

Fratelli d’Italia guadagna l’o,7% dei voti portandosi al 12%, Forza Italia cala al 6,9%. Momento di flessione anche per Italia Viva che scende al 3,6%.

VirgilioNotizie | 01-02-2020 12:20

Sondaggi politici, il nuovo equilibrio dei partiti: da Lega al Pd Fonte foto: Ansa
,,,,,,,