,,

Littizzetto torna in tv e scrive ad Amadeus: Attento a cosa pesti

Dopo l'incidente e l'operazione ritorno da Fazio per la comica che ha scherzato sulle polemiche del Festival

Tanti i temi emersi dalla puntata di ieri di Che tempo che fa andata in onda su Rai2. Dalla presenza di Uma Thurman e le sue lacrime per Giulio Regeni, dopo aver ascoltato i genitori, al collegamento con Mattia Sartori dal concerto organizzato dalla sardine in piazza a Bologna. Ma c’è stato anche spazio per la comicità con il ritorno di Luciana Littizzetto, dopo l’incidente natalizio, che ha avuto un occhio di riguardo, anzi una lettera, per Amadeus in vista del Festival di Sanremo.

Il ritorno dopo il ko di Capodanno. La Littizzetto si era fatta male poco prima del Capodanno, cadendo per le strade di Torino. Ricoverata d’urgenza in ospedale, è stata operata al polso e al ginocchio ed è stata costretta a saltare la ripresa della trasmissione di Fazio dopo la sosta natalizia. Ieri il grande ritorno di Lucianina, ma solo in collegamento, da casa sua, con tanto di gesso al braccio e alla gamba.

Autoironia sull’infortunio. Fazio scherza con i medici di Luciana ma è lei a prendersi la scena dapprima scherzando sulle sue condizioni di salute: “La gamba deve rimanere immobile, il piede può girare… come mi girano i maroni”; quindi sul personale dell’Humanitas Gradenigo “dove ogni medico è figo…” che l’ha curata “A vederli viene voglia di donare un organo, sempre lo stesso, ripetutamente…”. Quindi la Littizzetto torna sull’accaduto: “Ringrazio il destino che mi ha fatto cadere con la ceretta appena fatta e mia mamma che da quando sono piccola mi dice di cambiarmi le mutande perché non si sa mai cosa può succedere…”.

Letterina per Amadeus. Nella seconda parte del suo intervento, come fa spesso, la Littizzetto scrive una lettera aperta ad Amadeus travolto dalle polemiche per il suo Festival di Sanremo ancora prima che cominci: “Prima cosa in assoluto devi dire ‘Quest’anno al centro ci sarà la musica. Sì, è una boiata pazzesca ma la dicono tutti quindi dilla anche tu che te ne frega – esordisce Lucianina – attento a non pestare la me..a e non fidarti di nessuno, nessuno, nessuno tranne di Vincenzo Mollica”. Tra i consigli della comica piemontese al presentatore del Festival: “Non dire delle donne che ti affiancheranno che sono molto belle perché essere bella è frutto di una botta di culo, non è una conquista” e ancora “non tirare in ballo mai, mai, mai, ma proprio mai, politici più recenti di Camillo Benso Conte di Cavour”.

VIRGILIO NOTIZIE | 20-01-2020 11:24

83455656_3608607845847972_4317104545286062080_o Fonte foto: Facebook
,,,,,,,