,,

Zona gialla, nuovi criteri del monitoraggio: le regioni a rischio

Cambiano i criteri per entrare in zona gialla: come leggere i dati del tasso di ospedalizzazione e quali sono le regioni a rischio

I parametri del monitoraggio con il quale vengono attribuite le fasce di colore alle regioni (la zona rossa, arancione e gialla) sono al vaglio del governo e delle regioni. Come già annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza, infatti, “nei cambi di colore e nelle conseguenti misure di contenimento” peserà “di più il tasso di ospedalizzazione rispetto agli altri indicatori”.

I nuovi criteri per la zona gialla

In particolare, secondo l’accordo raggiunto da governo e regioni, si andrà in zona gialla se l’occupazione delle terapie intensive è superiore al 5% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari supera il 10%. Sarebbe questa, come riporta Ansa, l’ipotesi alla quale si sta lavorando per rivedere i parametri del monitoraggio.

La situazione sul Green pass

Manca ancora, invece, l’accordo sui criteri per l’utilizzo del Green pass e il nodo resta lo stesso, ovvero l’uso del certificato per entrare nei ristoranti al chiuso.

La decisione definitiva verrà presa seguendo il solito schema: prima la riunione della Conferenza delle Regioni, poi mercoledì la Stato-Regioni, quindi la cabina di regia politica a palazzo Chigi e infine il Consiglio dei ministri a cui spetterà la votazione del decreto con i nuovi parametri e i criteri per il Green pass.

Intanto continua il dibattito tra chi è a favore di un uso estensivo del certificato vaccinale anche per i ristoranti al chiuso, come il ministro Speranza, e chi come il leader della Lega Matteo Salvini è del parere opposto.

Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni, pensa che “il certificato non può essere richiesto anche per andare in bagno. Se l’aumento dei contagi è contenuto e le strutture ospedaliere tengono, può servire però – ha dichiarato – alla ripresa dell’attività di discoteche, stadi, organizzazioni di grandi eventi”.

Le regioni a rischio zona gialla

Con un’incidenza dei contagi maggiore, sono cinque le regioni italiane che al momento rischiano di passare dalla zona bianca alla zona gialla: si tratta di Sardegna e Sicilia che hanno un’incidenza al 33.2 e 31, Veneto (26.7), Lazio (24) e Campania (21.7).

VirgilioNotizie | 20-07-2021 06:55

Coronavirus, i nuovi focolai attivi in Italia regione per regione Fonte foto: ANSA
Coronavirus, i nuovi focolai attivi in Italia regione per regione
,,,,,,,