,,

Stato di emergenza, niente proroga e scioglimento del Cts: parla l'immunologo Abrignani

Il membro del Comitato tecnico scientifico ha previsto con la fine dello stato d'emergenza lo scioglimento dell'organo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Addio al Comitato tecnico scientifico. Con la fine dello stato di emergenza verrà probabilmente rimosso anche il Cts, l’organo straordinario di consulenza sanitaria che ha accompagnato il governo in questi due anni di pandemia. Lo dice ai microfoni di Rai Radio 1, uno dei componenti del Comitato, l’immunologo Sergio Abrignani, intervistato dalla trasmissione ‘Un giorno da pecora’.

Stato di emergenza fino al 31 marzo: la decisione della Camera

Via libera alla Camera al voto di fiducia sul dl proroga dello stato di emergenza. I sì sono stati 452, i voti contrari 53. Così il decreto legge proroga al prossimo 31 marzo lo stato d’emergenza per la pandemia da Covid, approvato dal Senato e in scadenza il prossimo 22 febbraio. Il voto finale sul provvedimento è previsto per la tarda mattinata di giovedì.

Stato di emergenza, niente proroga e scioglimento del Cts: la previsione di Abrignani

“Non credo verrà prorogato lo stato di emergenza e, quindi, si scioglierà anche il Cts” ha affermato Abrignani.

“Non credo – ha detto ancora – che dovremmo più vivere la situazione emergenziale che abbiamo vissuto in passato, almeno se rimane la variante Omicron. E non penso che possa arrivare a breve una variante più diffusiva di Omicron, è difficile ed è improbabile immaginarsela”.

Sullo stato di emergenza sono state diverse le previsioni nell’ultimo periodo. In vista della scadenza del 31 marzo le possibilità di una proroga erano state discusse soprattuto in merito al prolungamento del Green pass.

Stop a stato di emergenza e addio al CtsFonte foto: ANSA
Controllo Green pass in un negozio a Napoli

Stato di emergenza, niente proroga e scioglimento del Cts: il futuro del Green pass

Se lo stato di emergenza dovrebbe terminare ufficialmente alla fine del mese prossimo, il Green pass dovrebbe continuare a valere almeno fino al 15 giugno 2022, fino a quando sarà in vigore l’obbligo vaccinale per gli over 50 e i lavoratori.

Proprio in merito a una domanda sull’abolizione del certificato verde, l’immunologo Sergio Abrignani ha risposto che “sono scelte politiche, io dico che quando avremo terminato la campagna vaccinale potremo togliere tutto”.

Niente proroga dello stato di emergenza, verso lo scioglimento del Cts

La possibilità di uno scioglimento del comitato tecnico scientifico era stata anticipata già a inizio mese dal suo coordinatore: “Ci stiamo avviando verso una situazione marcatamente favorevole, tutti i numeri ci indicano che questa è la direzione”, ha spiegato Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico che a marzo, con la fine dello stato di emergenza, potrebbe anche essere sciolto.

Sull’eventualità dello scioglimento del Cts si era espresso un altro suo membro, Fabio Ciciliano: “È una struttura d’emergenza, nata con e per la pandemia. Con la fine dell’emergenza è destinata a sciogliersi. Lo prevede la legge”.

speranza-locatelli Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,