,,

Dopo il Covid c'è una nuova epidemia in Corea del Nord: virus intestinale e nuova quarantena, cosa succede

Preoccupazione da Pyeongchang che mette subito in atto misure restrittive come quarantena e trattamenti speciali per i fragili

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dopo essere stata messa in ginocchio da una forte ondata di Covid-19, la Corea del Nord affronta una nuova emergenza che ha portato Kim Jong-un a mettere in atto severe misure di prevenzione. Una nuova epidemia, infatti, sembrerebbe prendere piede dalle parti di Pyeongchang, un virus che desta più di una preoccupazione.

Nuova epidemia, di cosa si tratta

Negli ultimi giorni, come riferito dalle notizie che arrivano col contagocce dalla blindatissima Corea del Nord, il governo di Pyeongchang è alle prese con una nuova emergenza che preoccupa gli esperti nel campo sanitario. Dopo i numerosi casi di Covid, i coreani infatti starebbero facendo i conti con un virus intestinale molto aggressivo che avrebbe messo ko centinaia di persone.

Si tratta di un virus che interessa l’apparato gastrointestinale e che secondo gli esperti sanitari potrebbe essere colera o tifo. I primi casi sarebbero emersi nella città di Haeju, nella provincia dello Hwanghae Meridionale, successivamente sono stati segnalati più di 800 casi.

Dopo il Covid c'è una nuova epidemia in Corea del Nord: virus intestinale e nuova quarantena, cosa succedeFonte foto: ANSA

Cosa succede in Corea del Nord

Gli esperti coreani, sentiti dall’agenzia di stampa statale KCNA, hanno spiegato che si potrebbe trattare di una “epidemia enterica acuta“. Non è chiaro come e perché il virus abbia preso piede nel Paese, ma di certo è un nuovo duro colpo che la Corea del Nord deve affrontare.

Il nuovo focolaio, segnalato per la prima volta giovedì, ha visto crescere sempre di più i casi e diverse sono le segnalazioni per febbre sospetta. Oltre 19mila coreani, infatti, sarebbero a letto con l’influenza, ma non è stato specificato se per Covid o per il nuovo virus intestinale.

Le misure in atto dopo il Covid

Complessivamente più di 4,6 milioni di persone hanno mostrato sintomi di febbre da quando un focolaio di Covid è stato riconosciuto per la prima volta a metà maggio in Corea del Nord. Per far fronte all’eventuale nuova emergenza, il governo di Pyeongchang ha deciso di mettere in atto delle misure restrittive volte ad arginare qualsiasi rischio.

Kim Jong-un, secondo quanto riferito dalla KCNA, ha quindi deciso di dare il via a quarantene, “screening intensivo per tutti i residenti” e trattamento speciale e monitoraggio delle persone vulnerabili come bambini e anziani.

corea-virus Fonte foto: ANSA
,,,,,,,