,,

"Morte George Floyd messa in scena": bufera contro repubblicana

Il post scritto e poi cancellato dalla repubblicana Cynthia Brehm ha scatenato una bufera negli Stati Uniti d'America

L’uccisione di George Floyd è stata una messa in scena solo per far apparire cattivo Donald Trump. Questo, come riporta ‘Ansa’, è il contenuto di un post scritto (e poi cancellato) dalla repubblicana Cynthia Brehm, che ha scatenato non poche polemiche negli Stati Uniti d’America.

A Brehm, presidente dei repubblicani della Bexar County, in Texas, è stato chiesto di dimettersi sia dal governatore dello stato Greg Abbott, che da altri repubblicani del Texas.

Questo uno degli attacchi: “Le sue parole sono disgustose, non c’è posto per lei nel partito repubblicano o sulla scena pubblica”.

Cynthia Brehm, sollecitata a dimettersi, avrebbe risposto di non avere intenzione di farlo.

Morte George Floyd, Trump fa costruire muro attorno a Casa Bianca

Intanto, Donald Trump, citato nel post della repubblicana, ha fatto costruire un “muro” attorno alla Casa Bianca per proteggere l’edificio dalle proteste che hanno seguito la morte di George Floyd, che ha perso la vita mentre era sotto la custodia della polizia.

Il “muro” di recinzioni attorno alla Casa Bianca rimarrà fino al 10 giugno. Lo ha affermato il Secret Service, spiegando che l’area resterà chiusa per mantenerne la sicurezza e consentire allo stesso tempo manifestazioni pacifiche.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-06-2020 09:00

Canti e ricordi per George Floyd: folla ai funerali a Minneapolis Fonte foto: Ansa
Canti e ricordi per George Floyd: folla ai funerali a Minneapolis
,,,,,,,