,,

Mosca, ex dirigente di Gazprombank trovato morto con moglie e figlia: mistero sulla fine di Vladislav Avayev

L'uomo era anche un ex funzionario del Cremlino, gli investigatori russi starebbero indagando sull'omicidio-suicidio

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

È giallo sulla morte di un ex alto funzionario del Cremlino e vicepresidente della Gazprombank, Vladislav Avayev. Il corpo senza vita del 51enne è stato trovato nel suo appartamento di Mosca insieme a quelli della moglie incinta Yelena, 47 anni, e della figlia più giovane di 13.

Mosca, ex dirigente di Gazprombank trovato morto con moglie e figlia: il giallo di Vladislav Avayev

I cadaveri sono stati scoperti dalla figlia maggiore di Avayev, Anastasia, arrivata nella casa da 3,5 milioni di dollari dei genitori, dopo aver tentato invano di mettersi in contatto telefonicamente con loro.

Secondo le informazioni diffuse dalla polizia russa, l’uomo è stato ritrovato con una pistola in mano, e tutti e tre i corpi presentavano ferite da arma da fuoco.

Mosca, ex dirigente di Gazprombank trovato morto con moglie e figlia: le ipotesi

Gli investigatori starebbero perciò seguendo la pista dell’omicidio-suicidio: secondo le prime ricostruzioni rilanciate da Repubblica, Avayev avrebbe scoperto che la moglie aveva una relazione con l’autista e avrebbe avuto il sospetto che il figlio atteso dalla moglie fosse del collaboratore.

La figlia Anastasia ha raccontato di aver visto i familiari riversi sul pavimento dopo essere riuscita ad aprire la porta chiusa da dentro, senza che nessuno dall’interno dell’appartamento avesse risposto, e di aver trovato il padre con l’arma in mano. Una delle 13 ritrovate nell’abitazione.

La sede della Gazprombank in Svizzera

Mosca, ex dirigente di Gazprombank trovato morto con moglie e figlia: chi era Vladislav Avayev

La polizia avrebbe però lasciato aperta anche l’ipotesi di un legame tra le morti e la vita professionale dell’uomo.

Vladislav Avayev era stato vicepresidente della Gazprombank, la banca privata cruciale per il trasferimento dei pagamenti sul gas russo dei Paesi europei in rubli: sistema messo a punto dal presidente russo Vladimir Putin per aggirare le sanzioni dell’Unione europea, che avrebbe previsto l’apertura di due conti correnti presso l’istituto, uno in rubli e l’altro in valuta estera, imponendo la conversione così da sostenere il valore della moneta interna.

La vittima aveva lasciato la banca privata da vicepresidente, ma si sospetta che avesse mantenuto dei rapporti all’interno. Prima ancora Avayev era stato vice capo di un importante dipartimento del Cremlino e il suo patrimonio era frutto principalmente dall’attività di imprenditore del settore delle costruzioni.

polizia-mosca Fonte foto: ANSA
,,,,,,,