,,

Covid, Draghi vede le Regioni: prudenza su riaperture

Nel pomeriggio l'incontro a Palazzo Chigi con i governatori per fare il punto sui vaccini e stabilire le nuove misure

Ci sarà anche il presidente del Consiglio Mario Draghi, come riporta il Corriere della sera, nel vertice a Palazzo Chigi con le Regioni per fare il punto sulla campagna vaccinale contro il Covid-19 e superare le incomprensioni. L’incontro era stato chiesto proprio dai governatori per avere chiarimenti sulle parole del premier al Senato che accusava alcuni territori di “trascurare gli anziani in favore di alcuni gruppi di potere”.

Covid, Draghi vede le Regioni: il punto sulla campagna

Incerta fino all’ultimo la partecipazione del premier, tanto che il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che nella Conferenza Stato-Regione rappresenta i colleghi, aveva messo in dubbio la presenza di Draghi, che invece ci sarà salvo cambiamenti di programma, insieme ai ministri degli Affari regionali Mariastella Gelmini, al ministro della Salute Roberto Speranza, al commissario Francesco Paolo Figliuolo e il presidente della Protezione civile, Francesco Curcio.

Sul tavolo la necessità di ottimizzare la campagna vaccinale raggiungendo il traguardo delle 500mila somministrazioni al giorno, per questo Draghi deve allentare le tensioni con le Regioni, che nel frattempo chiedono più dosi e un calendario preciso delle forniture in arrivo.

Per il 3 aprile sono attese oltre un milione di dosi Pfizer, mezzo milione di Moderna e 1,3 milioni di AstraZeneca ed emerge la necessità di decidere come distribuirle al meglio: tra i punti all’ordine del giorno, il criterio di suddivisione in base alla popolazione residente, ma senza calcolare gli under 16.

Covid, Draghi vede le Regioni: il caso Sputnik

Sarà sollevato il tema degli acquisti autonomi dei vaccini da parte dei governatori, ultimo terreno di scontro dopo l’iniziativa della Campania di Vincenzo De Luca che ha stretto un accordo per l’arrivo del vaccino russo Sputnik V, nonostante questo attenda ancora l’approvazione da parte degli Enti regolatori del farmaco, ma sulla quale spingono anche gli altri governatori.

Covid, Draghi vede le Regioni: le nuove misure

Infine, ma non per ordine di importanza, si dovrà affrontare la questione delle misure per il dopo Pasqua del nuovo decreto con le restrizioni in vigore dal 7 al 30 aprile. Nonostante le pressioni della Lega sulle riaperture, sono sempre di più i presidenti che fanno un passo indietro e si mostrano prudenti. “Non si può allentare adesso a costo di dover richiudere a maggio” , ha avvertito il presidente dell’Emilia-Romagna Bonaccini.

VirgilioNotizie | 29-03-2021 08:15

Nuovi colori delle regioni dal 19 aprile: cosa cambia Fonte foto: ANSA
Nuovi colori delle regioni dal 19 aprile: cosa cambia
,,,,,,,