,,

Coronavirus: calano i ricoveri, altri 433 morti. La diretta

L'emergenza coronavirus in Italia, con notizie aggiornate sul contagio, sulle vittime e sulle guarigioni dal Covid-19

Continua l’emergenza coronavirus in Italia: secondo gli ultimi dati diffusi dalla Protezione civile, sono complessivamente 108.257 i malati di Covid-19, con un incremento di 486 rispetto a ieri, quando l’aumento era stato di 809. Le vittime sono salite a 23.660, con un aumento rispetto a sabato di 433. Ieri l’aumento era stato di 482. Dal 12 aprile non si registrava un incremento così contenuto (quel giorno erano stati 431).

Prosegue il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva: sono 2.635, 98 in meno rispetto a ieri. Di questi, 922 sono in Lombardia, 25 in meno rispetto a ieri. Dei 108.257 malati complessivi, 25.033 sono ricoverati con sintomi e 80.589 sono in isolamento domiciliare.

Le persone guarite dopo aver contratto il coronavirus sono 47.055, 2.128 più di ieri. Sabato l’aumento dei guariti era stato di 2.200. Il numero dei contagiati totali – compresi morti e guariti – è di 178.972, con un incremento rispetto a ieri di 3.047.

I tamponi complessivi sono 1.356.541, 50.708 più di ieri. Quasi 645mila sono stati effettuati in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Coronavirus, quanti casi ci sono in Italia e dove

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 34.497 i malati in Lombardia (302 in più rispetto a sabato), 13.552 in Emilia-Romagna (-32), 14.470 in Piemonte (+247), 10.210 in Veneto (-234), 6.496 in Toscana (+26), 3.490 in Liguria (+78), 3.182 nelle Marche (+10), 4.321 nel Lazio (+39), 3.022 in Campania (-23), 1.971 nella Provincia di Trento (-14), 2.786 in Puglia (+92), 1.337 in Friuli Venezia Giulia (-66), 2.202 in Sicilia (+31), 1.987 in Abruzzo (+16), 1.566 nella provincia di Bolzano (+10), 436 in Umbria (+5), 864 in Sardegna (-17), 844 in Calabria (+12), 562 in Valle d’Aosta (+13), 247 in Basilicata (-15), 215 in Molise (+6).

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

Coronavirus: quante sono le vittime italiane

Quanto alle vittime, se ne registrano 12.213 in Lombardia (+163), 3.023 in Emilia-Romagna (+58), 2.331 in Piemonte (+79), 1.087 in Veneto (+28), 637 in Toscana (+19), 928 in Liguria (+31), 807 nelle Marche (+12), 341 nel Lazio (+1), 304 in Campania (+4), 360 nella provincia di Trento (+12), 316 in Puglia (+2), 225 in Friuli Venezia Giulia (+3), 200 in Sicilia (+4), 258 in Abruzzo (+5), 245 nella provincia di Bolzano (+6), 58 in Umbria (+1), 86 in Sardegna (+0), 75 in Calabria (+2), 125 in Valle d’Aosta (+1), 24 in Basilicata (+1), 17 in Molise (+1).

PRESSING SULLE RIAPERTURE ANTICIPATE, CONTE FRENA

Morti nelle Rsa, scontro tra Fontana e Zingaretti

Botta e risposta fra Lombardia e Lazio sulle ordinanza per ospitare pazienti Covid-19 nelle Rsa. Nella mattinata di domenica, ai microfoni di Radio Padania, il governatore Attilio Fontana ha osservato che anche il Lazio ha diramato una delibera simile a quella del Pirellone. Pronta la replica del presidente Nicola Zingaretti: “Non c’èalcun caso Lombardia nel Lazio“.

Una dichiarazione, secondo Fontana, inopportuna e di cattivo gusto. “Caro presidente Zingaretti – ha scritto il presidente della Lombardia in una nota diffusa dalla Regione – forse dovrebbe fare più attenzione alle dichiarazioni che rilascia. Io non ho accusato né lei, né la sua Regione. Ho semplicemente fatto notare il diverso modo di trattare le notizie, da parte di certa stampa, a seconda di chi governa”.

“Trovo infatti che la vostra delibera, così come la nostra – ha aggiunto – partano dalla stessa ratio: isolare i pazienti Covid. Noi ne avevamo bisogno, per dimetterli da reparti ospedalieri in un momento di grande saturazione dei posti letto, voi per spostarli dalle Rsa”.

Coronavirus, bando per 1.500 operatori sanitari volontari nelle Rsa

Il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia ha rivolto un appello ai volontari per reclutare 1.500 operatori socio sanitari da inserire anche nelle Rsa: “L’unità socio sanitaria voluta dal governo sarà di supporto alle strutture sanitarie regionali e sarà impiegata in Rsa per anziani e disabili e in tutti gli istituti penitenziari nei quali il Dap iterrà necessario inviare unità di supporto”.

“Con i ministri Speranza e Bonafede – scrive Boccia – abbiamo concordato di far partire immediatamente questa nuova unità di supporto ai territori in condizioni critiche a causa del Covid-19. Nelle prossime ore ufficializzeremo i dettagli del bando e i termini di partecipazione. Siamo sicuri che anche questa volta saremo sostenuti dalla generosità e dalla disponibilità degli italiani“.

Coronavirus, Zaia: “Chiusura Regioni? Sud contro Nord”

“Se alcuni governatori chiudono i confini regionali allora la fanno loro l’autonomia, non è Nord contro Sud ma Sud contro Nord”. Tensione tra il presidente del Veneto Luca Zaia e l’omologo Vincenzo De Luca, determinato a chiudere la Campania. “Se si chiudono i confini regionali, nessun tipo di trasporto verrà autorizzato. Che proposta è?”, si chiede Zaia.

I DUBBI SULL’EFFICACIA DEL LOCKDOWN: LO STUDIO

Parigi, tracce “minime” di coronavirus nell’acqua

Secondo quanto reso noto dal Comune di Parigi, sono state individuate “tracce minime” di Covid-19 nella rete idrica non potabile, utilizzata in particolare per lavare le strade. Ma non c’è “nessun tipo di rischio” per l’acqua potabile. La scoperta ha spinto il Comune a sospendere immediatamente l’uso della rete idrica non potabile.

L’acqua potabile, che dipende da un’altra rete idrica “totalmente indipendente”, non presenta alcuna traccia di virus Covid” e “può essere consumata senza alcun rischio”, assicura il Comune.

LOPALCO AVVERTE: “DISTANZIAMENTO SOCIALE ANCHE IN FASE 2”

Folla a corteo funebre, De Luca impone quarantena al comune di Saviano

A seguito di un corteo per la cerimonia funebre del sindaco-medico Carmine Sommese, morto per gli effetti del coronavirus, il governatore della Campania ha imposto la quarantena a tutto il comune di Saviano, in provincia di Napoli.

“Una decisione inevitabile – ha precisato Vincenzo De Luca, come riporta l’Ansa – per impedire il sorgere di un focolaio di contagio a tutela della salute dei cittadini di Saviano, di quella dei Comuni vicini, e di un intero territorio densamente abitato”.

Il provvedimento, secondo quanto ha affermato il governatore, è “un atto di rispetto per la figura di un grande medico e della sua famiglia, che avrebbe per primo sollecitato comportamenti responsabili”.

CHAMOIS, IL COMUNE ITALIANO COVID-FREE

Coronavirus, Arcuri: “Siamo pronti alla fase 2”

“Per la fase due noi siamo pronti per dotare il territorio italiano dei dispositivi che servono anche oggi. Ciò non significa che vada fatto oggi”, ha detto il commissario all’emergenza Domenico Arcuri.

“Sulla dotazione di tamponi ci siamo riusciti, sui test sierologici e la app per il contact tracing lo saremo presto secondo le modalità descritte”, nei prossimi giorni e settimane, ha aggiunto.

Nel corso della conferenza stampa alla Protezione civile, Arcuri ha spiegato: “Abbiamo distribuito una media di 3,6 milioni mascherine al giorno nell’ultima settimana, 109 nove milioni dall’inizio dell’emergenza. Ce ne sono ora 39,1 milioni nei magazzini delle Regioni. Siamo capaci di soddisfare completamente il fabbisogno delle Regioni”.

CORONAVIRUS, IN LOMBARDIA PIÚ MORTI CHE IN GUERRA: PARLA ARCURI

Coronavirus, sport da soli anche lontano da casa

Secondo quanto scrive ‘La Repubblica’, nel decreto che andrà in vigore dal 4 maggio, il Governo sta valutando la possibilità di consentire la ripresa dell’attività fisica all’aperto, a patto che si sia da soli e che siano mantenute le distanze di sicurezza. In pratica, sarà possibile andare a correre anche oltre i 200 metri da casa, ma si potrà rimanere fuori da casa solo per il tempo necessario all’attività fisica.

I RISCHI DELLA RIAPERTURA: GLI SCENARI DI RICCIARDI, REZZA, GUERRA

Coronavirus, Azzolina firma ordinanza per attuare il decreto Scuola

La ministra della Scuola Lucia Azzolina ha firmato l’ordinanza per attuare il decreto del 6 aprile che prevede una diversa composizione della commissione per la Maturità.

“Ho firmato la prima ordinanza che riguarda gli Esami di Stato del secondo ciclo”, ha annunciato su Facebook. “Gli studenti avranno un esame serio, vero, ma saranno valutati da chi ne conosce il percorso scolastico. Dobbiamo tenere conto di questo anno particolare”.

LUCIA AZZOLINA FIRMA L’ORDINANZA: COME CAMBIA LA MATURITÀ

Coronavirus, Soro: “L’app Immuni non ha rischi per la privacy”

Il Garante per la privacy Antonello Soro, intervistato da Repubblica, ha dichiarato a proposito dell’app Immuni, che non ci saranno rischi per la privacy. Il tracciamento, ha spiegato, funzionerà con codici alfanumerici che verranno generati ogni 15 minuti e decodificati solo in caso di positività dagli altri smartphone, senza l’invio di dati personali, e al solo fine di ricostruire la catena epidemiologica dei contatti.

CORONAVIRUS, APP IMMUNI: COME SI USA E QUALI SONO I RISCHI

Pazienti Covid-19 di nuovo positivi dopo la guarigione

Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie della Corea del Sud lancia l’allarme: c’è il pericolo ricaduta per le persone affette dal nuovo coronavirus. Ben 163 persone sono risultate di nuovo positive dopo essere guarite.

CORONAVIRUS, IN COREA DI NUOVO POSITIVI DOPO ESSERE GUARITI

Coronavirus: i numeri della pandemia nel mondo

L’ultimo bollettino della Johns Hopkins University ha fatto luce su quanti morti per coronavirus ci sono nel mondo: 160.917 decessi a fronte di un totale di 2.330.259 di contagi confermati. Le persone guarite sono 598.228.

In Usa i decessi per coronavirus sono arrivati a 39.090, mentre i casi positivi sono 735.287. Lo riferisce il sito della Johns Hopkins University.

Nel Regno Unito il bilancio dei decessi è salito a 16.060, con 596 nuove morti registrate nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il ministero britannico della Salute. I contagiati complessivamente sono 120.067.

Si contano 20.453 vittime in Spagna, con 195.944 casi positivi e 77.357 guariti.

In Francia i morti per coronavirus sono 19.718. Secondo il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 395, un numero in forte ribasso rispetto agli ultimi giorni.

I casi di coronavirus in Germania sono aumentati nelle ultime 24 ore per il quinto giorno consecutivo: è quanto emerso dal nuovo bollettino del Robert Koch Institute. I dati parlano di 3.609 nuovi contagi, che hanno portato il totale a oltre 140.000. Allo stesso tempo, sono stati registrati altri 242 decessi a quota 4.110.

Sono 37.183 i contagi in Belgio, 5.453 i decessi. Il 47% di questi è avvenuto in ospedale, mentre il 51% in Rsa e ospizi, secondo quanto comunicato dall’Unità di crisi nazionale.

In Iran salgono a 82.211 i positivi, con 5.118 morti legate a Covid-19. I guariti sono 57.023.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-04-2020 18:08

Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 19 aprile Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico della Protezione civile del 19 aprile
,,,,,,,