,,

Coronavirus, nuovi studi sui farmaci: parlano Galli e Ricciardi

Contro il coronavirus sono stati avviati protocolli per lo studio sul remdesivir e sul farmaco contro l'artrite reumatoide

Parallelamente allo sviluppo dei vaccini contro il coronavirus, prosegue anche la ricerca di farmaci da utilizzare per la terapia di chi l’ha già contratto. La società Gilead Sciences ha promosso due studi per misurare l’efficacia e la sicurezza della molecola sperimentale antivirale remdesivir sui contagiati dal coronavirus. Come riferisce l’Ansa, l’Italia prenderà parte a questi studi: a fare da apripista saranno l’Ospedale Sacco di Milano, il Policlinico di Pavia, l’Azienda Ospedaliera di Padova, l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma e lo Spallanzani di Roma.

Coronavirus, Massimo Galli sul remdesivir

L’antivirale remdesivir non è ancora approvato dalle autorità regolatorie per uso terapeutico e viene fornito per uso compassionevole – al di fuori degli studi clinici – per il trattamento in emergenza dei pazienti affetti da Covid-19 che si trovano in gravi condizioni e senza valide alternative terapeutiche.

L’infettivologo dell’Ospedale Sacco Massimo Galli ha affermato: “Remdesivir è uno dei pochi farmaci per cui sussiste un’evidenza sperimentale di possibile efficacia, almeno in modelli di laboratorio, nei confronti dei coronavirus, per sperimentazioni fatte sul virus della Mers”.

“Nella situazione di totale carenza di farmaci, l’impiego di remdesivir compassionevole ha dato una possibile speranza per l’identificazione di una terapia che potesse avere un’efficacia anche nei pazienti con infezione da nuovo coronavirus”, ha aggiunto Galli.

“È evidente – ha sottolineato l’esperto – che nei pazienti da Sars 2 Coronavirus non è facile poter determinare il grado di efficacia di questo farmaco in contesto di uso compassionevole e, quindi, sarà estremamente importante disporre dei dati di protocolli di sperimentazione clinica che si stanno avviando in queste ore”.

“In modo particolare, questi due protocolli potranno vedere, in due bracci con diversa durata di terapia, l’efficacia di remdesivir in pazienti con polmonite da coronavirus associata a compromissione della funzionalità respiratoria e pazienti con polmonite da coronavirus ma non ancora associata a un’alterazione della saturazione di ossigeno rilevante”, ha illustrato Galli.

L’infettivologo ha concluso: “È il primo protocollo di ricerca controllato che viene posto in atto per la determinazione dell’efficacia di un farmaco di questa specifica condizione clinica”.

Coronavirus, Walter Ricciardi sul farmaco anti-artrite

Per quanto riguarda invece il farmaco anti-artrite reumatoide sperimentato a Napoli che avrebbe dato buoni risultati, l’Agenzia Italiana del Farmaco sta svolgendo degli approfondimenti. Stando alle parole del capo della Protezione civile Angelo Borrelli, pronunciate durante la quotidiana conferenza stampa sul coronavirus, “entro qualche giorno, al massimo una decina, si potrà avere un riscontro sull’uso di questi farmaci”.

Walter Ricciardi, membro esecutivo dell’Oms, ha precisato alla trasmissione Agorà su Raitre: “Abbiamo parlato ieri con l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) per avviare un protocollo su tutto il territorio nazionale”.

“È un farmaco contro l’artrite reumatoide che anche i cinesi stanno utilizzando”, ha aggiunto l’esperto, ma “per poter dire con certezza se sia realmente efficace va testato su molte persone e in modo serio, non soltanto su due come fatto dai colleghi di Napoli, che però hanno avviato un discorso importante“.

Tuttavia per Ricciardi ci vorranno “settimane se non mesi” per ottenere dei risultati effettivi.

VIRGILIO NOTIZIE | 12-03-2020 22:39

Coronavirus, vademecum: cosa fare in caso di sintomi e dubbi Fonte foto: ANSA
Coronavirus, vademecum: cosa fare in caso di sintomi e dubbi
,,,,,,,