,,

Natale, spostamenti tra comuni: l'ipotesi del limite provinciale

Il governo sta valutando modifiche al divieto di spostamento tra comuni a Natale e Capodanno: le possibili soluzioni

Si va verso il sì agli spostamenti tra comuni a Natale e Capodanno. Dopo l’apertura del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il governo sta valutando una modifica alla norma del Dpcm del 3 dicembre che vieta di uscire dal comune in cui ci si trova nei giorni 25 e 26 dicembre e 1 gennaio.

Nonostante le diverse posizioni all’interno del governo, Palazzo Chigi sarebbe propenso, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, a venire incontro alle richieste di consentire gli spostamenti arrivati da numerosi sindaci, dai governatori Attilio Fontana, Giovanni Toti e Alberto Cirio, dall’Unione delle Province e da diversi parlamentari.

Contrari i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza che insistono sulla necessità di “non sprecare quanto fatto finora, non rischiare che le prossime settimane ci riportino a quanto accaduto durante l’estate con l’impennata di contagi”.

Spostamenti tra comuni: la modifica al decreto

Gli allentamenti agli spostamenti tra comuni dovrebbero arrivare attraverso un emendamento al decreto legge da presentare in Parlamento. È stata infatti scartata la possibilità di introdurre la modifica con una Faq al Dpcm, strumento ritenuto non idoneo.

Il via libera agli spostamenti tra Comuni a Natale potrebbe arrivare con un emendamento presentato dalla maggioranza al deceto sul Natale già in discussione in Parlamento o al decreto Ristori. In Senato tra l’altro è stata calendarizzata per 16 dicembre la discussione sulla mozione del centrodestra che prevede proprio l’abolizione della norma.

Spostamenti tra comuni: le ipotesi

Diverse sono le soluzioni al vaglio per allentare il divieto agli spostamenti a Natale. Inizialmente si era discusso di lasciare il divieto per il solo giorno di Natale, consentendo quindi gli spostamenti a Santo Stefano e Capodanno. Ma questa ipotesi sarebbe stata accantonata.

Tra le ipotesi al vaglio anche quella di eliminare il divieto solo per i Comuni con meno di 5.000 abitanti. Una soluzione però definita comunque piuttosto restrittiva e difficile da controllare per le forze dell’ordine.

La soluzione che potrebbe essere adottata sembra essere quella della deroga agli spostamenti tra comuni all’interno del territorio provinciale, considerata da molti il giusto compromesso.

Anche se verrà approvata la modifica al decreto, resterà comunque in vigore il divieto di spostarsi tra una Regione e un’altra, anche se si trovano in fascia gialla.

VirgilioNotizie | 11-12-2020 09:16

Dpcm 3 dicembre, le nuove Faq: spostamenti, cosa si può fare Fonte foto: Ansa
Dpcm 3 dicembre, le nuove Faq: spostamenti, cosa si può fare
,,,,,,,