,,

Zingaretti e il futuro del governo: la frecciata a Di Maio

Il leader del Pd ha parlato della tenuta del governo e dei rapporti con il M5S

“Mi sembrerebbe impossibile pensare a nuove maggioranze, faccio appello agli alleati perché in tempi brevi si diano segnali al Paese. La sconfitta di Salvini in Emilia è quella di un modello di rapportarsi al Paese, di sostituire la ragione, il lavoro, con la cultura dell’odio”. Lo ha detto il segretario Pd Nicola Zingaretti a ‘Circo Massimo’ su Radio Capital, commentando articoli di stampa su una contrarietà del presidente della Repubblica a maggioranze alternative in caso di crisi di governo.

La sconfitta di Salvini, ha aggiunto, “è stata incredibilmente sottovalutata. Una maggioranza che si rispetti dovrebbe rispondere con un colpo di reni, ora. È l’unica missione che vedo nelle prossime ore”.

“Non è vero – ha spiegato il leader Pd – che il governo di per sé non regge, è il governo che di fronte a enormi difficoltà ha abbassato le tasse, ha tagliato il superticket, ha puntato sulla green economy, e rispetto alla cultura politica di Salvini ha salvato il paese. Ora dalle parole su cui siamo stati tutti d’accordo, cioè che si torni all’etica della responsabilità, passiamo ai fatti o il governo si indebolisce”.

Poi parlando della manifestazione di piazza del 15 febbraio promossa dall’ex capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio, Zingaretti l’ha definita “un errore, invito Di Maio a guardare al futuro e a come questo governo può trovare una prospettiva politica. Chiedo un chiarimento al M5S, decidete cosa volete fare rispetto a questo governo, altrimenti nessun problema è risolvibile”.

“Non capisco la sufficienza nel rivendicare i provvedimenti di questo governo. Capisco le difficoltà interne del M5S, ma il Pd non si presterà a questo gioco, sui contenuti abbiamo idee chiare e ci batteremo, gli altri devono assumersi le proprie responsabilità. Si governa per realizzare le cose, non per fare polemiche tutti i giorni”, ha aggiunto il segretario dem.

Rispondendo ad una domanda di Massimo Giannini su Conte punto di riferimento dei progressisti, Zingaretti ha affermato: “Ne sono assolutamente convinto. Credo che il dibattito che si è aperto in Italia è figlio anche di una sua scelta di campo, di collocarsi chiaramente in un fronte. È il premier di un governo di centrosinistra. Non era scontato, tanti nel M5S questa collocazione non la prendono perché non la condividono”.

Zingaretti ha poi annunciato che proporrà di fare un congresso del Pd: “Domani ci sarà la direzione del partito democratico e si aprirà un percorso così come annunciato”.

“Stamattina ci siamo svegliati con una notizia terribile. È deragliato un treno ad alta velocità all’altezza di Lodi e purtroppo si parla di due persone decedute e molti feriti. Il mio pensiero è per loro, le loro famiglie, per i Vigili del Fuoco e per tutti coloro che sono lì in questo momento”. Così su Fb il leader Pd sull’incidente ferroviario che è costato la vita a due macchinisti.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-02-2020 12:13

Elezioni regionali, Emilia Romagna e Calabria: le reazioni Fonte foto: Ansa
Elezioni regionali, Emilia Romagna e Calabria: le reazioni
,,,,,,,