,,

Coronavirus, anticipazioni sul nuovo decreto: stasera Conte in tv

Il governo accelera, possibile discorso del premier sulle modalità della fase 2

Il governo accelera, a quanto si apprende, sul Dpcm che prevede le riaperture per la fase 2 il 4 maggio. Il provvedimento, secondo quanto emerge nel corso della cabina di regia tra governo e enti locali, potrebbe essere pronto entro questa sera. Palazzo Chigi, riporta Ansa, rendeo noto che il premier Giuseppe Conte terrà una conferenza stampa alle 20:20 di domenica 26 aprile.

Coronavirus, le anticipazioni del nuovo decreto su cibo da asporto e jogging

Il governo va verso la riapertura del cibo da asporto dal 4 maggio. È quanto si apprende da fonti partecipanti alla cabina di regia tra esecutivo e enti locali che confermano, così, l’ipotesi emersa nelle ultime ore.

Dal 4 maggio, inoltre, dovrebbe essere permessa l’attività motoria ma solo individuale (a meno che non si tratti di minori o di persone diversamente abili) e la ripresa degli allenamenti per gli sport professionistici.

Nuovo Dpcm, le anticipazioni sul manifatturiero e sull’edilizia

Il governo va verso la riapertura del comparto manifatturiero di quello edile (pubblico e privato) e del commercio all’ingrosso funzionale al settore manifatturiero e all’edilizia.

È quanto sarebbe stato comunicato, riporta l’Ansa, nel corso della cabina di regia tra governo e enti locali in corso nel pomeriggio di domenica.

Nuovo Dpcm, mascherine obbligatorie sui mezzi pubblici

Mascherine obbligatorie su tutti i mezzi pubblici. È quanto previsto, secondo quanto apprende l’Ansa, nelle linee guida messe a punto dalla ministra dei trasporti Paola De Micheli e che verranno allegate al Dpcm sulle riaperture.

Le mascherine andranno indossate in modo da coprire naso e bocca e potranno essere anche di stoffa.

Inoltre sarebbe prevista anche una maggior frequenza dei mezzi pubblici nelle ore di punta.

Dai bus alle metropolitane, inoltre, è previsto un numero massimo di passeggeri, in modo da rispettare la distanza di un metro, e la presenza di marker sui posti a sedere per segnalare quelli che non possono essere usati.

Nuovo Dpcm, anticipazioni sulle visite ai parenti

Sì alla possibilità di visitare i parenti, ma no alle riunioni di famiglia, conferma del divieto di spostamento tra le Regioni, se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute.

Sarebbero due delle novità che verranno introdotte con il nuovo Dpcm a partire dal 4 maggio, secondo quando si apprende da fonti che partecipano alla cabina di regia tra governo ed enti locali.

Al momento, sottolineano inoltre le fonti, è invece ancora aperta la discussione sulla possibilità di consentire o meno di raggiungere le seconde case.

Nuovo Dpcm, permangono restrizioni su messe e funerali

Il governo va verso il prolungamento delle misure di restrizioni per le messe anche dopo il 4 maggio. Secondo fonti di maggioranza, citate dall’Ansa, ci sarebbe una deroga per i funerali ai quali, tuttavia, dal 4 maggio potrebbero essere ammessi solo un numero ridotto di persone.

Verso nessuna deroga per negozi al dettaglio

Nessuna riapertura per i negozi – che rientrano nelle categorie già stoppate nella fase 1 – a partire dal 4 maggio. Sul commercio a dettaglio, continuano le fonti di maggioranza, il governo ragionerà nei prossimi giorni.

Una possibile data di riapertura per il commercio al dettaglio, che tuttavia resta un’ipotesi priva di alcuna conferma ufficiale, è quella del 18 maggio. Prorogato, anche, il lockdwon per parrucchieri e centri estetici.

VirgilioNotizie | 26-04-2020 17:25

Coronavirus, l'idea per tenere la distanza su metro e bus Fonte foto: Ansa
Coronavirus, l'idea per tenere la distanza su metro e bus
,,,,,,,