,,

Denise Pipitone, la testimonianza dell'ex di Jessica Pulizzi

Il racconto di uno degli ex di Jessica riguardo il sentimento di odio che la ragazza provava per Piera Maggio

Una foto di Denise in lacrime il giorno della sua scomparsa, l’1 settembre 2004. È l’immagine inedita mostrata nell’ultima puntata di “Chi l’ha visto?” che è tornata sulle indagini della bambina sparita a Mazara del Vallo 17 anni fa. Al centro delle ricostruzioni del programma di Federica Sciarelli le testimonianza di uno degli ex fidanzati di Jessica Pulizzi, Fabrizio.

Denise, la testimonianza dell’ex di Jessica Pulizzi

Davanti ai carabinieri il ragazzo ha raccontato di non avere avuto più contatti con Jessica dalla fine del loro rapporto nel 2003. Un’intercettazione effettuata nel dicembre del 2004, tre mesi dopo la scomparsa di Denise, ha raccolto però la conversazione tra i due mentre stavano per appartarsi in campagna.

Cruciale in quell’audio la frase pronunciata da Fabrizio “Ce l’ammazzasti a chidda?” (“L’hai ammazzata quella” tradotta dal siciliano) che Jessica nel processo ha sempre detto essere riferita alle galline presenti nel luogo in cui si trovavano, nel timore di schiacciarne qualcuna scavalcando il muretto.

Dopo aver ammesso l’effettiva frequentazione con la ragazza anche dopo la sparizione di Denise, Fabrizio ha testimoniato l’odio che Jessica provava per la madre di Denise, Piera Maggio.

Le dichiarazioni dell’ex della fidanzata sono in merito contraddittorie. Nel verbale del 2006 sulle dichiarazioni rese ai carabinieri non fa cenno alle galline e riporta una frase dell’ex ragazza che avrebbe detto “così come ho sofferto io adesso soffrono gli altri”.

In quell’occasione Fabrizio riportò gli insulti rivolti da Jessica a Piera Maggio, ma durante il processo dice che l’ex ragazza non l’avrebbe mai nominata.

“Conosco Jessica Pulizzi da diversi anni – ha raccontato – eravamo fidanzati fin da adolescenti. Successivamente ho conosciuto anche i suoi genitori, la mamma Anna Corona e il padre Piero. All’epoca il papà di Jessica frequentava Piera Maggio e il 26 ottobre nasce la piccola Denise. Jessica ha sempre imputato alla relazione extraconiugale del padre con Piera la rottura dei genitori. Per questo odiava con tutte le sue forze la Maggio e anche il frutto del loro amore, Denise“.

Denise Pipitone, aggredita la troupe di “Chi l’ha visto?”

Nella stessa puntata nella quale si ripercorre la vicenda, fino al giorno della nascita di Denise, tramite gli aggiornamenti sulle indagini,  Federica Sciarelli ha mostrato inoltre le immagini di un’aggressione verbale subita a Mazara del Vallo dalla troupe di “Chi l’ha visto?” durante le riprese del programma. Dal video si vedono alcuni residenti insultare pesantemente l’inviato Francesco Paolo Del Re e il suo operatore costretti ad andarsene: ” Testa di ca**o, vattene. Avete scassato il ca**o, pezzi di mer**. Vi stacco la testa” ha inveito un uomo.

Ancora più pesanti le minacce ricevute dalla collega Filomena Rorro. Sotto casa di Anna Corona, la madre di Jessica, in attesa di intervistarla, si sente una voce fuori campo dire a lei e al cameraman: “Vi stiamo guardando perché prima o poi fate una brutta fine“.

“Non è bello, perché i giornalisti stanno facendo il loro lavoro. Ma bisogna dire che sono poche persone. La maggior parte degli abitanti partecipa alla ricerca di Denise, abbiamo visto anche tante fiaccolate” ha commentato Sciarelli.

VirgilioNotizie | 03-06-2021 09:35

Denise Pipitone, dalla lettera al testimone: nuovi punti oscuri Fonte foto: ANSA
Denise Pipitone, dalla lettera al testimone: nuovi punti oscuri
,,,,,,,