,,

Coronavirus, sale numero delle vittime. Primo morto straniero

Sale il bilancio delle vittime per il coronavirus, nuovi casi sospetti anche in Italia

Un cittadino americano è morto a causa del coronavirus a Wuhan. Si tratta della prima vittima statunitense da quando si è diffuso il virus. Un portavoce dell’ambasciata statunitense a Pechino, come riporta ‘Ansa’, ha dichiarato: “Possiamo confermare che un cittadino americano di 60 anni, dichiarato positivo al coronavirus, è morto in un ospedale di Wuhan, in Cina, il 6 febbraio”.

Il bilancio globale delle vittime a causa del coronavirus è salito, intanto, a 724, di cui 722 solo in Cina (86 in più rispetto a 24 ore fa). Tra questi c’è il cittadino americano di 60 anni, primo straniero deceduto in un ospedale di Wuhan il 6 febbraio. Gli altri due casi sono stati registrati, rispettivamente, a Hong Kong e nelle Filippine.

Nel briefing online con i media di giovedì, la portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying aveva parlato di 19 stranieri contagiati, di cui due guariti e 17 curati in isolamento.

Un cittadino giapponese è morto in un ospedale di Wuhan per quella che si sospetta essere un’infezione da coronavirus. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri giapponese.

Le autorità sanitarie cinesi, citate da Tokyo, ritengono probabile che si tratti di coronavirus perché l’uomo, sulla sessantina, è stato sopraffatto da una polmonite virale acuta. Tuttavia, stando a quanto fatto sapere dal governo nipponico, per ora è difficile stabilirlo in modo definitivo.

Il Giappone ha registrato 25 casi d’infezione, oltre ai 64 che erano a bordo della nave da crociera ferma in Giappone e sono ora ricoverati.

Su quella nave, sulla quale ci sono 35 italiani, sono stati riscontrati altri 3 casi positivi. Si tratta di due statunitensi e un cinese.

Intanto, sono stati registrati nuovi casi sospetti di coronavirus in Italia: secondo quanto riportato da ‘Ansa’, un 15enne di Rieti è stato trasferito, con la madre, all’Istituto Spallanzani di Roma per accertamenti, al comparire dei sintomi dopo un viaggio a Hong Kong.

A Chieti, invece, un italiano di 43 anni è stato messo in isolamento dopo che si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale lamentando sintomi influenzali e febbre. È stato in Cina a gennaio.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-02-2020 08:20

Coronavirus, via ai controlli con i termoscanner a Fiumicino Fonte foto: Ansa
Coronavirus, via ai controlli con i termoscanner a Fiumicino
,,,,,,,