,,

Coronavirus: emergenza in Lombardia, via a ospedali da campo

Il governatore Attilio Fontana ha lanciato un appello alla popolazione, minacciando misure più restrittive per chi non rispetta i divieti

Corsa contro il tempo in Lombardia l’emergenza coronavirus. Per fare fronte alla mancanza di letti negli ospedali, in particolare posti in terapia intensiva, vengono allestiti in tutta la Regione gli ospedali da campo. La situazione, riporta l’Ansa, è particolarmente drammatica a Bergamo, dove una lunga colonna di camion dell’esercito ha sfilato per le strade della città, trasportando circa 60 bare dal cimitero cittadino, ormai pieno, ai forni crematori di altre regioni.

Il sindaco della città Giorgio Gori ha inviato una lettera ai colleghi delle altre città per avere sostegno in un momento che ha definito “tragico”. A rischio l’inaugurazione del nuovo ospedale da campo, allestito dagli Alpini, per carenza di personale medico e sanitario. Dalla Cina arriveranno alla Fiera di Bergamo 75 infermieri e 30 medici.

Gli altri poli provvisori nella regione, riporta l’Ansa, saranno quello di Cremona, donato da una ong degli Stati Uniti, un hub di rianimazione da 400 posti alla Fiera di Milano e un ospedale militare a Crema, con il supporto di personale cinese. Un altro dovrebbe sorgere a Piacenza, in Emilia Romagna, per sostenere anche la sanità lombarda.

Gli ultimi numeri del contagio diffusi dalla Protezione Civile rilevano in Lombardia 319 morti in 24 ore, 1.959 in totale. Le aziende sanitarie, riporta l’Ansa, parlano inoltre di 924 pazienti in terapia intensiva, e ben 7.285 persone ospedalizzate, circa la metà di tutti i ricoverati per Covid-19 in Italia.

L’appello illumina il Pirellone di Milano: “State a casa”

Il grattacielo Pirelli di Milano, sede del Consiglio regionale della Lombardia, si è illuminato con la scritta “State a casa”. Il governatore Attilio Fontana, su Facebook, ne ha condiviso uno scatto, sottolineando che si tratta di un “messaggio che ogni cittadino oggi dovrebbe rivolgere a tutti”.

Il presidente dell’Assemblea lombarda Alessandro Fermi, sul social, ha spiegato “a oggi questo è l’unico vaccino che abbiamo”.

Attilio Fontana: “A casa o chiediamo al governo provvedimenti”

Il presidente della Regione Lombardia, intervenuto in conferenza stampa, ha invitato la cittadinanza a rimanere in casa: “Per adesso ve lo chiediamo, ma se si dovesse andare avanti, domanderemo al governo provvedimenti più rigorosi. Purtroppo i numeri del contagio non si riducono, continuano ad essere alti. Fra poco non saremo più nelle condizioni di dare una risposta a chi si ammala“.

“Amici io lo sto dicendo in modo educato, ma fra un po’ bisognerà cambiare il tono perché se non la capite con le buone bisogna essere un po’ più aggressivi anche nel farvela capire. Non vi stiamo chiedendo un sacrificio così, ma per salvare delle vite umane. Ogni uscita di casa è un rischio per voi e per gli altri”, ha aggiunto secondo quanto riporta l’Ansa.

Ai microfoni del Tg di Rai Uno il governatore ha spiegato che si potrebbe arrivare a nuove misure “perché i nostri ospedali sono ormai arrivati allo stremo, perché i letti di rianimazione stanno finendo e la situazione non sta migliorando. Abbiamo bisogno rigorosamente che la gente riesca ad attenersi alle misure imposte. Tanta gente crede che ormai tutto sia finito invece siamo nel pieno di questa epidemia“.

VirgilioNotizie | 19-03-2020 08:15

Coronavirus, Milano: metro affollata nonostante i divieti Fonte foto: Ansa
Coronavirus, Milano: metro affollata nonostante i divieti
,,,,,,,