,,

Genovese lascia il carcere: per lui arresti domiciliari in una clinica

Alberto Genovese, accusato di aver violentato due ragazze, lascia il carcere: gli sono stati concessi i domiciliari in una clinica per disintossicarsi

Alberto Genovese, dopo più di 8 mesi di carcere, lascia San Vittore: gli sono stati concessi gli arresti domiciliari in una clinica per disintossicarsi, con braccialetto elettronico. L’imprenditore era stato accusato dalla Procura di Milano di violenze sessuali ai danni di due ragazze stordite con mix di droghe. I domiciliari sono stati concessi dal gip Tommaso Perna, che ha accolto la richiesta della difesa dopo che nei mesi scorsi istanze analoghe erano state respinte.

Genovese lascia il carcere: per lui arresti domiciliari in una clinica

Alberto Genovese, 43 anni, si trovava in custodia cautelare in carcere dallo scorso 7 novembre per due presunti episodi di violenza sessuale commessi a Ibiza ai danni di una 23enne (10 luglio 2020) e nel suo attico in centro a Milano nei confronti di una 18enne (10-11 ottobre 2020).

Per evitare il rischio di fuga l’imprenditore del web avrà anche un braccialetto elettronico.

Genovese lascia il carcere: le tappe della vicenda

La Procura di Milano aveva chiesto il processo con rito immediato per l’imprenditore, accusato di aver commesso due violenze sessuali.

La prima è quella che fa riferimento ai fatti accaduti nella notte tra il 10 e l’11 ottobre scorso a ‘Terrazza sentimento‘, quando una modella 18enne scese semisvestita in strada, nel centro di Milano, domandando supporto a una Volante della polizia e denunciando di essere stata abusata per oltre 20 ore.

La seconda è quella che riconduce a una ragazza di 23 anni, la quale accusa Genovese di essere stata ripetutamente violentata il 10 luglio del 2020 nel corso di una vacanza offertale dallo stesso Genovese a ‘Villa Lolita‘, dimora che ha sede ad Ibiza.

Entrambe le presunte vittime hanno raccontato di essere state drogate. E proprio la cessione di droga è un’altra delle accuse formulate dalla Procura a carico dell’imprenditore assieme a quella di sequestro di persona.

Non fanno parte della richiesta di giudizio immediato altri due casi di violenze contestati dai pm all’imprenditore, in quanto per questi il gip Tommaso Perna aveva rigettato la richiesta di misura cautelare.

VirgilioNotizie | 27-07-2021 15:33

Genovese lascia il carcere: per lui arresti domiciliari in una clinica Fonte foto: Getty
,,,,,,,