,,

Commissario Calabria, Gino Strada: "Non esiste tandem con Gaudio"

Il commissario per la sanità in Calabria Giuseppe Zuccatelli si è dimesso su richiesta del ministro della Salute Speranza

Giuseppe Zuccatelli, commissario per la Sanità in Calabria, si è dimesso. A spingere per le sue dimissioni è stato il ministro Roberto Speranza. “Con la stessa rapidità con cui ho accettato – ha dichiarato Zuccatelli all’Ansa -, mi dimetto su richiesta del ministro Speranza per rispetto che ho e ho sempre avuto per le istituzioni”.

Al suo posto il professore Eugenio Gaudio, dovrebbe subentrare l’ex rettore della Sapienza, di origini cosentine. La nomina è stata confermata all’Ansa da fonti di Palazzo Chigi e potrebbe essere formalizzata già oggi in Consiglio dei ministri.

Il fondatore di Emergency, Gino Strada, potrebbe avere un ruolo da consulente. “Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale, che in Calabria sta fronteggiando le criticità dell’attuale emergenza sanitaria. Due nomi autorevoli che possono aiutare la sanità calabrese a ripartire”, spiegano da Palazzo Chigi.

A stretto giro, si è espresso lo stesso Strada su Facebook: “Apprendo dai media che ci sarebbe un tandem Gaudio-Strada a guidare la sanità in Calabria. Questo tandem semplicemente non esiste. Ribadisco di aver dato al Presidente del Consiglio la mia disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire per che cosa e in quali termini”.

E ancora: “Sono abituato a comunicare quando faccio le cose – a volte anche dopo averle fatte – quindi mi trovo a disagio in una situazione in cui si parla di qualcosa ancora da definire”.

“Ringrazio il Governo per la fiducia e rinnovo la disponibilità a discutere di un possibile coinvolgimento mio e di EMERGENCY su progetti concreti per l’emergenza sanitaria che siano di aiuto ai cittadini calabresi”, ha concluso.

Zuccatelli, le sue parole dopo le dimissioni

“Il ministro – ha spiegato Zuccatelli – mi ha telefonato e non ha avuto bisogno di darmi spiegazioni. Mi ha chiesto di dimettermi ed io l’ho fatto“.

” Non so chi mi sostituirà”, ha aggiunto l’ex commissario calabrese. Poi l’annuncio: “Mi dimetto da tutti gli incarichi che ho in Calabria”. Zuccatelli, infatti, era commissario anche dell’Azienda ospedaliera di Catanzaro e del Policlinico universitario Mater Domini, sempre a Catanzaro.

Sulle motivazioni delle dimissioni, Zuccatelli ha raccontato al Corriere della Sera: “Ho fatto una gaffe ed è giusto che paghi. Spero che chi ha commesso o detto delle idiozie, in passato, faccia la stessa cosa”.

“Sono stato nominato Commissario – ha precisato -, ma non mi è stato ancora notificato il decreto, dunque non sono in grado di svolgere le mie funzioni”.

A far scattare le dimissioni sono state le sue parole sull’inutilità delle mascherine pronunciate pochi mesi fa. Zuccatelli è il secondo manager della sanità calabrese a saltare: soltanto pochi giorni fa, infatti, era toccato a Cotticelli, dopo aver dichiarato di non sapere di dover stilare un piano anti Covid .

VIRGILIO NOTIZIE | 17-11-2020 06:50

Covid, come si cura in casa: il protocollo per i farmaci da usare Fonte foto: ANSA
Covid, come si cura in casa: il protocollo per i farmaci da usare
,,,,,,,