,,

Sgarbi, annuncio in diretta: "Prima il Covid, ora ho il cancro"

Il deputato Vittorio Sgarbi ha annunciato a Radio24 di avere avuto il Covid, ma soprattutto di aver scoperto di avere un tumore ai testicoli

Vittorio Sgarbi nell’ultimo anno ha cambiato la posizione nei confronti del Covid. Ai microfoni della Zanzara, trasmissione radiofonica in onda su Radio24, ha raccontato di essersi contagiato. Ma poi ha rivelato anche di avere un cancro.

Sgarbi, annuncio in diretta: “Prima il Covid, ora ho il cancro”

Sgarbi ha spiegato di avere avuto il Covid, ma di essere stato asintomatico. Dopodiché ha aggiunto che, facendo alcuni esami alla prostata, sarebbe emerso un ingrossamento attualmente oggetto di approfondimento da parte degli specialisti che lo stanno seguendo.

“Per ora non ci sono metastasi – ha dichiarato -: ma, anche se circoscritto, si tratta comunque di un tumore“.

Lui stesso, sempre senza peli sulla lingua, ha cercato subito di sdrammatizzare e di evitare allarmismi sulla quella che è l’attuale condizione: “Probabilmente ho avuto il coronavirus a dicembre. Ho gli anticorpi, non devo fare il vaccino per sei mesi. Poi ho fatto delle analisi per la prostata e ho un problema. Ho un cancro, cerchiamo di resistere. C’è qualcosa che stanno analizzando, sono abbastanza seguito”.

Sgarbi: “Basta, non c’è solo il Covid”

Sgarbi, in merito al suo tumore ai testicoli, è intervenuto in merito al ruolo dei medici nei mesi scorsi e ha affermato: “Il mio medico, Mario Pepe, mi ha fatto delle analisi e mi ha detto che ho gli anticorpi, e che probabilmente ho avuto il coronavirus a dicembre. Non c’è solo il Covid al mondo: certo che ringrazio i medici, ma per tutte le malattie”.

Per quel che riguarda proprio il coronavirus e i suoi giudizi iniziali: “Ero convinto della sua non letalità. In realtà ci sono due Covid, uno che ti prende e non si vede, un altro che ti prende di traverso”.

VirgilioNotizie | 23-03-2021 08:52

Sgarbi, botta e risposta in Aula. Portato via di peso (ancora) Fonte foto: ANSA
Sgarbi, botta e risposta in Aula. Portato via di peso (ancora)
,,,,,,,