,,

Coronavirus: nuovi scenari per la scuola, le anticipazioni

Solo l'orale alla maturità e anno scolastico dai primi giorni di settembre: cosa potrebbe contenere il decreto di domani

“Ora che la pausa forzata dalla scuola in presenza si sta ulteriormente allungando vogliamo mettere in campo nuovi strumenti per sostenere docenti e studenti”. Lo ha scritto Lucia Azzolina su Facebook. “Adotteremo un piano complessivo che possa guidare la Scuola nella prosecuzione di questo anno scolastico e guardando al prossimo.

“A breve faremo chiarezza perché la scuola ha bisogno di certezze”, ha sottolineato la ministra della Scuola. “Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato ieri la proroga della chiusura delle attività. La battaglia contro il coronavirus non è ancora vinta, anzi. I segnali di rallentamento dell’epidemia non devono trarre in inganno. Abbassare la guardia sarebbe disastroso”.

Coronavirus, decreto per la Scuola: orale in videochiamata per la maturità

Un nuovo provvedimento contenente le ‘Misure urgenti per gli esami di Stato e la valutazione dell’anno scolastico in corso’ dovrebbe essere approvato domani dal Consiglio dei Ministri su indicazione del Ministero dell’Istruzione.

Finora dal dicastero non era arrivata nessuna notizia ufficiale riguardo l’esame di maturità, ma domani potrebbe passare un decreto che limiterebbe le prove al solo orale in videochiamata qualora gli studenti non dovessero tornare nelle aule entro il 18 maggio. Lo anticipa l’Ansa.

Se le scuole dovessero riaprire prima, invece, la seconda prova potrebbe essere stabilita dalle commissioni, interne con il solo presidente esterno.

In ogni caso per accedere all’esame non sarà più un requisito l’alternanza scuola-lavoro, anche se le esperienze già maturate costituiranno parte del colloquio. Per l’ammissione, inoltre, non servirà più lo svolgimento della prova Invalsi, e non verrà tenuto conto del monte ore di presenza, dei debiti formativi e delle sanzioni disciplinari.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, il decreto potrebbe semplificare l’esame di terza media, eliminando una o più prove, o addirittura sostituirlo con la valutazione di fine anno da parte del consiglio di classe.

Coronavirus, decreto per la Scuola: si recupera dai primi di settembre

In caso di riapertura entro il 18 maggio, il recupero dei programmi potrebbe essere effettuato a partire dal prossimo anno scolastico, che potrebbe iniziare in anticipo, il 1° settembre, in accordo con le Regioni. Per questo non sarebbero dunque previste bocciature.

Novità anche per gli insegnanti. Entro il 15 settembre dovranno concludersi le procedure di immissione in ruolo e il Ministero dell’Istruzione dovrebbe presto rendere pubblico un nuovo bando di concorso per il personale docente ed educativo.

VirgilioNotizie | 02-04-2020 20:58

Coronavirus, il grafico della Protezione Civile del 2 aprile Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico della Protezione Civile del 2 aprile
,,,,,,,