,,

Alberto Genovese chiede di essere scarcerato: le motivazioni

L'imprenditore accusato di aver violentato diverse giovani durante i droga party che organizzava, ha chiesto di essere messo agli arresti domiciliari

Alberto Genovese, l’imprenditore accusato di aver stordito con un mix di droghe e poi violentato una 18enne durante una festa nel suo appartamento di Milano, si trova in carcere a San Vittore dal 6 novembre. La difesa ne ha chiesto la scarcerazione e gli arresti domiciliari in una struttura specialistica per permettergli di disintossicarsi e combattere la dipendenza da sostanze stupefacenti. La richiesta è sul tavolo dei pm meneghini, chiamati a dare un parere in merito, e dovrà essere vagliata poi dal gip. Ne dà notizia il Corriere della Sera.

Alberto Genovese: perizia sugli audio di Terrazza Sentimento

Oltre quella della scarcerazione e degli arresti domiciliari, la difesa di Alberto Genovese ha chiesto al gip Tommaso Perna una perizia sugli audio dei filmati di videosorveglianza del festino tra il 10 e l’11 ottobre, quando la 18enne, secondo quanto emerso dalle indagini del pm Rosaria Stagnaro e del procuratore aggiunto Letizia Mannella, sarebbe stata violentata per ore dopo essere stata drogata.

Secondo gli avvocati del 46enne dovebbero essere ascoltate le conversazioni che la ragazza ha avuto non solo con il padrone di casa, ma anche con altri ospiti del droga party e in altre stanze diverse dalla camera da letto di Genovese, dove si è consumata la violenza, per capire meglio la dinamica di quanto avvenuto.

Al giudice per le indagini preliminari i legali hanno domandato di far analizzare a degli esperti le registrazioni per verificare se la ragazza possa aver manifestato il suo consenso a quanto avvenuto successivamente. La Procura di Milano, riporta il Corriere della Sera, ha già dato parere negativo alla richiesta, sottolineando che gli audio sarebbero troppo disturbati, e una perizia potrebbe lasciare spazio a interpretazioni non oggettive.

Alberto Genovese: le accuse e le indagini contro l’imprenditore

Dall’inchiesta portata avanti dalla Procura di Milano su Alberto Genovese sono emerse diverse testimonianze di stupri avvenuti tra Terrazza Sentimento, la casa dei festini vicino al Duomo, e Villa Lolita, casa vacanze a Ibiza. Alcune vittime di Genovese, che hanno deciso di mostrare il volto sulla stampa, hanno denunciato i fatti alle autorità, mentre altre sono state sentite come persone informate dei fatti.

Il 46enne è indagato anche per trasferimento fraudolento di valori in un filone patrimoniale aperto, e sono in corso delle verifiche sui suoi movimenti finanziari. Gli inquirenti stanno vagliando le ipotesi che l’imprenditore si sia reso responsabile anche dei reati di frode fiscale e riciclaggio.

VirgilioNotizie | 23-02-2021 12:35

genovese Fonte foto: IPA
,,,,,,,