,,

Ilaria Cucchi, la decisione sull'ingresso in politica

Ilaria Cucchi ha attaccato nuovamente il segretario della Lega dopo il suo commento a margine della sentenza di condanna dei carabinieri

Nel futuro prossimo di Ilaria Cucchi sembrerebbe non esserci posto per una candidatura politica. Ad ammetterlo è la stessa sorella di Stefano Cucchi, ucciso 10 anni fa e per la cui morte è stata emessa una sentenza negli scorsi giorni, che ha negato l’intenzione di intraprendere una carriere nel mondo politico.

“So che sta girando una fake news che sostiene che ho intenzione di candidarmi in politica. Non ho alcuna intenzione di candidarmi, tantomeno a sindaco di Roma. Ne ha già abbastanza la Raggi, non vorrei essere al suo posto” ha ammesso Ilaria Cucchi secondo quanto riportato da Ansa.

Intervistata da Radio Radio, la sorella di Stefano Cucchi aveva ironizzato sulla possibilità impegnarsi politicamente: “Se la politica mi attrae? Quella che mi piace e che voglio fare è quella che ho fatto in questi dieci anni, quella vera, quella sul campo, non quella che parla alla pancia della gente. Quella che torna a interessarsi al tema dei diritti umani”.

“Ci dobbiamo battere per i nostri figli – ha precisato – per consegnare loro una società migliore, in cui non si scenda a compromessi sui diritti umani”.

Ilaria Cucchi, ipotesi candidatura a sindaca di Roma

Rispetto a una sua eventuale candidatura a sindaca di Roma, Cucchi nel corso dell’intervista ha ricordato quanto avvenuto qualche anno fa: “Io quella volta lanciai un appello, che ero pronta a presentarmi come sindaco di Roma purché tutti i partiti facessero un passo indietro”.

Poi ha concluso: “Più una provocazione che altro, infatti sono rimasta a casa. Se succedesse adesso? Ora penso a godermi questo momento di riconciliazione con me stessa. Avevamo ragione noi, valeva la pena andare avanti, faccio ancora fatica a pensare che ce l’abbiamo fatta”.

Ilaria Cucchi, nuovo attacco a Salvini

Poi ha attaccato nuovamente il segretario della Lega dopo il suo commento a margine della sentenza di condanna dei carabinieri in merito alla morte di Stefano. La sorella del geometra ha dichiarato: “Matteo Salvini fa speculazione su mio fratello, sono stata accusata io di fare questo, ma lui è uno sciacallo. Fa politica di basso livello sulla morte di mio fratello e sulla nostra storia”.

“Arriva al punto di parlare ancora di droga nel momento in cui sono state emesse le sentenze di condanna per omicidio dopo dieci anni dalla morte di mio fratello. Ma che ci vuole dire – ha chiesto retoricamente Ilaria Cucchi – che i drogati devono essere uccisi? Secondo me lui è completamente fuori dal mondo”.

La donna ha poi parlato della sua famiglia: “Il giorno della sentenza mia madre che sta molto male è rimasta tantissime ore in quella udienza ad aspettare la pronuncia”. “Mio padre è una persona talmente per bene e onesta che a pochi giorni dalla morte di Stefano ha denunciato suo figlio per aver trovato un quantitativo di droga nella sua abitazione di Morena. Questa è la nostra famiglia”.

Ilaria Cucchi contro la droga

Sulla questione della droga, Ilaria Cucchi ha affermato: “Anche io da madre, ho paura della droga, anche io sono contraria, ma qui parliamo di omicidio preterintenzionale e non di droga. Matteo Salvini piuttosto che preoccuparsi del nostro processo si preoccupi di casa sua, pensi a loro, non alla mia famiglia”.

Commentando la morte di Stefano, ha dichiarato: “Mio fratello non è morto perché drogato, è chiaro a tutti fuorché a Salvini che ripete sempre le stesse cose… probabilmente sarà ancora sotto gli effetti del mojito. La querela è in via di presentazione. Non tollero più nulla, adesso basta. Sono in tante le persone che ci devono chiedere scusa. Salvini sembra il degno erede di Giovanardi”.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-11-2019 16:10

Caso Cucchi, 2 carabinieri condannati: reazioni dopo la sentenza Fonte foto: Ansa
Caso Cucchi, 2 carabinieri condannati: reazioni dopo la sentenza
,,,,,,,