,,

Caso Gregoretti, Salvini sfida i giudici. La replica di Bonafede

"Portatemi in tribunale", ha dichiarato Matteo Salvini in un video postato su Facebook

Il segretario del Carroccio Matteo Salvini, in un video pubblicato su Facebook, ha parlato del caso Gregoretti, sfidando i giudici e chiedendo ai senatori della Lega di votare in favore del processo nei suoi confronti.

Ci ho ragionato ieri e stanotte e sono arrivato a una decisione. Ormai è diventata una barzelletta che va avanti da anni, e ho deciso che domani chiederò a chi deve votare, quindi anche ai senatori della Lega, di farmi un favore“, ha esordito Matteo Salvini sul social.

“Votate per mandarmi a processo e la chiariamo una volta per tutte”, sarebbe la richiesta fatta dal leader della Lega ai suoi. “Portatemi in tribunale e sarà un processo contro il popolo italiano. Ci portino tutti in tribunale”.

“Mi mandino a processo, così la decidiamo una volta per tutte se difendere i confini dell’Italia, la sicurezza e l’onore dell’Italia è un crimine oppure un dovere di un buon ministro”, ha proseguito Matteo Salvini riguardo il voto del 20 gennaio, per cui si è scatenata la polemica in Senato.

“Non ho più voglia di perder tempo, far perdere tempo agli italiani. Nei tribunali ci sono delinquenti veri da processare. Mi mandino a processo. Trovino un tribunale abbastanza grande, perché penso che milioni di italiani vorranno farmi compagnia“, ha aggiunto.

“Si stabilisca una volta per tutte se il giudice deve fare il giudice o il ministro. Se vuoi fare il ministro molli la toga e vai a fare il ministro, altrimenti non rompi le scatole a chi lavora: sono stufo. E processo, processo, processo…”, ha dichiarato Matteo Salvini sfogandosi con i suoi fan su Facebook.

“Ma andate, cari giudici di sinistra, a beccare spacciatori e delinquenti, e non rompete le scatole alla gente che lavora!”, ha concluso l’ex ministro dell’Interno.

Caso Gregoretti, la replica di Bonafede

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, interpellato dall’Ansa, ha commentato le parole di Salvini: “Il rispetto per la magistratura, anche quando si fanno le critiche, è l’Abc della democrazia. Non mi interessa rispondere a Salvini che, chiaramente è alla disperata ricerca di polemiche”.

“Voglio soltanto dargli un’informazione – ha precisato Bonafede – che, da ex ministro dell’Interno, dovrebbe conoscere: i giudici italiani e le forze dell’ordine lavorano già ogni giorno contro criminalità, spacciatori e delinquenti. Chi attacca i giudici fa un favore proprio ai delinquenti”.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-01-2020 16:40

Redditi: chi sono i politici più ricchi, tra sorprese e conferme Fonte foto: Ansa
Redditi: chi sono i politici più ricchi, tra sorprese e conferme
,,,,,,,