,,

Regionali, tracollo M5s: Vito Crimi risponde agli attacchi

Il Movimento 5 stelle è "sparito" per Salvini ed è "in travaglio" secondo Zingaretti

Dopo i risultati del voto in Emilia Romagna e in Calabria e la disfatta del M5s, per Salvini il Movimento è “scomparso”. Secondo Silvio Berlusconi, i dati lo condannano alla “irrilevanza”, mentre per Nicola Zingaretti c’è un “travaglio sotto gli occhi di tutti”. In seguito alle accuse, il reggente Vito Crimi ha risposto con un post su Facebook.

“Se i dati del M5s saranno confermati”, aveva detto Matteo Salvini dopo aver visionato le proiezioni, “il Movimento scompare dalla regione Emilia-Romagna e quasi scompare anche dalla Calabria. È evidente che domani a Roma qualcosa cambierà”.

Il leader della Lega, come riporta Ansa, ha spiegato: “L’Emilia-Romagna e la Calabria sono due delle regioni dove il M5s è nato e ha preso più voti, quindi è evidente che”, ha aggiunto, “qualcosa a Roma cambierà”.

“Non mi permetto di dire nulla al M5s”, ha dichiarato invece Nicola Zingaretti, “ma c’è un travaglio che è sotto gli occhi di tutti. Si sta tornando ad un sistema bipolare. Come accaduto in Calabria e in Emilia Romagna si sceglie trai due principali contendenti: lo dico da alleato e non da avversario”.

Tracollo del M5s, il commento di Vito Crimi

Il capo reggente M5s Vito Crimi ha ammesso su Facebook: “Il voto delle regionali ha sempre visto il Movimento raccogliere risultati inferiori rispetto alle tornate nazionali, ma va riconosciuto che in Calabria ed Emilia Romagna i risultati sono stati inferiori alle aspettative“.

“Questo però non ci induce ad arrenderci: semmai è vero il contrario. Abbiamo già avviato il lavoro di organizzazione che ci consentirà un maggiore coordinamento”, ha aggiunto Crimi sostenendo che sarà necessario “restare uniti, non lasciarsi irretire da facili sirene”.

“Ogni volta che un risultato elettorale non ci sorride sento partire il solito coro che scandisce all’unisono: il Movimento è finito, è in ginocchio, sta scomparendo. In più, questa volta, viene dato per scontato il ritorno del bipolarismo“, ha detto Crimi riferendosi alle parole di Zingaretti, “come se le elezioni in due regioni equivalessero al voto nazionale”.

“A volte ci si trova a dover scegliere tra il consenso e il bene dei cittadini, non sempre le due cose coincidono”, ha aggiunto Crimi su Facebook. “C’è la ricerca del facile consenso, quello di chi ad agosto fugge dalle responsabilità che si era assunto nei confronti dei cittadini italiani. E poi c’è il consenso guadagnato con il sudore, che richiede tempo, pazienza e resistenza”.

“Abbiamo sempre scelto la seconda strada, lavorando per introdurre finalmente quelle misure di equità e giustizia sociale che il nostro Paese attendeva da decenni. Quello che stiamo facendo e continueremo a fare contribuirà a renderà questo Paese migliore e più vivibile. Ci vorrà tempo, ma il consenso arriverà e non sarà effimero, ma il risultato di un buon lavoro”, ha concluso Crimi.

VirgilioNotizie | 27-01-2020 09:47

Elezioni regionali, Emilia Romagna e Calabria: le reazioni Fonte foto: Ansa
Elezioni regionali, Emilia Romagna e Calabria: le reazioni
,,,,,,,