,,

Coronavirus, Trump aiuta l'Italia: il commento su Giuseppe Conte

"Giuseppe era contento": queste le parole del presidente degli Stati Uniti dopo la conversazione

Tra il premier italiano Giuseppe Conte e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump c’è stata una “lunga e amichevole conversazione” nell’ambito dell’emergenza coronavirus. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio su Twitter: “Sono molto grato per la solidarietà e il sostegno degli amici americani. Continuiamo a lavorare insieme per vincere questa difficile sfida”. La promessa fatta dagli Usa nel corso della telefonata è l’invio in Italia materiale sanitario per 100 milioni di dollari. Trump ha spiegato anche che gli Usa stanno già fornendo respiratori all’Italia così come alla Spagna e alla Francia.

“Giuseppe era molto contento”, ha dichiarato Trump riferendosi al presidente del consiglio Giuseppe Conte, come riporta Ansa.

“Nonostante gli Stati Uniti siano tra i Paesi più colpiti al mondo dal coronavirus, hanno dimostrato grande solidarietà e generosità nei confronti dell’Italia e del nostro popolo”, ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ricordando che “questa notte il presidente Donald Trump ha annunciato che gli USA invieranno in Italia materiale sanitario per 100 milioni di dollari”.

Intanto, il Tycoon ha annunciato una chiusura degli Usa fino al 30 aprile, con i decessi che hanno superato ormai le 3.000 unità e i casi accertati che volano a oltre 161mila.

“Se riuscissimo a limitare il numero diciamo a 100.000, che comunque è un numero orribile, si potrebbe dire che si è fatto un buon lavoro” ha detto ieri il presidente, con una previsione che ha rilanciato il panico tra gli americani.

“Allunghiamo le linee guida fino al 30 aprile per rallentare la diffusione. Non c’è nulla di peggio che dichiarare vittoria prima di aver vinto”, ha poi annunciato Trump, prevedendo il picco delle morti tra due settimane.

Nel suo discorso Trump ha risposto a chi gli faceva notare che Russia, Cina e addirittura Cuba stanno aiutando l’Italia, stretto alleato Usa: “Stiamo mandando loro un sacco di varie cose di cui ora non abbiamo bisogno e li stiamo aiutando anche finanziariamente”.

“Stiamo aiutando molto e stiamo lavorando a stretto contatto con l’Italia, ma anche con la Spagna, stiamo lavorando con tutti”, ha assicurato il presidente Usa.

Per quanto riguarda un’eventuale nuova ondata di casi di Covid-19 dopo l’estate, “speriamo che non accada ma siamo pronti”, ha detto Donald Trump dopo che il virologo Anthony Fauci ha prospettato l’ipotesi di un ritorno del virus in autunno.

VIRGILIO NOTIZIE | 31-03-2020 07:30

Coronavirus, città deserte nel mondo: le immagini Fonte foto: Ansa
Coronavirus, città deserte nel mondo: le immagini
,,,,,,,