,,

Polemiche per la battuta su Giorgia Meloni di Elisa Anzaldo: la replica della giornalista del Tg 1

Scoppia la polemica sulla giornalista Rai per la battuta ritenuta offensiva nei confronti di Giorgia Meloni dai membri di Lega e FdI in Vigilanza Rai

Pubblicato il:

Bufera sulla giornalista Elisa Anzaldo, storico volto del Tg 1 serale, che questa mattina, durante l’appuntamento con la rassegna stampa delle 7 del mattino, si è involontariamente resa protagonista di una gaffe che non è passata inosservata. E che riguarda Giorgia Meloni.

Il contesto della battuta della giornalista Elisa Anzaldo

L’anchor woman ha chiesto al suo ospite Alessandro Barbano, condirettore del Corriere dello Sport, di parlare del curioso caso della fede calcistica della leader di Fratelli d’Italia.

Giorgia Meloni si è infatti sempre detta romanista, ma su internet, molti anni fa, durante i primi anni 2000, si sarebbe professata laziale.

Poco male per chi non è particolarmente appassionato di calcio o non vive a Roma. Ma un vero smacco per le due tifoserie capitoline, che da sempre si danno battaglia senza esclusione di colpi anche fuori dal campo.

Nella città la notizia ha creato molto scalpore, tanto da essere ripresa dalla stampa nazionale, proprio in un momento, quello della campagna elettorale, in cui ogni parola pronunciata dai politici rischia di essere amplifica e strumentalizzata.

La battuta di Elisa Anzaldo su Giorgia Meloni

“Giorgia Meloni nel 2003 era laziale, nel 2005 è diventata romanista”, ha spiegato Alessandro Barbano, sottolineando che il calcio può diventare un argomento elettorale piuttosto scivoloso.

Ha poi confessato di aver cambiato lui stesso fede calcistica. Davanti alle telecamere del Tg 1 ha infatti dichiarato di essere stato milanista in passato, per poi convertirsi grazie ai miracoli di Diego Armando Maradona.

Assolvendo così la presidente di Fratelli d’Italia. “Se peccato è, in questo caso non è il peggior peccato di Giorgia Meloni”, ha dichiarato il condirettore del giornale sportivo.

Così Elisa Anzaldo ha risposto, tra le risate: “Ce ne sono tanti altri!”. Frase che non è andata giù ai parlamentari di centrodestra, che hanno chiesto la sua sospensione immediata.

Daniele Santanchè contro la giornalista del Tg 1

Lo scambio non è piaciuto a Daniela Santanchè, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Vigilanza Rai. “È molto grave“, ha fatto sapere.

Elisa Anzaldo ha “attaccato Giorgia Meloni” in “maniera del tutto gratuita e in violazione di qualsiasi principio deontologico”, ha sottolineato la senatrice.

“Si tratta di un episodio inaccettabile e gravissimo, senza alcun contraddittorio, del tutto pretestuoso e per giunta alle soglie della campagna elettorale”, ha detto ancora.

Il comunicato della Lega sulla giornalista del Tg 1

Il gruppo della Lega della Commissione ha chiesto “l’immediata sospensione” della giornalista a causa dello “spettacolo indecente” andato in onda durante la rassegna stampa del Tg 1.

La giornalista si sarebbe permessa di “deridere un leader politico senza contraddittorio e durante un appuntamento informativo”, si legge nella nota.

Inammissibile, in sfregio a tutti i principi della par condicio e che viola qualsiasi codice deontologico e di correttezza a cui sono tenuti i giornalisti”, fa sapere ancora la Lega. In realtà la par condicio partirà solo il 10 agosto.

Polemiche per la battuta su Giorgia Meloni di Elisa Anzlado: la replica della giornalista del Tg 1 Fonte foto: ANSA
La giornalista Rai protagonista della vicenda, Elisa Anzaldo.

Interviene la direttrice del Tg 1 Monica Maggioni

In serata si è espressa anche Monica Maggioni, direttrice del Tg 1, che ha invitato tutti i suoi redattori ad adottare concentrazione, professionalità e sobrietà.

Ponendo maggiore attenzione a ciò “che facciamo e diciamo in onda”, in modo da garantire il “totale equilibrio” del servizio pubblico.

Le scuse di Elisa Anzaldo: “Battuta venuta male”

“Mi rendo conto che una battuta venuta male, nella rassegna stampa delle 7 del mattino, sta dando spazio a interpretazioni distorte del mio pensiero”, ha dichiarato la stessa Elisa Anzaldo.

“Nella conversazione con Alessandro Barbano ho chiosato sulla metafora calcistica, ma il risultato finale è stato diverso da quello che avrei voluto”, ha spiegato.

“Nelle mie intenzioni parlavo ancora di calcio. Poiché il tono è stato avvertito come improprio, me ne scuso”, ha sottolineato ancora.

meloni
,,,,,,,