,,

Corea del Nord, gargarismi con acqua salata e tè allo zenzero: i rimedi anti Covid secondo Kim Jong-Un

Corea del Nord in piena emergenza Covid. Senza vaccini, il regime di Kim Jong-Un consiglia l'uso di antibiotici e insoliti rimedi casalinghi

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La Corea del Nord è in piena emergenza Covid. I casi di coronavirus hanno ormai superato i due milioni e le persone decedute sono già 65 per quella che è ufficialmente la prima ondata di Covid nel paese. Per affrontare la situazione, in assenza dei vaccini, il regime di Kim Jong-Un incoraggia l’uso di antidolorifici e antibiotici, ma anche di altri “rimedi” più insoliti, come gargarismi con acqua salata e tè allo zenzero.

Corea del Nord in piena emergenza Covid

La Corea del Nord è alle prese con la prima ondata di Covid di cui si ha notizia dall’inizio della pandemia di coronavirus. Nei giorni scorsi, per far fronte alla sitazione, il leader Kim Jong-Un ha disposto il lockdown del paese, con una serie di rigorose chiusure regionali e quarantene.

Il regime nordcoreano non parla di Covid ma di “febbre“: secondo le informazioni che arrivano dall’agenzia di stampa ufficiale Kcna, sono oltre due milioni i casi registrati da fine aprile a oggi, i morti sono 65.

Corea del Nord, i rimedi del regime contro il Covid

Da giorni sulla tv di stato nordcoreana appare quotidianamente un medico, il dottor Ryu Yong-chol, che fornisce gli ultimi aggiornamenti sui casi di “febbre” che stanno colpendo il paese e dispensa consigli su come affrontare la malattia.

Il “dottor Fauci” nordcoreano, come è stato battezzato dall’agenzia Reuters, consiglia ai cittadini l’uso di di antidolorifici e antibiotici. Ma non solo: tra le cure consigliate per combattere la “febbre” ci sono altri rimedi casalinghi.

Come bere tre volte al giorno tazze di tè allo zenzero o alle foglie di salice, oppure fare gargarismi con l’acqua salata, megli se al mattino o alla sera.

Corea del Nord, gargarismi con acqua salata e tè allo zenzero: i rimedi anti Covid secondo Kim Jong-Un

Corea del Nord, rischio strage per il Covid

Nei giorni scorsi l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha lanciato l’allarme sulla situazione potenzialmente devastante della Corea del Nord. Il rischio che il Covid possa causare una strage non è basso, considerando la povertà del sistema sanitario nordcoreano e il fatto che nessuno dei 25 milioni di cittadini è vaccinato.

Assieme all’Eritrea la Corea del Nord è l’unico paese al mondo a non aver avviato una campagna vaccinale anti Covid: ha rifiutato le dosi offerte dagli altri stati, comprese quelle della Cina.

Kim Jong-Un Fonte foto: ANSA
,,,,,,,