,,

Nuovo dpcm, dalla scuola ai trasporti: le misure. Cosa cambia

Tutte le misure previste dal nuovo dpcm anti coronavirus che entrerà in vigore a partire da lunedì 10 agosto

Un nuovo dpcm entrerà in vigore in Italia nella giornata di lunedì 10 agosto. Dopo le prime anticipazioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e le indiscrezioni pervenute nelle scorse ore sulle nuove misure, il ‘Corriere della Sera’ ha provato a far chiarezza sulle nuove disposizioni in arrivo in materia di trasporti, discoteche, stadi, fiere e scuole.

Per quanto riguarda i treni, la raccomandazione del Comitato Tecnico Scientifico al governo resta quella di confermare la distanza di un metro tra le persone, dall’alta velocità ai regionali. Il verbale del Cts sarà consegnato a palazzo Chigi e al ministro della Salute Roberto Speranza e servirà per scrivere il nuovo Dpcm, anche sulla base del confronto tra il governo e le regioni.

Nessuna limitazione, invece, riguarderà gli aerei: gli scienziati hanno ribadito il via libera a occupare tutti i posti alla luce del sistema di ricircolo dell’aria, della misurazione della febbre prima di salire a bordo e del fatto che in aereo si sta vicini ma non faccia a faccia. Ciò detto, però, si conferma la necessità di mantenere regole severe per l’utilizzo dei pulmini per raggiungere il velivolo e nella fase del ritiro dei bagagli.

Col nuovo dpcm si tornerà a viaggiare in mare con crociere organizzate. Le regole: vietati gli assembramenti nelle sale comuni; bar, ristoranti e sale da gioco dovranno rispettare le stesse norme anti Covid dei locali a terra; sono previsti limiti alle escursioni; in alcuni casi potrebbe essere chiesta la misurazione della febbre. Il via libera è atteso a ferragosto, ma è possibile uno slittamento di un paio di settimane.

Per le discoteche e gli stadi è stato confermato il “no” degli esperti.

Gli scienziati, invece, hanno dato l’ok alla organizzazione delle fiere, sia pur con regole molto rigide su ingressi, contingentamento del numero dei visitatori, distanziamento e eventuali punti di aggregazione nelle pause.

In vista della riapertura delle scuole, sono state inoltre approvate le linee guida per gli scuolabus: sotto i 6 anni non è previsto alcun obbligo di mascherina, ma le corse dovranno essere potenziate al fine di evitare assembramenti tra studenti.

Sempre in previsione della ripartenza delle scuole, ma soprattutto dell’arrivo dell’influenza previsto in autunno, il Comitato Tecnico Scientifico ha dato una nuova indicazione sui termoscanner, che non saranno obbligatori per uffici, locali e scuole. Chi ha 37,5 di febbre non deve uscire di casa.

Il nuovo decreto sull’emergenza coronavirus, in vigore fino al 15 ottobre, non consente un nuovo lockdown nazionale.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-08-2020 07:06

Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi Fonte foto: Ansa
Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi
,,,,,,,