,,

Denise Pipitone, sfogo in tv della madre. L'esito dell'ispezione

I carabinieri hanno effettuato un sopralluogo a casa di Anna Corona, ex moglie del papà di Denise Pipitone, a seguito di alcune segnalazioni

Dopo la riapertura del caso sulla scomparsa di Denise Pipitone, voluta dalla Procura di Marsala alcuni giorni fa, proseguono le indagini per far luce su una vicenda che in quasi vent’anni non si è mai chiarita. Come riporta l’Ansa, i carabinieri della Scientifica di Trapani hanno effettuato un sopralluogo nell’abitazione al tempo occupata da Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi, papà biologico di Denise e di Jessica Pulizzi, la sorellastra finita sotto processo e poi assolta nei tre gradi di giudizio.

L’ispezione a casa di Anna Corona e le segnalazioni

L’ispezione è stata disposta dalla Procura per “verificare lo stato dei luoghi e se sono stati effettuati lavori edili”. Anna Corona non vive più da tempo nell’abitazione ma, come riporta il Corriere della Sera, una segnalazione avrebbe riferito di uno spazio nascosto da un muro dove potrebbe essere stato nascosto il corpo di Denise.

La misteriosa botola

I carabinieri hanno avviato le indagini anche in merito alla presenza di una misteriosa botola che conduce a uno scantinato, secondo una segnalazione anonima.

I militari cercano di chiarire ogni dubbio, anche a seguito di alcune intercettazioni sospette e rese note dopo che il caso di Denise Pipitone, scomparsa a Mazara del Vallo il 1° settembre 2004, è tornato alla ribalta nelle ultime settimane.

Dopo l’abbaglio su Olesya Rostova, la ragazza russa che in un primo momento si è creduto – erroneamente – che potesse essere Denise, l’attenzione dei media è più che mai focalizzata su tutti i risvolti della vicenda.

Cosa hanno trovato i Carabinieri

Secondo quanto riportato da Ansa, all’interno del garage dell’abitazione che fu in uso ad Anna Corona è stata trovata la botola, che è stata ispezionata.

Porta a un pozzo profondo 10 metri: all’interno è presente acqua per un’altezza di un metro e mezzo.

L’ispezione si è conclusa alle 20. Dal pozzo i Vigili del Fuoco non hanno tirato l’acqua, dopo aver montato la pompa idrovora e i tubi di scarico.

Dopo che i militari della Scientifica e i pompieri sono usciti, il garage è stato richiuso a chiave.

Come appreso dall’Adnkronos, gli inquirenti non hanno trovato alcuna traccia di Denise Pipitone nella palazzina di via Pirandello a Mazara del Vallo.

La reazione della madre di Denise Pipitone

Gli ultimi sviluppi delle indagini sulla scomparsa della figlia hanno scatenato la dura reazione di Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone.

Ospite della trasmissione ‘Ore 14’ su Rai 2, nel pomeriggio Piera Maggio ha dichiarato: “Sono scioccata: ho saputo questa notizia dai giornali. Non sapevo nulla di questo accertamento: so che gli accertamenti devono essere fatti ma non immaginavo che si parlasse di un ‘cadavere’ di Denise. Avrei voluto un minimo di delicatezza e avrei voluto che mi fosse stata data notizia di questo accertamento attraverso il mio legale”.

La madre di Denise Pipitone ha poi aggiunto: “Tutto questo non è giusto. Qual è la delicatezza nei confronti di una madre? Cosa mi hanno dimostrato? Che parlano con me attraverso i giornalisti?!”.

Piera Maggio, che poi ha chiesto di poter lasciare la trasmissione, era accompagnata dal suo avvocato, Giacomo Frazzitta.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, avrebbe accusato un malore.

In serata, Piera Maggio è intervenuta poi alla trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, dove sulla nuova ispezione dei carabinieri ha ribadito: “Avremmo preferito essere informati direttamente, non dalla stampa”.

VirgilioNotizie | 05-05-2021 20:03

Olesya Rostova non è Denise Pipitone: le tappe della vicenda Fonte foto: ANSA
Olesya Rostova non è Denise Pipitone: le tappe della vicenda
,,,,,,,