,,

Salvini, stoccata al governo e al premier Conte: la proposta

Il segretario della Lega ha piazzato l'affondo all'esecutivo Conte e al presidente del Consiglio

Il leader della Lega Matteo Salvini, ospite della trasmissione “Stasera Italia” in onda su Rete 4, non si è tirato indietro nel piazzare l’affondo al governo Conte accusato di “governare con chiunque pur di mantenere la poltrona”. Il segretario del Carroccio, nel corso dell’intervento in tv, si è detto pronto a tornare alle urne e, visti gli ultimi dati, è sicuro del risultato.

“Gli italiani hanno apprezzato quello che abbiamo fatto al governo altrimenti non saremmo sopra al 30% dopo 6 mesi di opposizione. Ci stiamo preparando” ha sottolineato.

Poi la stoccata al premier Giuseppe Conte: “Io non riuscirei mai a governare con la Lega al lunedì, e col Pd al martedì. Conte con la sua faccia di bronzo ci è riuscito. Gli lascio la Presidenza ancora per qualche mese, forse, ma cosa sta facendo per l’Italia? Niente”.

“Per me la dignità e la parola data valgono più di ogni ministero. Noi non potevamo andare avanti con Toninelli… Questi invece governano con chiunque pur di mantenere la poltrona” ha aggiunto.

Poi, sull’eventuale incontro tv con Conte, ha proposto: “Se organizzate sono pronto a incontrarlo qui“.

Decreti Salvini, la risposta dell’ex ministro

Mentre Salvini era in diretta, a Palazzo Chigi si teneva il vertice della maggioranza sui decreti sicurezza emanati dall’allora ministro dell’Interno. Sull’ipotesi di cancellazione dei decreti Salvini ha dichiarato: “Chi dice di voler cancellare i decreti sicurezza dimezza la potenza di fuoco dell’agenzia antimafia. Cancellarli significa aiutare la mafia e gli spacciatori di droga. Ovviamente non si parla solo d’immigrazione, evidentemente chi vuole modificarli… non li ha letti bene”.

“Nei Decreti c’erano soldi per le telecamere nei comuni, più poteri ai sindaci, assunzioni di donne e uomini delle Forze dell’ordine, raddoppio dei fondi per Agenzia per beni confiscati alla mafia, tutele per agenti in servizio nelle piazze violente” ha proseguito.

Una battuta anche sulla linea europea della Lega: “Con Giorgetti abbiamo la stessa linea sull’Europa: nessuno vuole uscire da niente, dalle monete”.

Elezioni regionali, l’idea di Salvini

Archiviata la vittoria in Calabria e la sconfitta in Emilia Romagna, la Lega è pronta a correre per le prossime regionali. Tra le regioni chiamate al voto ci sarà anche la Campania che, ad oggi, non ha un candidato di centrodestra.

Queste le parole di Salvini: “Non stiamo giocando a Risiko: io ti do la Kamchatka e tu mi dai un altro Stato, l’importante è scegliere le persone migliori. Non ho nulla contro Tizio o Caio: ci sederemo attorno a un tavolo e troveremo una soluzione”.

“Domani a Napoli parlerò di lavoro e sicurezza: Napoli soffre di un De Magistris assolutamente inadeguato con cantieri bloccati da anni e di un De Luca che ha portato la sanità campana a essere l’ultima in Italia, secondo i dati del Sole 24 ore” ha aggiunto.

Infine ha concluso: “Penso che i cittadini napoletani e campani si meritino qualcosa di più rispetto alle chiacchiere di De Magistris e di De Luca”.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-02-2020 22:04

matteo-salvini-5 Fonte foto: Ansa
,,,,,,,