,,

Riaperture, il duro attacco di Galli al governo: "Nuovi focolai"

Massimo Galli, direttore del Sacco di Milano, ha parlato delle riaperture decise dal governo: cosa rischiamo secondo l'esperto

Buona parte dell’Italia è tornata a essere ‘gialla‘. Secondo alcuni virologi questa riapertura rischia di essere interpretata dai cittadini come un ‘liberi tutti’: Massimo Galli, direttore di Malattie infettive dell’ospedale Luigi Sacco di Milano, ai microfoni del Quotidiano Nazionale ha criticato la decisione del governo, lanciando l’allarme.

Covid, l’Italia riapre e Galli critica il governo: il suo allarme

Massimo Galli ha spiegato che con le riaperture decise dal governo si rischia di pagare “un prezzo alto“. E poi ha aggiunto come sia “un mito da sfatare” il fatto che i contagi calino durante la bella stagione.

Quindi, la riflessione sul 25 aprile. Il virologo ha detto di aver visto “tanti assembramenti per strada” e che “le grosse concentrazioni all’aperto danno grossi problemi”.

“Siamo ancora a livelli molto alti, si tenga conto che i numeri, per quanto calati, sono probabilmente la metà di quelli veri“, ha dichiarato.

Per Galli, infatti, siamo lontani da una condizione di sicurezza: “Negli Usa e nel Regno Unito, dove sono molto più avanti con la profilassi, hanno registrato una ripresa fino al 10% di nuove infezioni a metà aprile”.

“Hanno rilassato le misure di contenimento – ha aggiunto – e nonostante avessero somministrato in media 67,5 dosi di vaccino per 100 abitanti, i contagi sono ripartiti. Noi siamo sempre indietro, a 23-24 dosi per 100 abitanti“.

Covid, l’Italia riapre e Galli critica il governo: il problema delle varianti

Galli ha poi confessato di essere “stufo degli attacchi” per le sue critiche, per esempio, al coprifuoco.

“Può sembrare logico tenere aperto fino alle 23, anziché chiudere alle 22. Rispetto il lavoro degli imprenditori, ma è altrettanto evidente che certe aperture sono una delle tante cose che non so se riusciremo a poterci permettere”, ha spiegato.

La paura di Galli è che “pagheremo le conseguenze. Io mi auguro di avere torto. Ma ricevo continue segnalazioni di nuovi focolai“.

Il virologo ha aggiunto che secondo lui si inizieranno a riaprire i reparti ospedalieri: “Voglio sperare che, continuando a proteggere gli anziani, il bilancio delle vittime scenda sotto le previsioni. Ma teniamo a mente che girano nuove varianti imprevedibili con le quali dovremo fare i conti”.

VirgilioNotizie | 26-04-2021 08:37

Nuovo decreto: riaperture e spostamenti, tutte le regole Fonte foto: ANSA
Nuovo decreto: riaperture e spostamenti, tutte le regole
,,,,,,,