,,

Milano, ritrovato il corpo di Giacomo Sartori: l'ipotesi di suicidio

Ritrovato il corpo di Giacomo Sartori: il 29enne potrebbe non aver compiuto un gesto estremo, ma essere rimasto vittima dei ladri

È stato ritrovato senza vita Giacomo Sartori, il 29enne sparito venerdì 18 settembre poco prima della mezzanotte dopo una serata con gli amici in un locale di viale Vittorio Veneto a Milano in cui è rimasto vittima dell’ennesimo furto. Il suo corpo sarebbe stato rinvenuto in una cascina a Casorate Primo, in provincia di Pavia, non lontano da dove era stata rintracciata anche la sua macchina. Lo riporta Skytg24.

Milano, ritrovato il corpo di Giacomo Sartori: la ricostruzione

Forse mosso dalla rabbia o dalla frustrazione per la perdita dello zaino, contenente il computer personale e quello aziendale, il cellulare di lavoro, il portafoglio con soldi e documenti, il tecnico informatico originario di Mel (Belluno) potrebbe aver deciso di dare la caccia ai ladri attraverso la tecnologia.

L’auto del ragazzo è stata ritrovata mercoledì 22 a Casorate Primo, a 30 chilometri da Milano. Un luogo mai frequentato dal 29enne. La macchina era chiusa, con la sola ricevuta del mancato pagamento del pedaggio della A7 al suo interno. I 21 km percorsi in autostrada dal giovane, che sapeva di non poter pagare al casello, rimangono un mistero, come riporta il Corriere della Sera.

L’ipotesi è che Giacomo Sartori abbia tracciato il telefono rubato attraverso le app apposite. Alle 2.30 il suo cellulare personale ha prodotto del traffico dati. Si sarebbe quindi connesso a internet con lo smartphone personale, forse per chiamare il fratello via WhatsApp, anche se la chiamata è rimasta senza risposta.

L’auto del ragazzo è stata inquadrata dalle videocamere di sorveglianza per le vie del centro di Casorate e poi di nuovo a Motta Visconti. Un giro strano, che alimenterebbe l’ipotesi di una ricerca notturna, come se stesse seguendo un segnale o addirittura seguendo le istruzioni per recuperare la refurtiva.

Milano, ritrovato il corpo di Giacomo Sartori: il ritrovamento

I Carabinieri del Nucleo investigativo della Compagnia Porta Magenta di Milano non escludono al momento alcuna pista, compresa la responsabilità di terzi nella scomparsa di Giacomo Sartori, ma, come riportato da Repubblica, accanto al corpo sarebbe stata trovata una catena e un filo elettrico intorno al collo, elementi che farebbero pensare al suicidio.

Oltre 50 operatori dell’Arma, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile, con cani molecolari, droni, elicotteri e cavalli hanno battuto una vasta area prima del ritrovamento.

VirgilioNotizie | 24-09-2021 12:10

Persone scomparse, i casi più famosi in Italia Fonte foto: ANSA
Persone scomparse, i casi più famosi in Italia
,,,,,,,