,,

Quattro Regioni contro Arcuri: vogliono comprare vaccini da sole

La Lombardia, ma non solo: ci sono quattro Regioni che si stanno informando per acquistare autonomamente i vaccini, aggirando lo Stato

Guerra ad Arcuri. Quattro Regioni, guidate dalla Lombardia di Attilio Fontana, starebbero pensando a una sorta di autonomia vaccinale: secondo quanto dichiarato ai microfoni della Stampa dall’assessora al Welfare lombarda, Letizia Moratti, ci sarebbe la volontà di acquistare dei vaccini in solitaria, bypassando lo Stato.

Quattro Regioni contro Arcuri, vogliono comprare vaccini da sole: quali sono

La Lombardia inizierà a vaccinare gli over 80 da giovedì 18 febbraio (una settimana prima rispetto a quanto annunciato a inizio febbraio): “Si tratta di 703 mila persone, di cui 620 mila cronici”, ha spiegato Letizia Moratti. Non si potranno prenotare esclusivamente online, ma avranno la possibilità di farlo attraverso il medico di base e la farmacia sotto casa.

Sullo sfondo c’è poi l’ambizioso ‘piano Bertolaso‘: vaccinare tutti i 10 milioni di lombardi entro giugno. Un piano che è stato messo momentaneamente in pausa dal governo, visto che a livello sanitario serve una linea comune, dettata dallo Stato centrale.

Uno scenario che ha scarso appeal in un regione amministrata da una giunta che insegue da anni il sogno dell’autonomia. “Se le cose dovessero rimanere come prospettato dal commissario Arcuri – ha spiegato Letizia Moratti -. la Lombardia non sarà in grado di vaccinare tutta la popolazione entro giugno, perché le categorie tra i 55 e gli 80 anni dovrebbero essere coperte con i vaccini Pfizer e Moderna che al momento sono insufficienti”.

Quindi, la Lombardia ha pensato a un piano alternativo insieme ad altre tre Regioni: “Il presidente Fontana si è sentito con Zaia, e insieme al Veneto e altre due regioni, nel rispetto delle condizioni di Aifa, verificheremo se ci sono i requisiti per gli acquisti autonomi”, ha annunciato l’assessora.

Lombardia e vaccini, l’appello della Moratti a Mario Draghi

La Lombardia chiede vaccini, ma anche personale. Letizia Moratti ha rivelato di spendersi “affinché ci diano modo di impiegare gli specializzandi per la vaccinazione massiva che stiamo approntando”. Il problema è che la Regione non può assumere nuovi medici: “Questo è uno dei problemi che vorremmo venissero affrontati dal prossimo governo Draghi”, ha detto invocando una riforma sanitaria “ormai indispensabile”.

Passando magari dalla sostituzione del ministro della Salute, Roberto Speranza? “Con lui ho un rapporto istituzionale – ha risposto – e non mi auguro nulla: ho estrema fiducia nel presidente incaricato Mario Draghi e quindi sono certa che comporrà una squadra che sarà all’altezza del meglio dell’Italia per rilancio del Paese”.

VirgilioNotizie | 12-02-2021 08:21

Piano vaccini, Draghi studia le sue mosse: i nodi da sciogliere Fonte foto: ANSA
Piano vaccini, Draghi studia le sue mosse: i nodi da sciogliere
,,,,,,,