,,

Regionali: Emilia Romagna a Bonaccini, Santelli vince in Calabria

I risultati delle Elezioni Regionali 2020 in Emilia Romagna e in Calabria: vincitori e vinti

Finisce in parità la sfida elettorale alle Elezioni Regionali 2020. Il centrosinistra si conferma alla guida dell’Emilia Romagna, con la vittoria del governatore uscente Stefano Bonaccini nel confronto diretto con la candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni. In Calabria, invece, netta vittoria della candidata del centrodestra Jole Santelli, davanti a Pippo Callipo del centrosinistra.

Risultati Elezioni Regionali 2020 Emilia Romagna

Ore 12.00 – In Emilia Romagna l’affluenza alle Elezioni Regionali 2020 è stata pari al 67,5%. In questo momento, quando sono state scrutinate 4519 sezioni su 4520, è in consolidato vantaggio il governatore uscente Stefano Bonaccini (centrosinistra) col 51,42%, davanti a Lucia Borgonzoni (centrodestra) col 43,63%.

Qui i dati per elezione del presidente, voto di lista e seggi nel consiglio regionale in Emilia Romagna: RISULTATI COMPLETI EMILIA ROMAGNA

Risultati Elezioni Regionali 2020 Calabria

Ore 12.00 – In Calabria l’affluenza alle Elezioni Regionali 2020 è stata del 44,32%. Al momento attuale, quando sono state scrutinate 2.387 sezioni su 2420, risulta in netto vantaggio con il 55,43% Jole Santelli, candidata del centrodestra, davanti a Pippo Callipo (centrosinistra) con il 30,08%.

Qui i dati per elezione del presidente, voto di lista e seggi nel consiglio regionale in Calabria: RISULTATI COMPLETI CALABRIA

Regionali 2020, i commenti dei protagonisti

Come riporta ‘Ansa’, il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha detto: “Si sta tornando a un sistema bipolare tra due grandi campi che si contendono la leadership e lo fanno su scelte politiche alternative, quindi credo che questo travaglio del M5S avrà e sta avendo una discussione. Spero che sempre di più di questo elemento si prenda atto, come in Calabria e in Emilia Romagna, si scelga tra i due principali contendenti. Il Movimento si troverà di fronte a questo dilemma, ma lo dico da alleato e non da avversario”.

Stefano Bonaccini, nel suo intervento al comitato elettorale di Casalecchio di Reno, ha detto: “Speriamo che l’Italia in futuro assomigli un po’ di più all’Emilia-Romagna”. E poi: “Se gli vai a dire che la devi liberare, le persone qui lo sanno perfettamente che eravamo già stati liberati 75 anni fa”.

Ancora Bonaccini: “Spero sia di insegnamento alla Lega, c’è qualche segretario della Lega in Emilia-Romagna che spero mi chieda anche scusa delle cose che ha detto in questi mesi”.

Questo il commento di Lucia Borgonzoni all’indomani delle regionali: “Il vero segnale è stato quello di una coalizione unita, che ha combattuto comune su comune”. Poi ha aggiunto: “Le risposte che la gente vuole la Lega le dà, altrimenti non avremmo aumentato così tanto i nostri consensi in una amministrativa”.

“Siamo cresciuti tanto”, ha aggiunto. “Ringrazio gli alleati perché ci abbiamo creduto tutti, tanto, abbiamo evitato di farci la guerra” e “questo penso sia un segnale molto positivo in una coalizione unita, che ha proposto un progetto. Questa volta non siamo riusciti a trasmetterlo tutti e totalmente”.

Il leader della Lega Matteo Salvini, in conferenza stampa, ha dichiarato: “Grazie ai milioni di italiani che hanno votato, chi sceglie si prende responsabilità chiunque abbia scelto, si è fatto carico pezzetto futuro del Paese. Avere una partita aperta in Emilia Romagna per me è un’emozione, dopo settant’anni per la prima volta c’è stata una partita”.

Ancora Salvini: “È chiaro che se c’è un partito” della maggioranza di Governo “che prende il 30% e un altro il 3% immagino io che in casa discuteranno. Non oso immaginare in Rai cosa succederà e gli schiaffoni che voleranno tra Pd e M5s. Noi osserviamo da fuori”.

Sulle elezioni in Calabria, il leader della Lega ha detto: “In Calabria la Lega non si era mai presentata alle regionali, ora per la prima volta con il nostro simbolo sulla scheda e siamo testa a testa a essere il primo partito del centrodestra”.

Come riporta ‘Ansa’, Jole Santelli, vincitrice in Calabria, ha commentato a caldo i risultati: “Risultati enormi. Dedico questa vittoria innanzitutto ai miei genitori. Non so dove siano ma sono sicura che sono con me. Ai miei nipotini, che come tutti bambini della Calabria, devono avere la speranza di poterci vivere ed a Silvio Berlusconi, l’uomo che mi ha consentito di fare la politica”.

Intervistata a ‘Porta a Porta’, la Santelli ha aggiunto: “Da domani cominciamo a lavorare partendo dai mille problemi ma anche dalle mille opportunità che la Calabria offre. Lavoreremo tutti insieme per raccontare una regione diversa, è questo il primo obiettivo”.

Il capo reggente del M5s Vito Crimi ha dichiarato: “Il voto delle regionali ha sempre visto il Movimento raccogliere risultati inferiori rispetto alle tornate nazionali, ma va riconosciuto che in Calabria ed Emilia Romagna i risultati sono stati inferiori alle aspettative. Questo però non ci induce ad arrenderci: semmai è vero il contrario. Abbiamo già avviato il lavoro di organizzazione che ci consentirà un maggiore coordinamento”.

SONDAGGIO – Chi è il vero vincitore delle Regionali? Salvini o le Sardine?

VIRGILIO NOTIZIE | 27-01-2020 04:44

Elezioni regionali, Emilia Romagna e Calabria: le reazioni Fonte foto: Ansa
Elezioni regionali, Emilia Romagna e Calabria: le reazioni
,,,,,,,