,,

Ucraina, no fly zone e stop della Nato: la richiesta di Zelensky che può scatenare la Terza guerra mondiale

Il presidente ucraino Zelensky ha fatto una richiesta giudicata pericolosa: cos'è la no fly zone e a cosa serve

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La richiesta del presidente ucraino Volodymyr Zelensky potrebbe portare alla Terza guerra mondiale? Da giorni Zelensky chiede ai paesi della Nato di istituire una no fly zone nei cieli ucraini. L’Occidente, però, non ha intenzione di attuarla, nonostante la forte condanna all’invasione russa. Vediamo, nel dettaglio, cos’è la no fly zone e perché potrebbe portare a un conflitto mondiale.

Cos’è la no fly zone? La richiesta del presidente ucraino Zelensky

Una no fly zone è uno spazio aereo sottoposto a controllo militare e interdetto a tutti i velivoli non autorizzati. Se fosse istituita porterebbe automaticamente alla possibilità di dover prendere di mira aerei militari russi e quindi innescherebbe un conflitto diretto con Mosca.

La Nato, nonostante le pressioni del presidente ucraino Zelensky, ha deciso di non istituirla. Pesano, in questo senso, anche le parole di Putin che ha dichiarato come l’idea di imporla equivarrebbe a una dichiarazione di guerra.

“Molto di ciò che sta accadendo ora e di ciò a cui stiamo assistendo e di ciò che accadrà – ha detto Putin – è senza dubbio un modo per combattere contro la Russia e ogni mossa in quella direzione da parte di qualsiasi paese sarebbe da noi considerata una partecipazione al conflitto armato”.

Verso la Terza guerra mondiale? Cosa cambia con la no fly zone chiesta da Zelensky

Perché la richiesta di Zelensky potrebbe portare a un conflitto mondiale? Lo ha spiegato, tra gli altri, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“Si è presa una decisione importante, non si istituirà la no- fly zone della Nato”, ha ricordato ieri il ministro Di Maio a Tg2 Post, spiegando che attivare la no- fly zone come richiesto dall’Ucraina “significherebbe portare in guerra i paesi alleati, inclusa l’Italia e questo non ce lo possiamo permettere, perché si rischia una guerra mondiale“.

Zelensky
Zelensky chiede una no fly zone ma la Nato respinge la richiesta

Zelensky non si arrende e guarda agli Stati Uniti

Il presidente ucraino ha cercato una sponda dagli Stati Uniti e in un colloquio di un’ora via zoom a un gruppo di Senatori americani è tornato a chiedere una rinnovata assistenza militare, inclusi aerei e droni, altre sanzioni contro la Russia, e l’imposizione della no fly zone sull’Ucraina.

La risposta di Washington però è stata chiara: una no fly zone da parte della Nato “potrebbe portare ad una guerra vera e propria“, ha spiegato il segretario di stato Usa Antony Blinken.

Ucraina e Russia, dov'è il fronte caldo della guerra e quali sono le aree colpite dagli attacchi russi Fonte foto: ANSA
Ucraina e Russia, dov'è il fronte caldo della guerra e quali sono le aree colpite dagli attacchi russi
,,,,,,,,