,,

Elezioni Roma, Sgarbi attacca la Raggi e le promette un "regalo"

In caso di vittoria del centrodestra a Roma, Vittorio Sgarbi diventerebbe l'assessore alla Cultura: e ha già promesso un "regalo" a Virginia Raggi

Le elezioni amministrative si terranno in autunno. Si voterà anche in grandi città, Roma su tutte. Nella Capitale si sfideranno la sindaca uscente, Virginia Raggi, l’ex ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, Enrico Michetti, volto della coalizione del centrodestra, e Carlo Calenda, leader di Azione. Più defilati Monica Lozzi (REvoluzione Civica) e Paolo Berdini (Rifondazione Comunista – PCI).

Tra gli interessati c’è anche Vittorio Sgarbi. Il deputato, nonché sindaco di Sutri, in caso di vittoria di Michetti potrebbe ricoprire il ruolo di assessore comunale alla Cultura. E ha gia in mente un ‘tributo‘ a Virginia Raggi.

Elezioni Roma, Sgarbi attacca la Raggi e le promette un “regalo”

Vittorio Sgarbi potrebbe essere il prossimo assessore alla Cultura del Comune di Roma. E ha già le idee chiare: “Il patrimonio della città è la sua storia millenaria. La Raggi pensa che sia il nuovo stadio. Se diventerò assessore le intitolerò un vespasiano, come fosse un monumento alla sua amministrazione”. Parole pronunciate nel corso di un’intervista concessa alla Verità.

Quindi, un’altra frecciata all’attuale sindaca e al magistrato Giuseppe Pignatone: “Si sono inventati ‘Mafia Capitale‘ per poter ergersi a eroi antimafia. Peccato che la Cassazione abbia riconosciuto che a Roma la mafia non c’era. E questi insistono”.

Al momento lo stesso Sgarbi ha dei guai con la Procura di Roma, che lo accusa di aver autenticato opere false: “Indagine senza senso, nessuno si è lamentato, non c’è una parte lesa. Sono opere che hanno meno di 50 anni. Che c**** vogliono da me? Il perito non è nemmeno laureato, totalmente inesperto. Figuriamoci se devo stare a discutere con gli analfabeti“.

Elezioni Roma, Sgarbi su Papa Francesco: “Siamo colleghi”

Sgarbi tira in ballo un altro dei simboli della Capitale, ossia il Papa: “Francesco vorrebbe che io facessi l’assessore alla cultura a Roma, se potesse mi voterebbe. Io lo considero un collega: condividiamo molte cose. L’inferno non esiste, peccate pure quanto volete, andremo tutti in paradiso”.

“Io avrei fatto direttamente il sindaco – ha aggiunto – se non avessero messo il veto ai candidati politici. Così ho creato la Trinità con Michetti candidato sindaco e Matone prosindaco. Io rappresento lo Spirito Santo“.

Secondo Sgarbi “al ballottaggio ci va Gualtieri, che sta intorno al 25%. Calenda non va oltre il 10%, mentre la Raggi non va oltre il 15%. Il centrodestra viaggia sul 45%”.

I sondaggi di BiDiMedia (16 giugno), però, parlano di un Michetti al 28,5%, tallonato da Gualtieri al 27%, quindi Raggi al 21,4% e Calenda al 14,9%. Inidetro Monica Lozzi (1,9%) e Paolo Berdini (1,5%).

VirgilioNotizie | 21-06-2021 08:28

Sgarbi, botta e risposta in Aula. Portato via di peso (ancora) Fonte foto: ANSA
Sgarbi, botta e risposta in Aula. Portato via di peso (ancora)
,,,,,,,