,,

Ruby ter, Renzi difende Berlusconi: "È un perseguitato"

I giudici hanno avanzato l'ipotesi di chiedere una perizia psichiatrica per Berlusconi, viste le tante assenze in aula: sul tema è intervenuto Renzi

I giudici hanno chiesto la perizia psichiatrica, nell’ambito del processo Ruby ter, in conseguenza alle tante assenze – dovute a motivi di salute, stando ai certificati prodotti dai suoi legali – di Silvio Berlusconi. Il Cavaliere, attraverso una lettera, ha risposto dicendo che non si sottoporrà ad alcuna perizia, dando l’ok al fatto che il processo possa andare avanti senza la sua presenza fisica in aula. Sul tema è intervenuto il leader di Italia Viva, MatteoRenzi.

Ruby ter, Renzi difende Berlusconi: “È un perseguitato”

Matteo Renzi è intervenuto a Siena, intervistato da Barbara Jerkov in occasione della presentazione di ‘Controcorrente’, il libro dell’ex premier.

Il leader di Italia Viva è al centro di voci legate ad un presunto incontro con Silvio Berlusconi durante l’estate: “Non vedo Berlusconi dal gennaio 2015 e non ho mai parlato con lui di Quirinale. Di vicende giudiziarie sì, di altro no. Ricordo che Berlusconi non ha mai votato la fiducia al un mio governo e che io sono orgoglioso di aver eletto Sergio Mattarella, quando si ruppe il dialogo iniziato con il noto patto del Nazareno”.

Per quel che riguarda la richiesta di perizia psichiatrica nell’ambito del processo Ruby ter, Renzi ha difeso Berlusconi: “Incredibile la perizia psichiatrica a Berlusconi: giusto verificare se è malato o meno, ma chiedere una perizia del genere assume i contorni di una inutile e sguaiata provocazione”.

Non si fa altro che confermare che in questi anni c’è stata una persecuzione – ha aggiunto -: non potrei definire altrimenti la perizia psichiatrica per un signore di 85 anni. Giusto che Berlusconi presenti ricorso, e alla sinistra dico: arriverà il momento di dare un giudizio politico sulla sua vicenda senza cercare di combatterlo per via giudiziaria”.

Renzi minacciato di morte: “Mai così tanta solidarietà dal Pd”

“Non ho mai avuto la solidarietà del Pd come in questo momento, mi è mancata quella di Di Battista ma vabbè…”, ha detto poi Matteo Renzi, anche ironizzando riferendosi a minacce ricevute giovedì a Montevarchi durante un comizio del presidente M5s Giuseppe Conte.

“Viene detto – ha aggiunto Renzi – ‘Sparategli’, ‘fatelo fuori’, lo sentono ma fanno finta di niente salvo poi il giorno dopo dire ‘Non va bene'”.

Il leader di Italia Viva quindi ha affermato che “i 5 Stelle sono stati una sciagura nella politica italiana e ora Conte a qualche chilometro da qui, a Montevarchi, veniva accompagnato in un comizio da un giornalista che viene pagato dalla Rai e da La 7: è una follia”.

VirgilioNotizie | 19-09-2021 07:42

renzi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,