,,

Coronavirus: frena la crescita dei morti, ma aumentano i malati

L'emergenza coronavirus in Italia con le ultime notizie su contagi, vittime e guarigioni

Dopo 5 giorni di seguito si ferma il calo dei malati per coronavirus. Gli attuali positivi sono 106.103, 256 in più rispetto a sabato, quando c’era stato un calo di 680 malati. Il dato è stato fornito dalla Protezione civile.

Sono salite a 26.644 le vittime, con un incremento di 260 in un giorno (sabato l’aumento era stato di 415), il dato più basso registrato da oltre 40 giorni: il 15 marzo, infatti, i morti erano stati 368 in 24 ore, mentre il giorno prima se ne erano registrati 175.

Per quanto riguarda i guariti, in tutto sono 64.928, con un incremento rispetto a sabato di 1.808. L’aumento ieri era stato di 2.622.

Prosegue il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva: sono 2.009, 93 in meno rispetto a sabato. Di questi, 706 sono in Lombardia, 18 in meno rispetto a ieri. Dei 106.103 malati complessivi, 21.372 sono ricoverati con sintomi, 161 in meno rispetto a sabato, e 82.722 sono quelli in isolamento domiciliare, 510 in più rispetto a sabato quando si era registrato il primo calo dall’inizio dell’emergenza.

Il numero dei contagiati totali dal coronavirus in Italia – compresi morti e guariti – è di 197.675, con un incremento rispetto a ieri di 2.324.

Ad oggi sono stati effettuati 1.757.659 tamponi che hanno riguardato complessivamente 1.210.639 persone. L’incremento del numero dei tamponi rispetto a sabato è di 49.916.

QUANTO DURANO GLI ANTICORPI E COSA SAPPIAMO SULL’IMMUNITÀ

Coronavirus Italia, i contagi regione per regione

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 35.166 i malati in Lombardia (693 in più rispetto a ieri), 12.341 in EmiliaRomagna (-6), 15.519 in Piemonte (+17), 9.138 in Veneto (-294), 6.069 in Toscana (-77), 3.480 in Liguria (+47), 3.308 nelle Marche (+36), 4.573 nel Lazio (+12), 2.924 in Campania (-11), 1.682 nella Provincia di Trento (-62), 2.937 in Puglia (+18), 1.248 in Friuli Venezia Giulia (+164), 2.107 in Sicilia (-165), 2.068 in Abruzzo (+7), 994 nella provincia di Bolzano (-41), 296 in Umbria (-1), 783 in Sardegna (-11), 797 in Calabria (-14), 254 in Valle d’Aosta (-59), 219 in Basilicata (+1), 200 in Molise (+2).

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

Coronavirus Italia, le vittime regione per regione

Quanto alle vittime, se ne registrano 13.325 in Lombardia (+56), 3.386 in EmiliaRomagna (+39), 2.823 in Piemonte (+56), 1.315 in Veneto (+27), 778 in Toscana (+18), 1.114 in Liguria (+21), 879 nelle Marche (+5), 389 nel Lazio (+2), 345 in Campania (+4), 405 nella provincia di Trento (+5), 399 in Puglia (+8), 264 in Friuli Venezia Giulia (+1), 228 in Sicilia (+4), 295 in Abruzzo (+2), 269 nella provincia di Bolzano (+4), 64 in Umbria (+1), 109 in Sardegna (+6), 80 in Calabria (+0), 131 in Valle d’Aosta (+1), 25 in Basilicata (+0), 21 in Molise (+0).

Coronavirus, in Campania mascherine anche per bambini

Mentre il governo è al lavoro sul nuovo decreto sulle riaperture previste per la fase 2, in Campania il governatore Vincenzo De Luca ha dato mandato alla task force regionale di accelerare la produzione da parte delle aziende delle mascherine per bambini, in modo da renderle disponibili per le famiglie già in avvio della fase 2.

Lo ha reso noto la Regione, sottolineando che l’attività motoria, in base all’ordinanza di ieri del presidente della Regione, “è consentita esclusivamente con l’uso obbligatorio delle mascherine, e quindi non si tratta di attività motoria di livello più impegnativo”.

A Pesaro nelle Marche il Comune distribuirà 8mila mascherine lavabili per i bambini fino a 11 anni. Lo ha annunciato il sindaco Matteo Ricci. Le mascherine, che saranno consegnate nei prossimi giorni dai volontari di quartierem saranno contraddistinte da emoticon con smile e il logo ‘wepesaro’ tricolore.

CORONAVIRUS, L’INDICE DI CONTAGIO IN ITALIA REGIONE PER REGIONE

Coronavirus, 4 milioni di test seriologici entro fine maggio

“Entro fine maggio la Abbott conta di distribuire in Italia 4 milioni di test”. Lo ha comunicato la Abbott, l’azienda farmaceutica statunitense che ha vinto il bando indetto dal governo per la fornitura di test sierologici in Italia nell’ambito dell’emergenza coronavirus.

“Il nuovo test ha dimostrato specificità e sensibilità superiori al 99 per cento 14 giorni o più dopo l’insorgenza dei sintomi”, spiega l’azienda annunciando che in un migliaio di laboratori di tutta Italia sarà possibile analizzare fino a 200 test per ora.

CORONAVIRUS, LE ANTICIPAZIONI SUL NUOVO DECRETO: STASERA CONTE IN TV

Coronavirus, migliorano i dati a Milano

A Milano, in data odierna, si sono registrati 219 nuovi casi, per un totale di 17.909, di cui 80 a Milano città. Il bilancio, riportato dalla Regione Lombardia, è leggermente più positivo rispetto a quello del giorno prima, quando i nuovi casi sono stati 412 di cui 246 a Milano città. Un dato positivo si è inoltre registrato in tutta la Regione Lombardia.

CORONAVIRUS, L’IDEA PER TENERE LA DISTANZA SU METRO E BUS: LE IMMAGINI

Coronavirus, in Lombardia si spostano per lavoro 45.500 a rischio

Sarebbero 45.500 le persone a rischio Covid-19 che, attualmente, si spostano per lavoro in Lombardia. La stima è ricavata dai dati raccolti da AllertaLom, l’app della Regione Lombardia per il tracciamento del contagio, e contenuti in un report della Regione pubblicato dal ‘Corriere della Sera’.

Dalla risposte fornite dal milione e duecentomila lombardi che hanno scaricato l’app, si riscontra che 320 mila si muovono per lavoro. Tra questi, 19.500 (6,5%) soffrono di almeno due sintomi, e 7.500 (2,5%) di almeno tre. Totale: 27 mila. Altri 18.500 tra coloro che viaggiano hanno segnalato di avere avuto contatti con persone positive. Il totale porta a 45.500 persone tra quelle che si spostano per lavoro.

Il vice presidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, ha dichiarato a tal proposito: “L’app non è assolutamente paragonabile al tampone perché fornisce dati statistici e non sanitari, ma è uno strumento che permette di orientare le scelte politiche: dove eseguire più test, quando far scattare le misure di isolamento sociale e come organizzare i mezzi pubblici”.

Dal report è emerso, inoltre, che”Milano è il maggiore attrattore degli spostamenti lavorativi (oltre il 20%)”.

CORONAVIRUS, IL MODELLO LAZIO E LA LOMBARDIA: L’ANALISI DI IPPOLITO

CORONAVIRUS, DALL’AGLIO ALL’URINA DI MUCCA: LE CURE FAKE

Coronavirus: i numeri della pandemia nel mondo

I morti provocati dal coronavirus a livello mondiale hanno superato quota 200.000, precisamente 203.055, mentre il numero complessivo dei contagi è di 2.900.422: è quanto emerso dal conteggio aggiornato della Johns Hopkins University.

Nelle ultime 24 ore sono stati 2.494 i morti per il coronavirus negli Stati Uniti, contro i 1.258 del giorno prima. Il bilancio delle vittime nel Paese sale complessivamente a 53.511, con 936.293 casi di contagio. È quanto emerge dagli ultimi dati della John Hopkins University.

Cala ancora il numero di pazienti morti per il coronavirus in Spagna. Il bilancio quotidiano del governo rileva 288 decessi in 24 ore, contro i 378 segnalati ieri, che portano il totale a 23.190, il terzo livello più alto dopo gli Stati Uniti e l’Italia. I casi complessivi sono 207.634, mentre le persone guarite sono 98.731.

Nel Regno Unito si è registrata una nuova impennata di decessi legati al coronavirus. Secondo quanto reso noto dal ministero della Sanità, sono morte 813 persone nei soli ospedali nelle ultime 24 oreper un totale di 20.319. I contagi diagnosticati sono 148.377, con curva piatta d’incremento attorno a 5000 al giorno.

Solo 49 pazienti affetti dal coronavirus in Cina, su un totale di 838, versano in condizioni critiche: si tratta del bilancio più basso dalla fine di gennaio. Lo ha reso noto la Commissione nazionale per la salute, secondo quanto riportato dall’agenzia stampa spagnola ‘EFE’. A Wuhan, principale focolaio della pandemia, è sceso a zero il numero di malati ricoverati in ospedale: l’ultimo paziente in condizioni gravi è guarito venerdì 24 aprile.

Sono 22.856 i morti in Francia legati all’epidemia di Covid-19 e contati negli ospedali, nelle case di riposo e negli istituti per disabili. Nelle ultime 24 ore si è registrato il minimo di morti negli ospedali, 152.

VirgilioNotizie | 26-04-2020 17:30

Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 26 aprile Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 26 aprile
,,,,,,,