,,

Terza ondata "potente, farà molti morti": l'avvertimento di Galli

Massimo Galli ha lanciato un nuovo avvertimento sulla terza ondata di coronavirus in Italia

L’evoluzione della pandemia di coronavirus in Italia continua a preoccupare, in particolare per l’arrivo della terza ondata. Massimo Galli, responsabile del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, ha lanciato un nuovo avvertimento:”È fondamentale – ha dichiarato all’Adnkronos Salute – cercare di fermare una terza ondata, potente, che farà molti morti e che, in larga misura, è già partita”.

Mentre il nostro Paese si appresta a dividersi tra zona rossa e zona arancione dal lunedì 15 marzo, Galli ha ricordato che “serve vaccinare, vaccinare, vaccinare. Soprattutto in questo momento in cui la pandemia impenna verso l’alto: ciò che importa sopra ogni cosa è proteggersi”, ha ribadito Galli.

Vaccino AstraZeneca, lotto ritirato: il chiarimento di Galli

La vicenda del ritiro del lotto AstraZeneca, a detta di Galli, serve a farci perdere di vista questo: “Il vaccino AstraZeneca ha dato comunque una prestazione più che sufficiente per garantire una risposta immunitaria alla grande maggioranza delle persone giovani e sane o alle meno giovani ma in buona salute. Personalmente, se non avessi fatto già la vaccinazione, e se, con le informazioni attuali, mi avessero proposto oggi di fare il vaccino AstraZeneca, l’avrei fatto senza esitazione”.

A seguito dell’episodio del lotto sospeso, “era prevedibile che si registrassero rinunce alla vaccinazione – ha rimarcato Galli -. Purtroppo questa vicenda è stata quanto di più intempestivo potesse capitare. Su 10 milioni di vaccinati con un qualsiasi vaccino è praticamente certo che nell’arco dei 6 giorni successivi alla vaccinazione si verificheranno 6 decessi per morte improvvisa. Ma sono 6 decessi che su 10 milioni di persone si verificano sempre, indipendentemente dal fatto che ci sia stato o no il vaccino“.

VirgilioNotizie | 13-03-2021 19:21

Assembramenti nelle città: l'ultimo assalto prima della stretta Fonte foto: ANSA
Assembramenti nelle città: l'ultimo assalto prima della stretta
,,,,,,,