,,

Per Fabrizio Corona arriva il fine pena in anticipo: uomo libero da sabato 23 settembre, l'annuncio

L'ex agente fotografico sarà un uomo libero dal 23 settembre: l'annuncio dell'avvocato Ivano Chiesa

Pubblicato il:

Fabrizio Corona, arrestato nel gennaio 2013 per via dell’esecuzione di diverse condanne definitive, dopo oltre 10 anni sabato 23 settembre 2023 finirà di scontare la pena.

Fabrizio Corona torna libero

L'”ex re dei paparazzi”, nella notte tra sabato e domenica, tornerà ad essere un uomo libero.

L’imprenditore è stato difeso legalmente dall’avvocato Ivano Chiesa. Negli ultimi mesi Corona è stato in affidamento terapeutico, come regime alternativo alla detenzione.

La Procura generale ha reso noto giovedì 21 settembre che “la data di fine pena” è fissata per il “23/09/ 2023”, anticipata per effetto della cosiddetta “liberazione anticipata”, concessa dal Tribunale di Sorveglianza, che prevede uno sconto di 45 giorni ogni 6 mesi di pena scontata.

L’annuncio dell’avvocato Ivano Chiesa

Ad annunciare la comunicazione ricevuta dalla Procura è stato proprio il legale Chiesa. Così su Instagram l’avvocato: “Fabrizio sarà un uomo libero e avrà saldato definitivamente i conti con la giustizia, dopo 10 anni di battaglie, di guerre, di istanze e di fatiche. Sono molto felice”.

“Finisce la pena di Fabrizio. Dopo troppo, decisamente troppo tempo. Sarà un uomo libero, anche fisicamente. Nella testa e nel cuore lo è sempre stato. Come me”, ha aggiunto Chiesa.

Corona ha pubblicato il video del suo legale ed ha commentato: “Grazie avvocato, solo noi sappiamo quello che abbiamo vissuto”.

L’arresto nel gennaio 2013

Corona era stato arrestato nel gennaio del 2013, in Portogallo. Quando era divenuta definitiva la condanna per il cosiddetto “foto-ricatto” ai danni dell’ex calciatore David Trezeguet, si era dato alla fuga. Per questo è finito in manette in terra portoghese.

Si erano sommate al computo della pena una serie di altre condanne. Dal 2013 a oggi, Corona è transitato diverse volte dal carcere ai domiciliari (e viceversa) per ricevere delle cure, anche per la tossicodipendenza. In diversi frangenti gli sono state contestate violazioni.

Dal maggio 2022 è passato dalla detenzione domiciliare all’affidamento terapeutico in una comunità a Limbiate, comune in provincia di Monza e Brianza. Nella struttura si è dovuto recare ogni venerdì per quattro ore.

Rimangono aperti a carico di Corona alcuni processi a Milano.

corona-perizia Fonte foto: ANSA

La scelta ideale per l'autumobilista

,,,,,,,,