,,

Silvia Romano, lo zio sulla conversione: "Lavaggio del cervello"

Lo zio di Silvia Romano ha espresso alcuni dubbi in merito alla spontaneità della conversione della ragazza all'Islam

Lo zio di Silvia Romano è intervenuto a “La vita in diretta” per fornire la sua versione dei fatti sul ritorno della nipote in Italia e la sua conversione all’Islam. Innanzitutto l’uomo ha risposto alla domanda se Silvia fosse incinta o meno: “No, non lo è. Non è incinta“, mettendo quindi a tacere le ipotesi che la ragazza fosse tornata in Italia con una gravidanza.

La conversione di Silvia Romano e i dubbi dello zio

Lo zio ha però espresso alcuni dubbi sulla conversione della cooperante all’Islam, affermando durante il collegamento: “Lei è stata inquadrata e addestrata, quelli sono esperti, le hanno fatto il lavaggio del cervello. Le avranno anche dato delle droghe”.

Parole che vanno in contrasto con quanto affermato dalla stessa Silvia Romano, e cioè che la sua conversione sia avvenuta in maniera naturale e spontanea. E su questo punto, lo zio ha insistito: “No, assolutamente”.

Sull’ipotesi di un’opera di convincimento, lo zio ha poi aggiunto: “Non parla neanche nello stesso modo di prima. Non è lei che vuole farsi chiamare Aisha, e questo non l’ha mai detto. Di certo non tornerà più la Silvia che era”.

Lo zio di Silvia: “Tornare in Africa? Le brucio il passaporto”

Quando Silvia è rientrata a casa sua a Milano, alcuni giornalisti le hanno chiesto se fosse intenzionata a tornare in Kenya. Lei ha risposto semplicemente: “Rispettate questo momento“, senza fornire altri dettagli. Sul tema, lo zio ha commentato una possibile reazione della famiglia: “La famiglia come la prende? Che nessuno la fa tornare in Africa, penso. Il passaporto glielo brucio io, così vediamo se torna in Africa”.

VirgilioNotizie | 12-05-2020 12:54

Silvia Romano, le foto prima del rapimento e della conversione Fonte foto: ANSA
Silvia Romano, le foto prima del rapimento e della conversione
,,,,,,,